Assistenza sanitaria - studentesse e studenti UE

  Soggiorni inferiori ai 12 mesi

Le studentesse e gli studenti appartenenti agli Stati dell'Unione Europea possono godere dell'assistenza sanitaria in Italia grazie alla Tessera Europea di Assicurazione Malattia (TEAM) rilasciata dall’istituzione sanitaria del Paese di provenienza. La TEAM deve essere valida per l’estero: è necessario verificare che la sezione/lato relativo all’assistenza sanitaria europea siano compilati con i dati personali.

È necessario verificare la data di scadenza della TEAM prima della partenza e accertarsi di rinnovarla per tempo in caso di scadenza durante il soggiorno in Italia.

Se sprovvisti, è necessario contattare prima della partenza l’istituzione sanitaria competente per il rilascio.

La TEAM è pensata per consentire, per periodi di soggiorno temporaneo, l’accesso diretto al Servizio Sanitario Nazionale per “cure urgenti e necessarie” (per esempio, la visita gratuita presso tutti i medici di base, l’accesso alle strutture ospedaliere o ai centri sanitari convenzionati per visite specialistiche, esami di laboratorio, diagnostica strumentale pagando il ticket). L’obiettivo generale è quello di garantire allo studente un’assistenza tale da consentire il proseguimento del soggiorno.

La tessera copre solo eventi avvenuti in loco e non copre eventuali costi di assistenza sanitaria privata, che sono a pagamento.

Per cure programmate e cure di elezione, è necessario farsi rilasciare dall’istituzione competente del Paese di provenienza il modello S2.

La TEAM di un altro Paese europeo non dà diritto a esenzioni fatta eccezione che per alcune terapie, il cui elenco viene periodicamente aggiornato dalla Commissione Europea, tra le quali figurano per es.: dialisi renale, ossigenoterapia, trattamento speciale dell’asma, ecocardiografia in caso di malattie croniche autoimmunitarie, chemioterapia.

Se si desidera usufruire delle stesse esenzioni esistenti nel Paese europeo che ha emesso la TEAM è necessario spostare la residenza in Italia, dopo essersi fatti rilasciare dall’istituzione sanitaria del proprio Paese:

  • la documentazione necessaria a certificare la patologia
  • il modello S1 che dà diritto all’assistenza sanitaria, a parità del cittadino italiano residente, mediante l’iscrizione obbligatoria al Servizio Sanitario Nazionale da effettuarsi presso il Distretto Socio Sanitario di appartenenza.

Se non si vuole trasferire la residenza in Italia, con la TEAM qualsiasi medico di base può prescrivere terapie e visite con ricetta rossa, ma non saranno valide le esenzioni (eccetto i casi citati prima) e sarà necessario pagare le prestazioni tramite ticket.

Se si prevede la necessità di usufruire di terapie regolari durante il soggiorno, è necessario contattare con congruo anticipo, prima dell’arrivo, la struttura presso la quale verranno effettuate in Italia per confermare la prenotazione e inviare una relazione medica per assicurarsi che siano effettivamente fattibili.

  Soggiorni superiori ai 12 mesi

Per periodi di soggiorno superiori ai 12 mesi, si consiglia di trasferire la propria residenza in Italia.

È necessario farsi rilasciare dall’istituzione sanitaria del proprio Paese il modello S1, che dà diritto all’assistenza sanitaria a parità del cittadino italiano residente, e consegnare poi tale modello al Distretto Socio Sanitario di appartenenza.

Se non si ha diritto ad ottenere il modello S1, è possibile effettuare l’iscrizione volontaria presso il Servizio Sanitario Nazionale. L’iscrizione volontaria dà diritto all’assistenza sanitaria, a parità del cittadino italiano, ha validità per l’anno solare (1 gennaio - 31 dicembre), non è frazionabile e non ha decorrenza retroattiva.

