Supporti per la frequenza delle lezioni, per lo studio individuale e per gli esami

Per le lezioni

La presenza in aula è uno dei principali veicoli di inclusione, poiché garantisce una condivisione di spazi e occasioni di scambio e di relazioni con i docenti e i compagni e le compagne di corso. Per favorire la partecipazione alle attività didattiche e alla vita dell’Ateneo, l'Università di Padova mette a disposizione servizi dedicati.

Le studentesse e gli studenti con disabilità, DSA, BES e altre condizione di salute certificate possono richiedere misure adattate e adeguate per la frequenza e la partecipazione attiva alle lezioni universitarie. A tal fine è necessario far pervenire in tempo utile la propria certificazione o diagnosi al Settore Inclusione - Ufficio Servizi agli Studenti: consegna delle certificazioni.

Alcuni esempi di supporti che è possibile richiedere sono: audio-registrazione delle lezioni, trascrizione del parlato del docente, testi in formato digitale, tutor, altri accomodamenti (tavoli regolabili, ecc)

Per presentare tali richieste va compilato il Form didattica inclusiva, rispettando le seguenti scadenze

  • entro il 9 settembre 2024 se sono relative al primo semestre (per le matricole entro il 25 settembre);
  • entro il 15 gennaio 2025 se sono relative al secondo semestre.

 

Misure straordinarie
Nei casi di comprovati gravi motivi di salute che rendano impossibile per gli studenti e studentesse in condizioni di disabilità o con disturbi di apprendimento frequentare le lezioni in presenza, verranno considerate tutte le individualizzazioni/personalizzazioni utili e necessarie, previste dalle leggi 17/1999 e 170/2010, incluse videoregistrazioni delle lezioni e forme di didattica duale. Il Settore Inclusione dell’Ufficio Servizi agli studenti contatterà i singoli docenti e le strutture didattiche per determinare assieme la forma di ausilio ottimale per ogni persona, cercando sempre di favorire una partecipazione quanto più possibile attiva alle lezioni. 
Per richiedere queste misure, una volta completata la procedura di consegna delle certificazioni è necessario inviare una mail a inclusione.studenti@unipd.it, scrivendo nell’oggetto “Misure Straordinarie – didattica a.a. 2024/25”, allegando la documentazione medica comprovante l'impossibilità di frequentare le lezioni in presenza. Il Settore Inclusione invierà quindi l’apposito form online, che dovrà essere compilato e inoltrato entro le scadenze indicate nel paragrafo precedente.

  Accompagnamento

Il Settore Inclusione offre un servizio di accompagnamento a piedi o con mezzi pubblici (autobus, tram) dedicato alle studentesse e agli studenti che necessitano dell'affiancamento di un tutor per raggiungere le lezioni o altre attività didattiche e istituzionali. Il servizio, che si svolge all'interno del Comune di Padova, è attivo nei periodi di erogazione della didattica e durante le sessioni d'esame, dalle ore 8 alle ore 18, dal lunedì al venerdì. 

Le richieste devono pervenire entro il martedì della settimana precedente a quella in cui è necessario il servizio, inviando il modulo qui allegato a accompagnamenti.studenti@unipd.it

Se si è residenti o domiciliati in Veneto, il sistema di trasporto pubblico cittadino prevede il rilascio di abbonamenti a tariffa ridotta e validi anche per un accompagnatore: per tariffe e regolamenti conviene contattare direttamente Trenitalia e Busitalia Veneto o la provincia di residenza.

Le studentesse e gli studenti con mobilità ridotta che necessitano di mezzi attrezzati per raggiungere le aule universitarie, possono richiedere al Settore Inclusione un contributo economico per far fronte alle spese connesse con il servizio pubblico o privato di propria scelta. Alcuni operatori che forniscono questo servizio a prezzi agevolati sono presenti in Studiare a Padova Card.

