Osservatorio per la formazione specialistica post lauream

L’Osservatorio ha compiti di valutazione, promozione e monitoraggio  delle Scuole di specializzazione.

Lo Statuto prevede tre rappresentanti degli specializzandi di area sanitaria e un rappresentante degli specializzandi per ogni Scuola di Ateneo presso cui sono coordinate le Scuole di specializzazione di area sanitaria.

  Osservatorio per la formazione specialistica post lauream

L'Osservatorio per la formazione specialistica post lauream valuta l'idoneità delle strutture delle scuole di specializzazione e il raggiungimento degli obiettivi formativi; promuove i processi di accreditamento delle scuole; monitora la qualità degli specialisti e la rispondenza della preparazione alle aspettative di mercato; interagisce con le strutture e gli organi di Ateneo interessati alle problematiche delle scuole di specializzazione.

Componenti

Liviana Da Dalt: Delegato del Rettore

Andrea Grappeggia: Delegato del Direttore Generale

Ambrogio Fassina: Coordinatore della Consulta dei Direttori delle Scuole di specializzazione di area sanitaria

Carlo Merkel: Docente designato dalla Scuola di Medicina e Chirurgia, Area Medica

Franco Grego: Docente designato dalla Scuola di Medicina e Chirurgia, Area Chirurgica

Nicola Realdon: Docente designato dalla Scuola di Medicina e Chirurgia, Area Servizi Clinici

Massimo Montisci: Delegato del Presidente del Consiglio della Scuola di Medicina e Chirurgia

Valerio Giaccone: Delegato del Presidente del Consiglio della Scuola di Agraria e Medicina Veterinaria

Daniela Palomba: Delegato del Presidente del Consiglio della Scuola di Psicologia

Andrea Frascati: Rappresentante Specializzandi Scuola di Medicina e Chirurgia, Area Medica

Beatrice Salmaso: Rappresentante Specializzandi Scuola di Medicina e Chirurgia, Area Chirurgica

Michele Negrello: Rappresentante Specializzandi Scuola di Medicina e Chirurgia, Area Servizi Clinici

Andrea Crismani: Responsabile Ufficio Dottorato e Post Lauream

Marco Cavallaro: Responsabile Ufficio rapporti con il servizio sanitario