Prima di partire per l'Erasmus

Prima della partenza è necessario essere regolarmente iscritti all'Università di Padova

E' disponibile un vademecum sugli adempimenti per gli studenti vincitori di borsa Erasmus, scaricabile in fondo a questa pagina.

  Cosa fare prima di partire

Prima di partire è necessario provvedere alle seguenti pratiche amministrative:

  • firmare il contratto e ritirarne una copia firmata presso il Servizio relazioni internazionali
  • inserire su Uniweb le coordinate bancarie
  • maturare i crediti necessari per la partenza (40 cfu)
  • essere in regola con il pagamento delle tasse di iscrizione dell'Università di Padova
  • provvedere all'assistenza sanitaria all'estero contattando la propria Azienda sanitaria locale di appartenenza
  • trovare un alloggio

  Firma del contratto finanziario

Per poter ricevere il contributo Erasmus della Commissione Europea, è obbligatorio firmare il contratto finanziario Erasmus+ prima della partenza.

 

Possono firmare il contratto finanziario gli studenti che:

  • abbiano registrato in Uniweb almeno 40 crediti (solo per gli studenti iscritti al primo anno di un corso di laurea di triennale);
  • abbiano il Learning Agreement in Uniweb approvato dal docente di Padova;
  • risultino regolarmente iscritti all'Università di Padova per l’anno accademico in cui si effettua la mobilità. Non è possibile laurearsi durante il periodo di mobilità Erasmus. Chi ha vinto una borsa Erasmus+ durante la triennale e parte in magistrale, può firmare il contratto finanziario solo se già immatricolato al corso di laurea magistrale.
    Una volta immatricolati al corso di laurea magistrale, è necessario inviare una email con oggetto "cambio matricola" all’indirizzo di posta elettronica erasmus@unipd.it.

 

Per firmare il contratto finanziario è necessario:

  • Inserire il proprio IBAN in Uniweb, nella sezione Didattica/Dati personali/Dati rimborso/Rimborso/Bonifico bancario.
    Importante: L’accredito può avvenire solo su un conto corrente italiano o su carta prepagata dotata di IBAN ed è obbligatorio essere intestatari o cointestatari (non è ammessa la delega sul conto dei genitori).
  • Prenotare un appuntamento online solo dopo aver inserito il codice IBAN in Uniweb secondo il calendario delle prenotazioni (vedi paragrafo successivo “Prenotazioni”)

 

Occorre presentarsi all’appuntamento con:

  • il badge universitario oppure un documento di identità in corso di validità,
  • due copie del contratto finanziario stampate su carta bianca (non riciclata) e firmate entrambe in originale nella sezione dedicata alla firma dello studente in corrispondenza della dicitura “il Partecipante” a pag. 5 del contratto e
  • una copia dell’attendance certificate che non deve essere compilata dallo studente.

Contratto Finanziario e Attendance Certificate verranno inviati via mail all’indirizzo di posta di Ateneo (nome.cognome@studenti.unipd.it) nei giorni successivi alla prenotazione dell’appuntamento. La Carta dello studente Erasmus/Erasmus student charter scaricabile a piè di pagina è parte integrante del contratto finanziario e costituisce l’allegato III.

 

Prenotazione per gli studenti che partono il primo semestre dell’a.a. 2017/2018

Gli studenti della Scuola di Agraria e Medicina veterinaria che partono entro il 31/12/2017 devono prendere appuntamento entro il 30 maggio 2017 per firmare il contratto finanziario mercoledì 21 giugno 2017 alle ore 13:30 in aula 15 (Pentagono – Campus di Agripolis).

Gli studenti del Dipartimento di Scienze economiche e aziendali “Marco Fanno” (DSEA) che partono entro il 31/12/2017 devono prendere appuntamento entro il 30 maggio 2017 per firmare il contratto finanziario giovedì 22 giugno 2017 alle ore 14:30 in aula E di via U. Bassi, 1.

Gli studenti della Scuola di Psicologia che partono entro il 31/12/2017 devono prendere appuntamento entro il 30 maggio 2017 per firmare il contratto finanziario giovedì 22 giugno 2017 alle ore 16:30 in aula E di via U. Bassi, 1.