Per richiedere il contributo economico è necessario essere in possesso di certificazione di disabilità. La richiesta può essere presentata in qualunque momento dell'anno accademico, scrivendo a inclusione.studenti@unipd.it 

  LIS e Stenotipia

Il servizio di interpretariato LIS è svolto da professioniste e professionisti qualificati con l'obiettivo di rendere possibile la partecipazione attiva alle lezioni, alle prove d'esame, ai seminari, ai colloqui con i docenti e alle altre attività didattiche previste nei corsi di studio e organizzate nella sede di Padova.

Il servizio di stenotipia in aula (o effettuata a distanza, in modalità streaming) consiste nella trascrizione in tempo reale del “parlato” dei docenti su computer. In questo modo si potrà seguire la lezione leggendo su uno schermo e ricevere il file della trascrizione alla fine di ogni lezione.

Le studentesse e gli studenti che desiderino avvalersi del servizio di interpretariato o di stenotipia devono farne richiesta prima dell'inizio di ogni semestre, appena sono disponibili gli orari delle lezioni, oppure, se su base settimanale, entro il martedì della settimana precedente.

Per lo studio individuale

Alle studentesse e gli studenti con  disabilità, difficoltà di apprendimento (DSA) e altra situazione di vulnerabilità l'Ateneo mette a disposizione strumenti e servizi utili a rimuovere gli ostacoli e a raggiungere i propri obiettivi sviluppando o migliorando le proprie strategie di apprendimento e la massima autonomia possibile nella gestione del percorso di studi.

  Tutor per l’inclusione

I tutor e le tutor per l'inclusione sono studenti e studentesse delle lauree magistrali o di dottorato, specificatamente formati, che collaborano con il Settore Inclusione dell'Ufficio Servizi agli studenti allo scopo di favorire:

  • un atteggiamento positivo verso le discipline oggetto di studio e il ricorso a strategie e modalità di gestione dello studio efficaci;
  • la propensione a partecipare attivamente alla vita universitaria (frequenza delle lezioni, attività seminariali, avvio di relazioni soddisfacenti e produttive con compagne e compagni, docenti, referenti di dipartimento per l’inclusione e la disabilità e altro).

Il "tutorato per l'inclusione" è dedicato in particolare alle persone iscritte al primo anno ai corsi di laurea triennale o a ciclo unico, al fine di stimolare nelle studentesse e negli studenti che beneficiano del servizio maggiori livelli di autonomia e autoregolazione e di massimizzare il loro progresso e successo universitario.

Perciò, chi ha necessità di aiuto per organizzare il proprio percorso di studi, chi ha difficoltà nello studio di una specifica materia, o di interazione con compagne, compagni e docenti, può chiedere l’affiancamento di un o una tutor, che ha il compito di dare supporto nell'organizzazione o nella preparazione all'esame o nelle relazioni con il nuovo contesto, quando se ne sente la necessità.

Per farne richiesta occorre compilare un form onlineSuccessivamente alla compilazione, se il Settore inclusione lo riterrà necessario, contatterà per un colloquio online o in presenza per definire al meglio il supporto.

Le richieste di tutor per l'Inclusione vengono prese in carico:

per le studentesse e gli studenti iscritte/i al primo anno:

  • dal 10 ottobre al 30 ottobre per il primo semestre
  • dal 1° marzo al 20 marzo per il secondo semestre

per le studentesse e gli studwnti iscritte/i ad anni successivi al primo: 

  • dal 15 settembre al 15 ottobre per il primo semestre
  • dal 15 febbraio al 15 marzo per il secondo semestre

Si possono inviare durante tutto l'anno, le sole richieste relative al supporto per la stesura della tesi di laurea.
L'assegnazione avviene scorrendo una specifica graduatoria, sulla base delle disponibilità dei tutor e delle loro specifiche competenze.

