Erasmus+: Ingegneria

In questa pagina si possono trovare informazioni specifiche per le studentesse e gli studenti dei corsi di studio della Scuola di Ingegneria che afferiscono ai seguenti Dipartimenti:

  • Dipartimento di Tecnica e gestione dei sistemi industriali - DTG
  • Dipartimento di Ingegneria civile, edile e ambientale - ICEA
  • Dipartimento di Ingegneria dell'informazione - DEI
  • Dipartimento di Ingegneria industriale - DII

Per tutti gli altri aspetti legati al Bando Erasmus+ studio si deve fare riferimento a quanto indicato nel testo completo del bando.

Ufficio del Settore Mobility
Stefania Maso
via Gradenigo 6/A
Ricevimento: su appuntamento
Telefono : +39 049 827 7725
E-mail: erasmus.ingegneria@unipd.it

Registrazione incontro informativo del 15 dicembre 2021

Bando 2022/23

  Università partner

Tutte le informazioni amministrative sono fornite nel Bando Erasmus+ per Studio.

È possibile trovare video e tutorial utili sul canale Mediaspace dell'Ufficio Progetti e Mobilità "Studiare all'estero".

Gli studenti della Scuola di Ingegneria possono presentare domanda per due sedi, in ordine di preferenza.

La studentessa e lo studente deve consultare le pagine web delle Università partner (prestando molta attenzione all'offerta dei corsi accademici) e di contattare il Coordinatore Accademico per essere consigliato su quali attività possono essere svolte all'estero (tesi, corsi), se non già disponibili nelle note dell'Elenco delle destinazioni o nelle pagine web dedicate fornite dai Dipartimenti o dai Corsi di laurea.  Nella proposta di attività da allegare alla domanda su Uniweb, la studentessa o lo studente deve fornire i nomi (in lingua originale) dei corsi scelti.

  Incontri informativi

Meeting informativo sul bando posti vacanti
Venerdì 11 marzo ore 10.30
https://unipd.zoom.us/webinar/register/WN_B1fqXM6YRxOZiPh054jsVw

Q&A Session
Martedì 15 marzo ore 11.30
https://unipd.zoom.us/webinar/register/WN_tVeFZHzhSDC-t2AYhjoJJA

Q&A Session
Venerdì 25 marzo ore 10.30
https://unipd.zoom.us/webinar/register/WN_wPBKCadPSeyDx6HYfbYY1w

  Come scegliere la propria destinazione

  • Selezionare le destinazioni in base al tuo Corso di studi o, in caso non sia possibile, in base all’area didattica (ad esempio, una studentessa e uno studente di Ingegneria Meccanica può considerare una destinazione offerta da Ingegneria aerospaziale che si ritrova nella stessa area = industriale)
  • Controllare attentamente il ciclo per cui l’accordo è stato siglato (se nel file flussi vi è l’indicazione 1, significa che l’accordo è rivolto esclusivamente agli studenti del ciclo 1 = triennale, se vi è l’indicazione 2, significherà che l’accordo è rivolto esclusivamente agli studenti del ciclo 2 = magistrale, se vi è l’indicazione 3, significherà che l’accordo è rivolto esclusivamente agli studenti del ciclo 3 = dottorato)
  • Considerare attentamente la Scuola/Dipartimento (a titolo di esempio, se la studentessa o lo studente é interessata/o all’Universitat Politecnica de Catalunya, deve fare attenzione a presentare domanda per la sede corretta. Ovvero, ad esempio, se di Ingegneria civile, dovrà presentare domanda per il flusso del Prof. Defina che ha un accordo con la Scuola ETSECCPB)
  • Leggere attentamente le note (se vi è l’indicazione solo tesi non ha senso presentare domanda con l’intenzione di fare corsi)
  • Verificare i requisiti linguistici sul sito della sede estera alla voce Language requirements e cercare di capire se la scelta di quella sede é percorribile in base alle tue conoscenze linguistiche
  • Prendere attentamente visione dell’offerta formativa che si trova nel sito della sede estera per capire se ciò che si fa all’estero è utile alla propria carriera
  • Contattare il docente responsabile di flusso al fine di ottenere maggiori informazioni sulla sede estera

  Presentazione della domanda

Studentesse e studenti possono fare due scelte in ordine di preferenza.

Per la procedura di presentazione della domanda e la relativa modulistica, vedere la pagina Fare domanda Erasmus.

