Accoglienza e inclusione di persone con status di rifugiato

L’Università di Padova supporta diverse iniziative per l’accoglienza di persone con status di rifugiato, richiedenti asilo e persone in fuga dal proprio Paese.

L'Ateneo invita studentesse e studenti, docenti e personale a promuovere la discussione e l’approfondimento sul tema delle migrazioni, del salvataggio e dell’accoglienza delle persone con storia di migrazione, per ricondurre il dibattito ad un clima di ragionevolezza e favorire il pieno rispetto dei diritti umani, valore alla base dell'università e della società civile.

Notificare lo status di rifugiata o rifugiato

Le studentesse e gli studenti che vogliano informare l'Università di Padova del proprio status di rifugiate e rifugiati possono compilare i moduli qui scaricabili e inviarli via email a unipd.rescuefund@unipd.it, allegando la documentazione richiesta.

Immatricolarsi a un corso di studio

Studentesse e studenti rifugiati che hanno fatto richiesta di asilo/protezione internazionale e quindi in possesso di un permesso di soggiorno per richiesta asilo possono iscriversi ai corsi di studio offerti dall’ateneo (corso di laurea, laurea magistrale, ciclo unico).

La loro immatricolazione e conseguimento del titolo di studio saranno tuttavia condizionate all’ottenimento effettivo dello status di rifugiato o protezione sussidiaria e quindi del permesso di soggiorno per asilo o protezione sussidiaria. La studentessa o lo studente dovrà quindi fornire copia del permesso di soggiorno (o della decisione della Commissione Territoriale che ha riconosciuto lo status di rifugiato) prima della conclusione degli studi.

  CIMEA for refugees

Le studentesse e gli studenti con status di rifugiato o titolare di protezione sussidiaria riconosciuto tale dal Governo Italiano possono fare richiesta dell’Attestato di Comparabilità del CIMEA a titolo gratuito.

Per farne richiesta bisogna creare il proprio profilo nel portale Diplome - CIMEA for refugees.

Maggiori informazioni sono disponibili nel sito del CIMEA.

  European Qualification Passport for Refugees

Studentesse e studenti rifugiati con documentazione scarsa o assente possono fare richiesta del Passaporto Europeo delle Qualifiche dei Rifugiati, un progetto del Consiglio d’Europa.

Il Passaporto non è un atto formale di riconoscimento del titolo ma fornisce un riepilogo e una valutazione sul livello di istruzione, sull'esperienza lavorativa e sulle competenze linguistiche del candidato, valutato sulla base delle informazioni disponibili e di un colloquio strutturato. È uno strumento che aiuta l'Università a effettuare la valutazione del titolo di studio ottenuto.

Per accedere al servizio, le studentesse e gli studenti interessati devono creare il proprio profilo nella piattaforma EQPR IT (in inglese).

Maggiori informazioni nel sito del Consiglio d’Europa (link in inglese.

Opportunità

Esonero dalla contribuzione

Alle studentesse e agli studenti con status di rifugiato o titolare di protezione sussidiaria riconosciuto tale dal Governo Italiano, è riservato un esonero totale dal contributo onnicomprensivo compreso il contributo di preiscrizione; dovranno pagare solo l’imposta di bollo e la tassa regionale per il diritto allo studio universitario.

Per usufruire del beneficio, le studentesse e gli studenti dovranno dare notifica al settore Benefici Economici, scrivendo una email a benefici.studenti@unipd.it e allegando un documento comprovante il loro status (ad esempio permesso di soggiorno in corso di validità).

 


Programmi conclusi


Risorse