Per iscriversi al Servizio Sanitario Nazionale è necessario rivolgersi al più vicino Distretto Socio Sanitario dell'ULSS 6 Euganea:

  • Padova Bacchiglione (territorio dei Comuni di: Padova - quartieri Centro, Nord, Est, Sud-Ovest, Ovest; Cadoneghe, Limena, Noventa Padovana, Saonara)
  • Padova Terme Colli (territorio dei Comuni di: Abano Terme, Cervarese Santa Croce, Mestrino, Montegrotto Terme, Rovolon, Rubano, Saccolongo, Selvazzano Dentro, Teolo, Torreglia, Veggiano)
  • Padova Piovese (territorio dei Comuni di: Padova - quartiere Sud-Est, Albignasego, Arzergrande, Brugine, Casalserugo, Codevigo, Correzzola, Legnaro, Maserà, Piove di Sacco, Polverara, Pontelongo, Ponte San Nicolò , S. Angelo di Piove di Sacco)
  • Alta Padovana (territorio dei Comuni di: Borgoricco, Campo San Martino, Campodarsego, Campodoro, Camposampiero, Carmignano di Brenta, Cittadella, Curtarolo, Fontaniva, Galliera Veneta, Gazzo Padovano, Grantorto, Loreggia, Massanzago,  Piazzola sul Brenta, Piombino Dese, San Giorgio delle Pertiche, San Giorgio in Bosco, San Martino di Lupari, San Pietro in Gù, Santa Giustina in Colle, Tombolo, Trebaseleghe, Vigodarzere, Vigonza, Villa del Conte, Villafranca Padovana, Villanova di Camposampiero)
  • Padova sud (territorio dei Comuni di: Agna, Anguillara Veneta, Arquà Petrarca, Arre, Bagnoli di Sopra, Baone, Barbona, Battaglia Terme, Borgo Veneto, Bovolenta, Candiana, Carceri, Cartura, Casale di Scodosia, Castelbaldo, Cinto Euganeo, Conselve, Due Carrare, Este, Galzignano Terme, Granze, Lozzo Atestino, Masi, Megliadino San Vitale, Merlara, Monselice, Montagnana, Ospedaletto Euganeo, Pernumia, Piacenza d'Adige, Ponso, Pozzonovo, San Pietro Viminario, Sant'Elena, Sant'Urbano, Solesino, Stanghella, Terrassa Padovana, Tribano, Urbana, Vescovana, Vighizzolo d'Este, Villa Estense, Vo')

Documentazione richiesta

  • codice fiscale;
  • certificato di residenza oppure certificazione di effettiva dimora oppure dichiarazione di ospitalità;
  • autocertificazione di iscrizione al corso di studio;
  • autocertificazione di non possedere redditi diversi da borse di studio o sussidi;
  • ricevuta del versamento di € 149,77 effettuato sul c/c n. 343301 intestato a “Poste italiane S.p.A. – C.S.S.N. Regione Veneto”, riportando come causale di versamento la dicitura “iscrizione volontaria S.S.N. in Regione Veneto anno [....]” in originale. È fondamentale precisare l’anno solare per cui si effettua il pagamento. Chi ha un’attività lavorativa viene iscritto obbligatoriamente al S.S.N. e non paga la quota prevista.
    La quota di iscrizione volontaria delle studentesse e degli studenti non è valida per i familiari a carico. Chi ha familiari a carico può chiedere l’iscrizione con un versamento di €387,34 che comprende la copertura sanitaria dello studente e del nucleo familiare.

  Contatti

Per informazioni sulla TEAM e sull'attivazione dei modelli S1 e S2 è possibile rivolgersi a:

ULSS 6 Euganea - Ufficio Rapporti internazionali
Complesso Socio Sanitario ai Colli
via dei Colli 4, Padiglione 4 (dall’ingresso principale, primo padiglione sulla sinistra, ingresso sul lato destro)
Email: rapinter@aulss6.veneto.it
Tel. 049 821 4712 / 4069 / 4703

Casi particolari

  Doppia cittadinanza

Per poter avere accesso al Sistema Sanitario Nazionale, le studentesse e gli studenti internazionali che hanno anche la cittadinanza italiana devono stabilire la propria residenza in Italia oppure acquistare una copertura assicurativa privata.

Per informazioni sul trasferimento della propria residenza a Padova:

Comune di Padova
Ufficio Anagrafe - Settore Servizi Demografici, Cimiteriali e Decentrati
Piazza dei Signori, 23 - 35139 Padova
tel. 049 8205746
Email: cambi@comune.padova.it, padovanet@comune.padova.it

Come ricevere assistenza medica

Per ulteriori informazioni è possibile consultare anche la Guida ai servizi sanitari a cura della Regione Veneto, disponibile in varie lingue: http://www.venetoimmigrazione.it/it/guida-servizi-sanitari

  Emergenza sanitaria

In caso di malessere è necessario recarsi presso un Medico di Medicina Generale (Medico di base) di qualsiasi Distretto Socio Sanitario presente nel territorio dell’Azienda Unità Sanitaria n° 6 o, nel caso ci si sia iscritti volontariamente al Servizio Sanitario Nazionale, a quello che è stato assegnato.