  Criteri di selezione delle domande e assegnazione del posto

La studentessa e lo studente possono indicare due destinazioni, ma è possibile vincerne solo una:

  • Chi vince per la prima scelta, non rimane nelle graduatorie per la seconda (il nome viene cancellato dalla 2° scelta);
  • Chi vince per la seconda scelta, non rimane in graduatoria per la prima (il nome viene cancellato dalla 1° scelta);
  • Chi è idoneo in entrambe le scelte, e non vincitore, rimane in graduatoria per entrambe le destinazioni (per eventuali sostituzioni a seguito del rifiuto dei vincitori);
  • Chi non è idoneo in una o entrambe le scelte per motivi amministrativi o didattici, il nome non viene pubblicato in graduatoria, ma compare il numero di matricola nell'elenco degli studenti non idonei che normalmente è posto in fondo alla graduatoria.

La selezione e l’assegnazione delle vincitrici/dei vincitori è definita dalla/dal docente responsabile di flusso sulla base dei dati relativi al merito (la media conseguita nel lasso temporale compreso tra la primissima immatricolazione e il momento in cui presenta la domanda), all’anzianità (a partire dalla primissima immatricolazione, anche se di Scuola o Corso di studio diverso dall’attuale) e alla produttività della studentessa o studente (i crediti conseguiti nel lasso temporale compreso tra la primissima immatricolazione e il momento in cui presenta la domanda) contenuti nel sistema Esse3/Uniweb, come da rielaborazione conforme con il Regolamento della Scuola di Ingegneria. Tali dati non possono essere modificati in alcun modo. Ovvero, se la prima immatricolazione fosse avvenuta ad altra Scuola o Corso di studio diverso dall’attuale, non si può escludere quel lasso temporale dalla rielaborazione dei dati. Questo va ad incidere sull’anzianità e, di conseguenza, sul punteggio, come da espressa decisione della Scuola di Ingegneria.

Il Regolamento della scuola prevede la possibilità che il docente responsabile di flusso, qualora lo ritenga opportuno, attribuisca al candidato punti aggiuntivi, per alcuni parametri:

  • anno di permanenza all’estero: eventuale punteggio assegnato dalla/dal responsabile per favorire o meno la permanenza all’estero in certi anni della carriera
  • lingua: eventuale punteggio assegnato dal Responsabile per la conoscenza della lingua della sede di destinazione, in base al livello di conoscenza certificato.
  • corso di studio in rapporto all’accordo di scambio: eventuale punteggio assegnato dalla/da responsabile a favore degli studenti dei corsi di studio corrispondenti a quelli concordati con la sede di destinazione. Se la sede di destinazione pone condizioni vincolanti per l’appartenenza all’area, il Responsabile potrà escludere gli studenti fuori area.
  • tesi o corsi all’estero: eventuale punteggio assegnato dalla/dal responsabile per favorire l’attività di tesi o di corsi presso la sede di destinazione. Se la sede di destinazione pone condizioni vincolanti per l’attività di studio, la/il responsabile potrà escludere gli studenti con programmi di studio non pertinenti.
  • priorità nell’assegnazione delle borse a studenti che non abbiano già usufruito di una borsa Erasmus nell’ambito dello stesso ciclo di studi.
  • altro a disposizione della/del responsabile (per es. per la lode nella laurea, motivazione, …).

La graduatoria finale per ogni flusso è definita dalla somma del "punteggio base" e dell'eventuale "punteggio docente" (se assegnato), come indicato nel Regolamento punteggi Scuola Ingegneria.

  Svolgimento di tesi, ricerca o tirocinio all'Estero

Il programma Erasmus offre a studentesse e studenti la possibilità di svolgere attività di tesi, ricerca o tirocinio presso la sede estera.

Chi sia intenzionato a svolgere tali attività presso la sede estera, utilizzando il modello disponibile nel sito dovrà presentare una lettera sottoscritta dal proprio relatore o relatrice interna di Padova (o, nel caso non sia ancora in grado di definire l’argomento e il relatore di tesi, dal responsabile del flusso) nella quale lo stesso dichiara la propria disponibilità a far svolgere tale attività didattica all'estero nella sede straniera prescelta.
Studentesse e studenti interessati ad andare all’estero per tesi con il programma Erasmus+ per traineeship devono rivolgersi all’Ufficio Career Service o inviare una mail a stage.estero@unipd.it

  Conoscenza linguistica

Non è richiesto un livello di conoscenza linguistica all’atto della domanda Erasmus in Uniweb.

