General course - Generi, saperi e giustizia sociale

General Course proposto dal Centro di Ateneo Elena Cornaro per i saperi, le culture e le politiche di genere

Il general course Generi, saperi e giustizia sociale è un insegnamento per le studentesse e gli studenti di tutti i corsi di laurea triennali e magistrali dell’Università di Padova. È una delle azioni positive approvate dall’Ateneo per la promozione delle pari opportunità e della parità di genere attraverso la formazione.

Come evidenziato dalla Commissione didattica dell’Università, i General Courses risultano utili agli/alle studenti

  • per acquisire competenze trasversali
  • per ampliare le proprie conoscenze in ambiti disciplinari diversi da quelli del proprio CDS

Sono inseriti nell’offerta di uno specifico CDS, vengono usufruiti da studentesse e studenti del Corso di studio e di tutto l’Ateneo nell’ambito delle «libere scelte».

Per utilizzare tali insegnamenti, per il momento, è richiesta la presentazione di un piano di studio individuale che dovrà essere approvato dal/la Presidente del corso di studio.

I/le Presidenti dei corsi sono caldamente invitati/e a valorizzare e favorire al massimo le scelte autonome degli studenti.

La struttura del corso si compone di due blocchi didattici: il primo prevede alcune lezioni introduttive volte a inquadrare l’orientamento concettuale e teorico e la dimensione interdisciplinare e multidisciplinare degli studi di genere, mentre il secondo analizza la relazione tra i generi in sette ambiti, ripresi dall’Indice sull’uguaglianza di genere dell’Istituto europeo per l’uguaglianza di genere (EIGE). L’Indice misura il livello di parità tra uomini e donne nell’Unione Europea in diversi domini: conoscenza, potere, lavoro, salute, denaro, tempo e spazio (quest’ultimo dominio è stato aggiunto in uno studio condotto all’Università di Padova: S. Badaloni e L. Perini 2016). Ciascuna lezione utilizzerà linguaggi scientifici e disciplinari diversi, e affronterà i molteplici aspetti delle problematiche connesse a ciascun dominio, al fine di rendere le interconnessioni e la complessità della costruzione culturale e sociale dei generi. In chiusura del programma, una lezione sarà dedicata all’impegno europeo e internazionale per la promozione dell’uguaglianza di genere, con un’attenzione rivolta anche alla dimensione locale.

Trasversale a tutti gli interventi sarà l’approccio intersezionale, che approfondirà l’interazione del genere con altri aspetti che possono influenzare le esperienze di vita di donne e uomini (etnia, disabilità, stato economico e sociale, età, istruzione, orientamento sessuale, religione …). Particolare attenzione sarà dedicata alle declinazioni situate, globali e transnazionali dei movimenti delle donne, che attraversano i confini di identità etniche e nazionali. Attraverso la lente del genere e dell’intersezionalità saranno analizzati i concetti di cultura, etnia, generazione, differenza e disuguaglianza, e i rapporti fra migrazioni, società multiculturali e politiche identitarie.

Il corso sarà erogato in modalità blended learning, con alcune attività su piattaforma Moodle. Le lezioni in presenza saranno tenute da docenti ed esperte/i di settore, e comprenderanno anche momenti di dibattito e attività di laboratorio. Le attività in piattaforma approfondiranno gli aspetti didattici dei temi trattati, per ampliare la preparazione pedagogica di ambito disciplinare attraverso la lente del genere: si intende in questo modo contribuire alla formazione di insegnanti che sappiano riflettere sulla non-neutralità dei saperi e della loro trasmissione, e promuovere una cultura del rispetto delle differenze.

L’insegnamento rientra in SPS/08 - SOCIOLOGIA DEI PROCESSI CULTURALI E COMUNICATIVI e si presenta come un esame a scelta di 6 crediti, al termine del quale è previsto un esame. A chiusura del corso studentesse e studenti saranno invitati ad approfondire specifiche tematiche e a predisporre una tesina (o un diverso elaborato di loro produzione) da presentare in una giornata dedicata ai lavori svolti.

  Comitato ordinatore

  • Bruna Giacomini - FISPPA
  • Claudia Padovani - SPGI
  • Maria Cristina Lavagnolo - DICEA
  • Anne Maass - DPSS
  • Carlotta Sorba - DISSGEA
  • Giulia Treu - DM
  • Rosamaria Salvatore - DBC
  • Stefania Balzan - BCA
  • Annalisa Oboe - DISLL
  • Silvana Badaloni - DEI
  • Luca Trappolin - FISPPA
  • Lorenza Perini - SPGI
  • Martina Gianecchini - DSEA
  • Francesca Susin - DICEA
  • Tania Toffanin - FISPPA
  • Chiara Xausa- UniBO

Coordinatrice per l’a.a. 2020-21: Annalisa Oboe, Direttrice del Centro di Ateneo Elena Cornaro per i saperi, le culture e le politiche di genere, Università di Padova