Tutti gli altri studenti in partenza entro il 31 dicembre 2017 devono prendere appuntamento entro giovedì 15 giugno 2017 in uno dei seguenti giorni:

  • lunedì 3 luglio alle 12:45 – aula CAL 2 presso Palazzo Maldura in Piazzetta Gianfranco Folena, 1
  • martedì 4 luglio alle 12:45 - Aula Magna Lepschy presso il Dipartimento di Ingegneria dell'informazione (DEI) in via Gradenigo, 6b
  • giovedì 6 luglio alle 14:45 - aula Magna presso il Dipartimento di Filosofia, sociologia, pedagogia e psicologia applicata (FISPPA) in via Cesarotti, 10/12
  • martedì 11 luglio alle 09:45 – aula CAL 1 presso Palazzo Maldura in Piazzetta Gianfranco Folena, 1
  • martedì 11 luglio alle 13:45 – aula Magna presso il Dipartimento di Filosofia, sociologia, pedagogia e psicologia applicata (FISPPA) in via Cesarotti, 10/12
  • giovedì 13 luglio alle 12:45 – Aula Magna Lepschy presso il Dipartimento di Ingegneria dell'informazione (DEI) in via Gradenigo, 6b
  • martedì 18 luglio alle 12:45 - Aula Magna Lepschy presso il Dipartimento di Ingegneria dell'informazione (DEI) in via Gradenigo, 6b
  • mercoledì 19 luglio alle 12:45 - aula Magna presso il Dipartimento di Filosofia, sociologia, pedagogia e psicologia applicata (FISPPA) in via Cesarotti, 10/12
  • giovedì 20 luglio alle ore 13:45 – aula CAL 2 presso Palazzo Maldura in Piazzetta Gianfranco Folena, 1

La durata di ogni incontro è di circa un paio di ore poiché prevede, oltre alla firma del contratto finanziario, una presentazione sulle pratiche previste durante il soggiorno e al rientro dall’Erasmus. La presenza è vivamente raccomandata.

Per prenotare occorre entrare nell’area riservata del Servizio relazioni internazionali, selezionare Firma contratto finanziario dal menù Area studenti Erasmus, usando le credenziali di Uniweb (username e password della posta elettronica nome.cognome@studenti.unipd.it).

  Durata della mobilità e contributi

La durata prevista della mobilità finanziabile è stabilita dagli accordi e viene riportata nel contratto finanziario insieme all'importo della borsa Erasmus. ATTENZIONE: la durata effettiva della mobilità  è stabilita dal certificato di soggiorno rilasciato dalla sede estera che puo' attestare un periodo inferiore di soggiorno rispetto alla durata prevista nel contratto finanziario.

È possibile aumentare la durata della mobilita' fino ad un massimo di 12 mesi complessivi chiedendo il prolungamento senza finanziamento dopo la partenza.

È possibile ridurre il periodo di mobilità facendo comunque un minimo di tre mesi (pari a 90 giorni).
Agli studenti che partono nel secondo semestre o spostano la partenza dal primo al secondo semestre per fare solo attività di esami, la durata della mobilità viene decurtata d'ufficio al 31 luglio.

Con il nuovo Programma Erasmus+ studio il calcolo del periodo di mobilità avviene "in giorni" considerando convenzionalmente tutti i mesi pari a 30 giorni e l'anno pari a 360 giorni. Il periodo di mobilità viene quindi conteggiato per mensilità intere pari a 30 giorni aggiungendo i giorni delle frazioni di mese.

Esempio:
Mobilità prevista: 5 mesi pari a 150 giorni, dal 10/10/2014 al 10/03/2014
Mobilità effettuata in base al certificato di soggiorno: dal 16/10/2014 al 02/03/2015
Conteggio: 15 giorni per ottobre (dal 16 al 30 ottobre) + 120 giorni (mesi interi di novembre, dicembre, gennaio e febbraio) + 2 giorni per marzo (1 e 2 marzo), totale giorni di mobilità = 137 giorni.
Pagamento: 230/30 per 137 giorni pari a 1050,33 euro  oppure 280/30 per 137 giorni pari a 1278,66 euro.