Nonostante ciò, il candidato deve essere a conoscenza del fatto che  l’Università di destinazione può legittimamente richiedere una conoscenza della lingua certificata di un determinato livello. In tal caso, la conoscenza linguistica viene considerata da parte dell’Università estera come requisito per l’accettazione e, poiché tale requisito linguistico va conseguito diversi mesi prima della partenza (entro il 1° di aprile per chi parte nel primo semestre per alcune sedi nordiche, ad esempio), lo studente è tenuto a controllare attentamente le pagine web delle università straniere (cercare alla voce Language requirements for Erasmus students) al fine di verificare i requisiti linguistici richiesti dalla sede estera. Si consiglia di ponderare con attenzione la fattibilità del raggiungimento degli stessi ed eventualmente di optare per altra scelta/destinazione. Le indicazioni presenti nel file elenco flussi riflettono quanto indicato nell’accordo bilaterale all’atto della firma dello stesso con l’Università estera e possono quindi contenere informazioni non aggiornate e/o diverse da quanto indicato nel sito web dell’Università estera che è la fonte in assoluto più aggiornata e quindi più attendibile.

Nel caso l’Università straniera richieda specifiche “certificazioni linguistiche” (per esempio TOEFL, IELS) gli studenti devono provvedere autonomamente.

  Graduatorie e accettazione in Uniweb

  • Pubblicazione graduatorie vincitori prima chiamata: a partire dal 10 febbraio 2022.
  • Pubblicazione graduatorie vincitori seconda chiamata: a partire dal 28 aprile 2022.

Gli studenti vincitori devono accettare il posto secondo le modalità e le tempistiche indicate nella pagina Accettazione posto Erasmus.

  Learning Agreement

Per le istruzioni sulla compilazione e la modulistica necessaria è possibile visionare il tutorial dedicato al Canale Mediaspace del Projects and Mobility Office "Studying Abroad" ed è possibile consultare la pagina Compilazione e consegna Learning Agreement dove sono contenute anche le indicazioni specifiche per i diversi dipartimenti.

Prima di partire tutti gli studenti assegnatari di posto Erasmus dovranno presentare in Uniweb un Learning Agreement in cui indicheranno le attività didattiche (corsi, tesi ecc.) che intendono seguire all'estero entro le seguenti date:

  • 15 giugno per gli studenti vincitori di borsa che partono nel primo semestre
  • 15 ottobre per gli studenti vincitori di borsa che partono nel secondo semestre

Dopo che il learning agreement è stato approvato in Uniweb dal presidente del Consiglio del corso di studi (o da suo delegato autorizzato) lo studente deve autonomamente inviare il pdf del learning agreement approvato all’International office dell’Università di destinazione, chiedendo la firma per approvazione (che deve pervenire prima della partenza).

Dopo l'approvazione da parte del Coordinatore Accademico, lo studente deve far firmare il Learning Agreement dall'istituzione all'estero e poi caricarlo sotto 'Area Studenti' (è necessario effettuare il login per accedere all'apposito link).

La maggior parte dei dipartimenti (DII, DEI e DTG) hanno indicazioni specifiche riguardo al Learning Agreement. Gli studenti devono controllare personalmente i siti web dei loro dipartimenti cercando l'eventuale sezione dedicata all'Erasmus.

  Riconoscimento attività sostenute all'estero

La studentessa o lo studente può chiedere il riconoscimento delle attività svolte all'estero solo dopo che il Settore Mobility (erasmus@unipd.it) conferma la ricezione del PDF del Transcript of Records.

Il Transcript of Records deve corrispondere esattamente al Learning Agreement. Il Mobility Desk della Scuola di Ingegneria contatta poi la studentessa o lo  studente per avviare il processo di riconoscimento.

Il riconoscimento dell’attività sostenuta all'estero deve avvenire nel rispetto del Learning Agreement approvato e secondo le indicazioni delle delibere del Senato accademico del 13/04/2015 e del 15/12/2020.

Per la conversione dei voti stranieri in voti italiani (in trentesimi) secondo regole condivise a livello europeo consultare la pagina conversione dei voti e tabelle ECTS.