Scienze Politiche, relazioni internazionali, diritti umani

Anno accademico 2023/2024

In questa pagina sono disponibili le informazioni relative all’accesso ai corsi di laurea ad accesso libero in Scienze Politiche, relazioni internazionali, diritti umani.

Il test richiesto per accedere ai corsi è il Test-SPS CISIA; per sostenerlo è necessario presentare la domanda di preimmatricolazione (non è invece richiesta la registrazione presso il portale CISIA). Le procedure di accesso complete sono riportate nell’avviso di ammissione.

Attenzione: non vengono accettate modalità o tempistiche di esecuzione delle procedure differenti da quelle indicate nell’avviso di ammissione e nelle pagine del sito di ateneo a cui questo fa esplicito riferimento.

Informazioni per l’ammissione in breve

  In breve: riepilogo delle scadenze per l’accesso

Accesso al primo anno

1. Ottenere l’idoneità all’immatricolazione/iscrizione al primo anno di corso:

- preimmatricolarsi in uno dei 2 periodi disponibili: 8 maggio - 10 luglio 2023 (entro le 12) oppure 2 agosto – 5 settembre 2023 (entro le 12);

- sostenere il test TEST-SPS CISIA esclusivamente in una delle 2 date disponibili, definita in base al periodo di preimmatricolazione:

  • per i preimmatricolati dall’8 maggio al 10 luglio il test viene erogato il 28 luglio 2023;
  • per i preimmatricolati dal 2 agosto al 5 settembre il test viene erogato il 14 settembre 2023.

 

2. Immatricolarsi al primo anno di corso:

Per coloro che sostengono il TEST-SPS CISIA il 14 settembre, le procedure di immatricolazione, cambio corso e trasferimento in ingresso sono disponibili a partire dal 18 e fino al 29 settembre 2023.

L’eventuale domanda di riconoscimento crediti va presentata nelle scadenze che vengono pubblicate a pagina www.unipd.it/domanda-valutazione. Il periodo di presentazione è indicativamente fissato tra giugno e la prima metà di luglio.

Accesso con riconoscimento di crediti da carriere universitarie precedenti

1. Ottenere l’idoneità all’immatricolazione/iscrizione:

- Presentare la domanda di riconoscimento crediti nelle scadenze che vengono pubblicate alla pagina www.unipd.it/domanda-valutazione. Il periodo di presentazione è indicativamente fissato tra giugno e la prima metà di luglio.

-  Attendere la pubblicazione della delibera con indicati gli esami riconosciuti e l’anno di ammissione proposto. La pubblicazione della delibera è prevista indicativamente entro agosto 2023, comunque in tempo utile per presentare domanda di immatricolazione/iscrizione.

2. Immatricolarsi/iscriversi ad un anno di corso successivo al primo, a seconda della propria situazione:

  In breve: Immatricolazione al primo anno

Per accedere al primo anno è necessario preimmatricolarsi e sostenere la prova di ammissione, in una delle due finestre temporali previste.

Successivamente, a seconda di quando è stata sostenuta la prova, si potrà procedere e presentare domanda di immatricolazione standard online come indicato nel seguente documento: Istruzioni per l’iscrizione.

Le tempistiche di esecuzione delle procedure sono riportate nell’avviso di ammissione. L’immatricolazione viene perfezionata d’ufficio con l’assegnazione del numero di matricola entro alcuni giorni lavorativi dal momento in cui viene presentata (completa di pagamento della prima rata per l’a.a. 2023/24) dopo le necessarie verifiche amministrative.

  In breve: Cambio corso

Il cambio corso per accedere al primo anno del corso di proprio interesse della presente pagina, a livello procedurale, differisce dall’immatricolazione standard solo per quanto riguarda la fase finale del processo: è necessario quindi partecipare alla selezione come gli altri studenti (preimmatricolandosi e sostenendo la prova di ammissione) e presentare la domanda online di cambio corso anziché quella di immatricolazione standard. 