Le borse di mobilità Erasmus non sono borse complete, bensì un contributo alle maggiori spese legate al soggiorno all'estero.
I contributi e i benefici economici, che vengono erogati sempre in base ai fondi disponibili, sono tre:

 

1. BORSA DI MOBILITÀ
La borsa di mobilità (borsa Erasmus propriamente detta) viene pagata prevalentemente con i fondi della Commissione Europea in base al Paese di destinazione:

  • 280,00 euro mensili (cioè per 30 giorni) per le seguenti destinazioni: Austria, Danimarca, Finlandia, Francia, Irlanda, Liechtenstein, Norvegia, Regno Unito, Svezia
  • 230,00 euro mensili (cioè per 30 giorni) per le seguenti destinazioni: Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Estonia, ex-Repubblica iugoslava di Macedonia, Germania, Grecia, Islanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Turchia, Ungheria
  • 650,00 euro mensili (cioè per 30 giorni) per le seguenti destinazioni: Australia, Egitto, Federazione Russa, Giappone, India.

2. INTEGRAZIONI ALLA BORSA
Le integrazioni alla borsa di mobilità sono pagate su fondi provenienti dal bilancio universitario o da fondi del Ministero o della Regione, in base alla graduatoria elaborata dal Servizio diritto allo studio per l'accesso alla borsa di studio regionale aggiornata al 31 maggio o in base all'ISEE (gli importi sono indicativi e relativi all'anno accademico 2012/2013):

  • 1°fascia € 200,00 : studenti di I^ e II^ fascia di cui all’art. 10 DPCM 09/04/2001: I^ fascia assegnatari di borsa di studio regionale e II^ fascia idonei non percepenti della borsa regionale esclusi dal finanziamento regionale a causa dell’esaurimento dei fondi in ordine di fascia e quindi di posizione in graduatoria;
  • 2° fascia € 150,00 : studenti di III^ fascia di cui all’art. 10 DPCM 09/04/2001: III^ fascia studenti giudicati non idonei all'assegnazione della borsa di studio regionale con parametri di merito positivi ed esclusivamente con indicatori economici e patrimoniali non superiori al 40% dei limiti stabiliti dalla normativa vigente per l’assegnazione o l’idoneità alla borsa, esclusi dal finanziamento regionale a causa dell’esaurimento dei fondi in ordine di fascia e quindi di posizione in graduatoria;
  • 3° fascia € 100,00: studenti con un ISEE da 0,00 a 15.000,00 euro;
  • 4° fascia € 50,00: studenti con un ISEE da 15.001,00 a 30.000,00 euro.

3. SPESE DI VIAGGIO

Erasmus+ Studio Europa: rimborso forfettario delle spese di viaggio calcolate in base alla destinazione.

  • 105,00 euro: Austria, Slovenia, Svizzera;
  • 175,00 euro: Croazia, Polonia, Repubblica Ceca, Slovacchia, Ungheria;
  • 195,00 euro: Portogallo, Spagna;
  • 210,00 euro: Belgio, Bulgaria, Cipro, Francia, Germania, Grecia, Liechtenstein, Lussemburgo, Malta, Olanda, Romania;
  • 250,00 euro: Danimarca, Estonia, Finlandia, Irlanda, Lettonia, Lituania, Norvegia, Regno Unito, Svezia;
  • 385,00 euro: Turchia;
  • 420,00 euro: Groenlandia, Islanda;
  • 595,00 euro: Isola della Riunione.

Erasmus+ Studio oltre l'Europa: rimborso per "fascia chilometrica"  delle spese di viaggio calcolate in base alla destinazione, ATTENZIONE: è necessario conservare e consegnare al ritorno le carte di imbarco.

  • 360,00 euro: Cairo (Egitto)
  • 720,00 euro: Penza e Saint Petersburg (Federazione Russa)
  • 820,00 euro: New Delhi (India)
  • 1.100,00 euro: Sidney (Australia) e Fukuoka (Giappone)

I pagamenti avvengono indicativamente secondo queste tempistiche:

  • acconto pari a circa il 70% della borsa di mobilità e rimborso spese viaggio: per le partenze del primo semestre avviene a settembre e ottobre; per le partenze del secondo semestre avviene a marzo e aprile;
  • saldo della borsa di mobilità: tra luglio e ottobre;
  • integrazioni alla borsa: tra novembre e dicembre.