  Ausili

Presso il Settore Inclusione, per le studentesse e gli studenti che presentano certificazione di disabilità o DSA, è possibile prendere in comodato d'uso ausili tecnologici a supporto dello studio e dell'attività didattica (per un periodo massimo di due mesi a titolo di prova o in sostituzione temporanea dell'ausilio di proprietà), previa verifica di disponibilità, come ad esempio:

  • PC portatili e tablet
  • ingranditori da tavolo e portatili
  • tastiere con scudo
  • software Jaws
  • barre Braille
  • sintesi vocali (italiano, inglese, francese, spagnolo e tedesco)
  • registratori portatili
  • trasmettitori FM e bluetooth per protesi acustiche 

Gli ausili sono utilizzabili sia a lezione, sia in sede d'esame.

Alcuni ausili possono essere presi in comodato d’uso a fini didattici, concordandone il prestito con l'Ufficio Servizi agli studenti - Settore Inclusione.

Per farne richiesta, scrivere a inclusione.studenti@unipd.it

  Servizi bibliotecari

È possibile accedere al servizio “Libri in formato alternativo”, con sede presso il Polo bibliotecario della Scuola di Psicologia per:

  • il reperimento e la fornitura di materiale in formato digitale (se già esistente);
  • la conversione in formato digitale di testi cartacei;
  • il prestito interbibliotecario per il recupero di testi o articoli non presenti nelle biblioteche di Ateneo.

Per orari e recapiti consultare la pagina dedicata al servizio Libri in formato alternativo o scrivere a documenti.formatoalternativo@unipd.it

  Quiet room

Un luogo dedicato a particolari necessità, allo studio singolo o con supporto di tutor per studenti con disabilità, difficoltà di apprendimento e altre vulnerabilità

Elenco delle quiet room

Per gli esami

Avviso: il Settore Inclusione è chiuso dal 12 al 20 agosto 2024.
Pertanto per la richiesta di prova personalizzata per gli esami dal 21 agosto 2024 al 4 settembre 2024, il form deve essere compilato entro mercoledì 17 luglio 2024.


Come previsto dalle leggi  17/1999 e 170/2010 le studentesse e gli studenti con disabilità o con difficoltà di apprendimento possono richiedere di svolgere gli esami con modalità personalizzate. Anche le studentesse e gli studenti con gravi condizioni di salute, vulnerabilità e altri BES certificati possono presentare questa richiesta.

Per ciascun esame la richiesta di “prova personalizzata” deve essere inviata compilando il relativo form almeno 15 giorni prima della data dell'esame.

Il personale dedicato dell’Ufficio contatterà quindi la/il docente per concordare gli “adattamenti ragionevoli” necessari

A titolo di esempio, è possibile:

  • avere a disposizione del tempo aggiuntivo
  • utilizzare ausili tecnologici
  • adattare la modalità di esecuzione della prova (scritto/orale o altro)
  • essere affiancati da un tutor/volontario con funzione di lettore e/o amanuense

Rappresentazioni grafiche della conoscenza (mappe concettuali, formulari e altro)

Le rappresentazioni grafiche della conoscenza (mappe concettuali, formulari...) sono strumenti compensativi di supporto allo studio che facilitano una prestazione richiesta nell’abilità deficitaria senza facilitarla nel suo complesso da un punto di vista cognitivo (MIUR, Linee guida per il diritto allo studio allegate al Decreto Ministeriale del 12 luglio 2011). Rientrano tra le misure compensative previste dalla Legge 170 del 2010, e in alcune situazioni possono fungere da supporto per le prove scritte o per le esposizioni orali. Il loro impiego viene valutato di caso in caso, in collaborazione con la/il docente, in funzione della natura e struttura della prova d’esame e delle necessità specifiche della studentessa o dello studente.

Per saperne di più su mappe e formulari (a cosa servono, come si impostano correttamente, quando utilizzarli e altro) si possono consultare questi due video:

La rappresentazione grafica della conoscenza – Zamperlin
Gli strumenti compensativi e formulari - Casadio

Ufficio Servizi agli studenti - Inclusione

via del Portello 23, 35129 Padova
Mappa

tel. 049.8275038 (in orario indicato sotto)
inclusione.studenti@unipd.it

L'Ufficio Servizi agli studenti riceve tutti i giorni negli orari di apertura al pubblico.
Offre inoltre colloqui ON LINE e in presenza su prenotazione