Dalla linguistica moderna alla pratica didattica: la grammatica per competenze

Corso a pacchetto per le Scuole secondarie di primo grado e di secondo grado

Responsabile Scientifico: Cecilia Poletto

Durata: 16 ore (12 in presenza, 4 in e-learning) + 9 ore di autoformazione

Periodo di svolgimento: a richiesta della scuola

Costo a pacchetto: 2500 euro

Obiettivi: Maturare un atteggiamento euristico nei confronti della conoscenza grammaticale, con analisi di materiale autentico;

Elaborare percorsi innovativi che si discostino dal grammaticalismo tradizionale;

Maturare un approccio alle lingue come meccanismi naturali complessi e realtà “vive” e articolate;

Maturare la consapevolezza che lo scopo dell’insegnamento grammaticale (dell’italiano, delle lingue classiche e di quelle moderne) non si limita alle sole competenze di produzione e comprensione, ma anche allo studio delle strutture profonde;

Promuovere la comparazione interlinguistica.

Avviare percorsi di potenziale ricerca azione;

Favorire il dialogo tra le discipline e i dipartimenti nell’ottica di una formazione globale;

Promuovere l’autoformazione all’interno delle scuole.

Destinatari: Docenti di discipline linguistiche (italiano e lingue moderne) della Scuola Secondaria di Primo Grado e Secondo Grado

Metodologie formative: Alla lezione teorica partecipata seguiranno momenti laboratoriali in cui gli insegnanti saranno guidati nella produzione di materiale immediatamente spendibile nella pratica didattica, anche mediante brevi percorsi di progettazione autonoma e metariflessione metodologica, alla luce di un quadro teorico coerente.
Ciascuna lezione sarà completata da momenti formativi (in autonomia o in gruppo) da svolgersi in modalità e-learning, mediante l’uso di piattaforme multimediali gratuite.

Programma:

MODULO 1. GRAMMATICA DELLA MENTE E GRAMMATICHE SCOLASTICHE

Il modulo verterà sui meccanismi universali di funzionamento delle lingue, enfatizzando l’apporto dei dialetti alla didattica della grammatica, con particolare attenzione anche agli aspetti motivazionali. Saranno dunque poste le basi per avviare laboratori di comparazione interlinguistica.

MODULO 2. IL CONCETTO DI SINTAGMA: COME SI RAGGRUPPANO LE PAROLE

Il modulo illustrerà la nozione di “sintagma”, proponendo il suo utilizzo come elemento chiave per l’analisi delle lingue. Verranno proposti esempi laboratoriali di lezioni ed esercizi innovativi sulla base dell’analisi in costituenti della frase semplice.

MODULO 3. IL SINTAGMA VERBALE: ANALIZZARE LA FRASE SEMPLICE

Il modulo illustrerà la nozione di “sintagma verbale” e proporrà una metodologia didattica basata su tale concetto, problematizzando le tradizionali modalità di analisi della frase semplice (analisi logica e valenziale).

MODULO 4. TIPI DI PREDICATI E COMPARAZIONE INTERLINGUISTICA

Il modulo prenderà in esame i diversi tipi di predicato, discutendone la struttura sintattica. Verrà proposto, inoltre, un percorso di comparazione interlinguistica sulla base delle competenze maturate durante l’intera attività formativa.

Docenti: Sabrina Bertollo, Guido Cavallo (Insegnanti in ruolo Scuola secondaria II grado MIUR, Docenti a contratto DiSLL)

Modalità di acquisto: scrivere a: convegni.disll@unipd.it

Segreteria didattico organizzativa: Per informazioni di carattere didattico e organizzativo: linguistica.didattica@gmail.com

Segreteria amministrativa: Per informazioni di carattere amministrativo: convegni.disll@unipd.it, tel. 049 827 4870

Corsi per l'apprendimento permanente

Informazioni generali ed elenco dei corsi attivati