Solo in caso di urgenze gravi è possibile recarsi al Pronto Soccorso più vicino.

All’arrivo viene assegnato un codice in base all’urgenza della prestazione:

  • codice rosso: molto critico, pericolo di vita, priorità massima, accesso immediato alle cure;
  • codice giallo: mediamente critico, presenza di rischio evolutivo, possibile pericolo di vita;
  • codice verde: poco critico, assenza di rischi evolutivi, prestazioni differibili;
  • codice bianco: non critico, pazienti non urgenti.

Per accedere al Pronto Soccorso è necessario portare con sé:

  • documento d’identità o il passaporto;
  • tessera TEAM o modulo che rilasciato dal Distretto Socio Sanitario (per le studentesse e gli studenti appartenenti agli Stati in Convenzione), un’assicurazione sanitaria valida, o la tessera sanitaria se iscritti al Servizio Sanitario Nazionale.

Il numero telefonico per le emergenze sanitarie è il 118.

  Medico di Medicina Generale (medico di base)

Al momento dell’iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale è possibile scegliere il proprio Medico di Medicina Generale (medico di base), disponibile in determinate fasce orarie della settimana per visite mediche generiche presso un ambulatorio in prossimità della propria abitazione.

Il medico di base può rilasciare prescrizioni per farmaci e visite specialistiche, oltre che certificati medici (es.: per visto).

Per certificati medici di idoneità per attività sportiva è preferibile rivolgersi ad un centro di medicina sportiva.

Elenco dei medici e pediatri dell'ULSS 6 Euganea

  Medicinali e farmacie

In Italia i farmaci possono essere:

  • senza obbligo di ricetta, ovvero utilizzabili senza l’intervento di un medico per la diagnosi, prescrizione e sorveglianza nel trattamento per trattare disturbi passeggeri o di lieve entità. Sono in vendita presso farmacie, parafarmacie e alcuni supermercati.
  • soggetti a prescrizione medica, ovvero medicinali che devono essere prescritti obbligatoriamente dal medico.

In caso di terapie particolari seguite nel proprio Paese d'origine, prima della partenza è necessario verificare la disponibilità dei farmaci in Italia e portare con sé la ricetta del proprio medico.

Normalmente le farmacie seguono l’orario di apertura degli altri negozi (giorni feriali, indicativamente dalle 9 alle 19). In caso di emergenza sono comunque diponibili farmacie aperte 24/24, festivi inclusi, in base ad un preciso calendario di turni: http://www.ordinefarmacistipadova.it/farmacie-di-turno.html.

  Visite specialistiche

Le visite specialistiche e gli esami diagnostici vengono prescritti dal Medico di base. Per prenotarli è preferibile recarsi di persona al Centro Unico Prenotazioni:

  • Distretto 1 - Via E. Degli Scrovegni, 12 - Padova - dal lunedì al venerdì, ore 7.30-12.50 14.00-18.20
  • Azienda Ospedaliera di Padova - Via Giustiniani, 2, Sopra il Pronto Soccorso dal lunedì al venerdì ore 7.30-19.00

Al momento della prenotazione bisogna prestare attenzione alla sede dell’ambulatorio/ospedale in cui si terrà la visita, perché potrebbe essere assegnato un appuntamento fuori Padova.

Le prestazioni specialistiche ed esami diagnostici in Italia sono soggetti a pagamento del ticket, eccetto se si è beneficiari di esenzione.

  Vaccinazioni

Se si necessita di vaccinazioni per viaggi o visti ci si può rivolgere al servizio, a pagamento, disponibile presso:

Servizio di Igiene e Sanità Pubblica (S.I.S.P.)
Via Ospedale, 22 - Padova (PD)
Tel. 049 8214239
Email: sisp.ulss16@aulss6.veneto.it
Sito web

Per vaccinazioni pediatriche obbligatorie programmate ci si può rivolgere al Centro Vaccinazioni Pediatriche:

SS CF EE - Pediatria di Comunità
Sede Centrale Vaccinazioni
Via Boccaccio 80 - 35128 Padova (PD)

Orari di accesso telefonico:

lunedì e mercoledì 14.30 - 17.00
martedì, giovedì e venerdì 12.00 - 13.30
Tel. 049 8217406
Email: vaccinazioni.d1.boccaccio@aulss6.veneto.it