Attenzione: il cambio corso non implica il passaggio automatico di eventuali esami/attività già sostenute da precedenti carriere alla nuova. Gli interessati devono presentare una apposita domanda di riconoscimento online come indicato nel paragrafo “In breve: Abbreviazione di carriera”. Le modalità di accesso variano a seconda dei riconoscimenti e dell’anno di ammissione proposto, il primo o quelli successivi al primo. 

Le informazioni sulle implicazioni di questa scelta, sui costi, sui requisiti e sulle procedure sono disponibili al seguente documento: Requisiti per presentare la richiesta di cambio corso online e implicazioni per la propria carriera universitaria.

  In breve: Trasferimento in ingresso

Il trasferimento da un altro ateneo per accedere al primo anno del corso di proprio interesse della presente pagina, a livello procedurale, differisce dall’immatricolazione standard solo per quanto riguarda la fase finale del processo: è necessario quindi partecipare alla selezione come gli altri studenti (preimmatricolandosi e sostenendo la prova di ammissione) e presentare la domanda online di trasferimento in ingresso anziché quella di immatricolazione standard. È inoltre necessario seguire le procedure per la richiesta del trasferimento in uscita nel proprio ateneo di provenienza.

Attenzione: il trasferimento in ingresso non implica il passaggio automatico di eventuali esami/attività già sostenute da precedenti carriere alla nuova. Gli interessati devono presentare una apposita domanda di riconoscimento online come indicato nel paragrafo “In breve: Abbreviazione di carriera”. Le modalità di accesso variano a seconda dei riconoscimenti e dell’anno di ammissione proposto, il primo o quelli successivi al primo.

Le informazioni sulle implicazioni di questa scelta, sui costi, sui requisiti e sulle procedure sono disponibili al seguente documento: Requisiti per presentare la richiesta di trasferimento in ingresso online e implicazioni per la propria carriera universitaria.

  In breve: Abbreviazione di carriera

È possibile richiedere il riconoscimento di attività accademiche e professionali certificate, di esami sostenuti (anche all’estero), come corsi singoli o in carriere universitarie precedenti, in modo da non doverli sostenere nuovamente nel corso di studio che si seguirà presso l’Università di Padova.

La richiesta di riconoscimento crediti va presentata seguendo una apposita procedura on line, disponibile indicativamente tra giugno e la prima metà di luglio 2023. La commissione incaricata emette una delibera con la lista degli esami/attività riconosciute e l’anno di ammissione proposto, con le seguenti casistiche:

  • ammissione proposta al primo anno;
  • ammissione proposta al primo anno con esonero dal sostenimento del TOLC;
  • ammissione proposta ad un anno di corso successivo al primo.

Una volta ottenuta la delibera, la domanda di immatricolazione, cambio corso o trasferimento in ingresso deve essere presentata seguendo le procedure per corsi ad accesso libero indicate nel seguente documento: Iscrizione dopo aver ricevuto la delibera di riconoscimento crediti.

Gli esami riconosciuti verranno inseriti nella nuova carriera dopo l’immatricolazione ed entro la prima sessione di esami utile per l’a.a. 2023/24.

Il periodo e le modalità per presentare la domanda di riconoscimento crediti vengono pubblicate nella pagina www.unipd.it/domanda-valutazione.

Per domande e assistenza in merito alla presentazione della domanda di riconoscimento crediti, all’emissione delle delibere e all’inserimento degli esami riconosciuti nella nuova carriera è possibile contattare il back office di riferimento per il corso di studio di proprio interesse: www.unipd.it/backoffice-carriere-studenti.

  In breve: Candidate e candidati con titolo di accesso conseguito all’estero

Coloro che sono in possesso di un titolo accesso estero, devono seguire le procedure indicate nell’apposito paragrafo dell’avviso di ammissione che prevedono, in aggiunta alle procedure previste per le candidate ed i candidati in possesso di un titolo italiano, la valutazione del titolo estero utilizzato per l’accesso.

Le informazioni complete in merito alla valutazione del titolo estero sono disponibili nella pagina: www.unipd.it/studiare-italiano-come-fare-domanda.

Le candidate e candidati non-UE residenti all’estero devono inoltre seguire le procedure necessarie per la richiesta del visto per studio, disponibili nell’avviso di ammissione ed alla pagina sopra citata.