  Modifica del codice IBAN

Nel caso in cui venga cambiato il codice IBAN dopo la firma del contratto finanziario, cioè durante il soggiorno all'estero o dopo il rientro, e' necessario modificare le coordinate in Uniweb e comunicare il cambiamento al Servizio Relazioni Internazionali compilando l'apposito modulo.

  Modalità di riscossione della borsa

L'accredito della borsa Erasmus può essere effettuato solamente su un conto corrente italiano, che deve risultare intestato o co-intestato allo studente stesso. Non è valida la delega sul conto.

Possono essere utilizzati sia i normali conti correnti bancari, sia le carte-conto tipo "prepagate" dotate però di codice IBAN, necessario per l'operazione bancaria di accredito. Questo tipo di carta è offerto da diverse banche e con spese di mantenimento molto ridotte o addirittura gratuite.

Attenzione: prima di fissare l'appuntamento per la firma del contratto finanziario e' necessario inserire il codice IBAN del proprio conto corrente in Uniweb nella sezione Didattica>Dati personali>Dati di Rimborso/Bonifico europeo.

  Cambio semestre di partenza

Lo spostamento della data di partenza dal primo al secondo semestre deve essere tempestivamente comunicato scrivendo una e-mail a erasmus@unipd.it con oggetto "Cambio semestre". Inoltre lo studente deve informare anche l'Università estera.

Chi non parte entro 30 giorni dalla data indicata verrà considerato rinunciatario ed eliminato dalla lista dei vincitori.

  Assistenza sanitaria all'estero

Generalmente per il soggiorno Erasmus è sufficiente portare con sé la tessera sanitaria TEAM (Tessera Europea di Assistenza Malattia) distribuita dal Ministero della Salute, che permette di ricevere assistenza medica nei paesi dell'Unione Europea e in Svizzera durante periodi di studio, lavoro o vacanza.

Si consiglia comunque di rivolgersi con un certo anticipo, prima della partenza, alla propria ASL di appartenenza per ricevere maggiori informazioni su ulteriori documenti o modelli eventualmente richiesti dall'università ospitante per la copertura medica durante la permanenza nelle proprie strutture, e sulle relative procedure da seguire per ottenere il rimborso delle spese mediche.

Gli studenti che partono per destinazioni al di fuori dell'UE (Turchia) devono sottoscrivere un'assicurazione privata, oppure recarsi all'ASL 16, via degli Scrovegni, 14 a Padova per la compilazione del mod. DPR 618.

I cittadini extracomunitari, pur iscritti al Servizio Sanitario Nazionale, possono utilizzare il certificato esclusivamente nei pPaesi aderenti all'UE (esclusi quindi Svizzera, Islanda, Norvegia, Liechtenstein).

Per informazioni più dettagliate si possono consultare i seguenti siti:

http://www.salute.gov.it/ - Assistenza sanitaria italiani all'estero e stranieri in Italia

Guida interattiva sull’assistenza sanitaria all’estero 

http://ec.europa.eu/health/ - Il portale della salute UE

http://ec.europa.eu/social/ - La Tessera Europea di Assicurazione Malattia

  Trovare e lasciare un alloggio

Diverse università hanno proprie residenze in cui gli studenti vivono. I costi, ovviamente, sono in relazione al costo della vita del paese (la vita in Scandinavia, ad esempio, è molto più cara che in Italia). Spesso le residenze garantiscono un certo numero di posti agli studenti Erasmus, ma, poiché la richiesta è molto elevata, non sempre si riesce ad accedervi. Per ottenere un alloggio nelle residenze universitarie è importante fare richiesta attraverso l'Application form.

In mancanza di residenze universitarie, è opportuno informarsi con un certo anticipo rispetto all'inizio dei corsi per trovare un alloggio in condivisione con altri studenti.

Se partendo per l'Erasmus si vuole lasciare la propria stanza in affitto ad uno studente straniero che si fermerà a Padova, si può segnalare la disponibilità all'ESU scrivendo a sassa@sassa.org oppure a SASSA@esu.pd.it.

Servizio Relazioni Internazionali

Programma Erasmus+ Studio

Palazzo Bo - via 8 Febbraio 2,
35122 Padova - Italy,
tel. 049.8273061 - fax 049.8273060,
erasmus@unipd.it

Orario: da lunedì a venerdì 10.00 - 13.00, martedì e giovedì anche 15.00 - 16.30.