Borse di studio, alloggi e sussidi straordinari

Borse di studio regionali

Al concorso possono partecipare gli iscritti ai corsi di laurea triennale, magistrale, magistrale a ciclo unico, dottorati di ricerca.

Il concorso per le borse di studio regionali prevede requisiti economici e di merito differenziati a seconda delle categorie di candidati; particolari agevolazioni sono previste per gli studenti disabili. La domanda va compilata online su Uniweb, mediante l'apposita procedura Richiesta di agevolazioni. Le borse vengono erogate in parte in denaro e in parte in servizi (alloggio e ristorazione).

  Bando borse di studio regionali e allegati

Agli studenti iscritti al primo anno, la borsa di studio viene erogata in due rate. La prima rata viene pagata entro il 15 dicembre 2017; la seconda entro il 30 settembre 2018 ed è subordinata al superamento di 20 crediti entro il 10 agosto 2018.

Il mancato conseguimento di almeno 20 crediti entro il 30 novembre 2018 comporta la revoca della borsa di studio, la restituzione della stessa, e dei servizi di alloggio e ristorazione eventualmente goduti.

Agli studenti iscritti agli anni successivi, la borsa di studio viene erogata in un'unica rata entro il 15 dicembre 2017. Le erogazioni delle borse di studio successive alla prima assegnazione dipendono dalla disponibilità delle risorse aggiuntive regionali e dal fondo integrativo statale.

  Graduatorie borse di studio regionali

Il pagamento avviene sul conto corrente indicato dallo studente nei dati personali in Uniweb.

Coloro che, pur presenti nell’elenco in qualità di assegnatari di borsa, non avessero ancora provveduto ad aggiungere gli estremi di un proprio conto corrente su Uniweb, devono farlo quanto prima e devono quindi avvisare il Servizio Diritto allo Studio e Tutorato (service.studenti@unipd.it) ad inserimento avvenuto.

Nelle graduatorie sono indicati gli studenti percettori di borsa di studio e gli studenti idonei ma non percettori per esaurimento dei fondi a disposizione. Quando non è attribuito l’importo, lo studente è considerato idoneo ma non percettore.

La quota della borsa di studio in servizi, secondo quanto previsto dall'art. 9 del DPCM 09/04/2001 e dall'accordo sottoscritto tra Regione Veneto e Presidenti dei Consigli degli Studenti degli Atenei Veneti, è così composta:

  • Studenti fuori sede: costo dell'alloggio, se vincitori del concorso ESU, euro 1.500,00; costo della ristorazione euro 600,00;
  • Studenti pendolari: costo della ristorazione, euro 400,00;
  • Studenti in sede: ristorazione gratuita (un pasto al giorno).

Sono previste ulteriori assegnazioni di borse di studio, riservate agli studenti idonei non percettori, non appena la Regione Veneto avrà ripartito il fondo integrativo ministeriale previsto per l'anno 2016. La graduatoria sarà aggiornata non appena i fondi saranno resi disponibili.

Studenti iscritti al primo anno
Secondo quanto previsto dal DPCM 09/04/2001, saranno pagati in due rate. Il pagamento della seconda avverrà verso metà ottobre 2017 e sarà subordinato al superamento, entro il 10 agosto 2017, di 20 crediti, indipendentemente dal corso di laurea seguito.
Si ricorda inoltre che il mancato conseguimento di almeno 20 crediti entro il 30 novembre 2017 comporta la revoca della borsa di studio, la restituzione della stessa, dei servizi di alloggio e ristorazione eventualmente goduti.
Solo agli studenti, risultati idonei al concorso, che conseguiranno almeno 20 crediti entro il 10 agosto 2017 sarà corrisposta la quota restante del rimborso della tassa di immatricolazione.
Agli studenti del primo anno se idonei ma non percettori di borsa di studio sarà applicata, ai fini della ristorazione, la tariffa minore fra quelle previste dall'Azienda Regionale per il Diritto allo studio universitario. 

Studenti iscritti ad anni successivi
Gli studenti iscritti dal secondo anno in poi saranno invece pagati in un'unica rata e, se idonei ma non percettori di borsa di studio, godranno gratuitamente del servizio di ristorazione previsto dall'Azienda regionale per il diritto allo studio universitario.

Graduatorie borse di studio regionali

 

Concorso alloggi, sussidi straordinari, ulteriori agevolazioni

  Concorso alloggi ESU

Al concorso alloggi per l’ammissione nelle Residenze ESU possono partecipare gli studenti che rientrano nella categoria di fuori sede, pendolare iscritti/in corso di immatricolazione ai corsi di laurea triennale, magistrale, magistrale a ciclo unico, dottorato di ricerca, scuole di specializzazione (area non medica).

Per la definizione della condizione di fuori sede e pendolare lo studente deve attenersi tassativamente alle tabelle delle distanze geografiche pubblicate dall'Università

Gli studenti disabili possono parteciparvi indipendentemente dal Comune di residenza

Per accedere all'alloggio con Tariffa agevolata (ridotta ed intera) i richiedenti devono essere in possesso dei seguenti requisiti:

  1. di merito, da conseguirsi entro il 10-08-2017
  2. di reddito, da attestazione ISEE: “Prestazioni agevolate per il diritto allo studio universitario”.

La domanda alloggio - previa registrazione - va presentata esclusivamente on line sul sito web dell'Esu www.esupd.gov.it > Servizi Online > a partire dalle ore 16 del 28 giugno 2017.

Termini presentazione domanda on line:

  • scadenza domanda anni successivia al primo: 11 agosto 2017  (ore 13)
  • scadenza domanda in corso di immaricolazione al primo anno: 6 settembre 2017 (ore 13)
  • dottorandi e specializzandi (esclusa l'area medica), primo anno: 6 settembre 2017 (ore 13)

 

Prima di procedere all’inserimento della domanda leggere attentamente il bando di concorso alloggi A.A. 2017 - 2018 nonché le Istruzioni per la compilazione:

Bando alloggi A.A. 2017-2018

Istruzioni per la compilazione domanda on line

 

  Sussidi straordinari

E’ un concorso bandito dall’ESU di Padova rivolto a studenti regolarmente iscritti, per l’anno accademico di riferimento, all’Università ai corsi di laurea triennale, magistrale/specialistica (biennale), magistrale/specialistica a ciclo unico, dottorati di ricerca e destinato a porre rimedio a situazioni di particolare ed eccezionale disagio economico. Il sussidio straordinario può essere assegnato una sola volta nel corso degli studi di ogni studente e limitatamente al conseguimento del primo titolo per ciascun livello di studio. Inoltre è incompatibile con la borsa di studio erogata con fondi stanziati dalla Regione Veneto, dal Ministero degli Affari esteri, da Regioni a statuto speciale, da Province autonome o con altro intervento, anche straordinario, erogato da qualsiasi altro soggetto pubblico o privato per l’anno accademico di riferimento.

Per le modalità di partecipazione al Concorso leggere attentamente quanto descritto al punto 5: Presentazione della domanda: termine e modalità, del relativo bando di concorso.

Servizio Diritto allo studio e tutorato

via del Portello 31, 35129 Padova,
Call centre tel. 049.8273131,
fax 049.8275030,
service.studenti@unipd.it,
Orario: lunedì e venerdì 10-12.30, martedì 10-12.30 e 15-16.30, giovedì 10-15 / mercoledì chiuso