Mobilità del personale tecnico amministrativo

Le procedure di mobilità, interna ed esterna, permettono al personale tecnico e amministrativo di cambiare la propria posizione professionale, il luogo ove si svolge l’attività lavorativa oppure l’ente per cui si lavora. Le richieste vengono considerate in base alle esigenze del lavoratore e a quelle dell’Ateneo.

Vedi Carta dei Servizi: Mobilità e comando da altra Pubblica Amministrazione, Mobilità compensativa

  Mobilità interna

I dipendenti possono richiedere la mobilità interna all’Ateneo di Padova attraverso gli strumenti della mobilità volontaria e del job posting.

Con la Mobilità Volontaria i dipendenti dell’Ateneo menifestano il proprio interesse ad un cambiamento professionale, anche indipendentemente dalle eventuali posizioni organizzative aperte. In qualsiasi periodo dell’anno è possibile presentare il modulo di richiesta di mobilità interna disponibile presso il Servizio Organizzazione, che va poi riconsegnato previo appuntamento. Le domande vengono considerate nella massima riservatezza, considerandone le ragioni e valutando eventuali soluzioni, sulla base delle esigenze e delle opportunità disponibili. L’avvio della mobilità interna viene gestita dal Servizio Organizzazione, in collaborazione con i dipendenti coinvolti e con i responsabili delle strutture interessate.

Il Job Posting è lo strumento che supporta la mobilità interna attraverso la pubblicazione delle posizioni organizzative aperte all’interno dell’Ateneo, per le quali i dipendenti possono candidarsi liberamente, indipendentemente dall’inquadramento professionale. Le candidature sono visibili solo al Servizio Organizzazione dell’Ateneo che, di concerto col responsabile della struttura presso la quale è disponibile la posizione e il personale interessato, supporta l’iter della mobilità. Per visualizzare le ricerche aperte è possibile consultare www.unipd.it/prisma

Il personale tecnico amministrativo in servizio a tempo indeterminato presso l’Ateneo può presentare la propria candidatura alla rotazione breve: due dipendenti dell’Ateneo effettuano un’esperienza nelle  reciproche strutture di afferenza, collaborando alle attività abitualmente svolte o mettendosi alla prova in attività lavorative differenti da quelle abituali, al fine di ampliare le proprie conoscenze e competenze e di maturare una nuova esperienza lavorativa, nel rispetto della formazione scolastica e professionale richiesta per lo svolgimento dell’attività e del rispettivo inquadramento professionale, nell’ambito di un progetto di sviluppo delle proprie competenze professionali. È attuabile col consenso di tutte le parti coinvolte, ossia dei due dipendenti e dei due responsabili di struttura interessati.

È possibile presentare la propria candidatura alla rotazione breve nei periodi di apertura della bacheca di inserimento candidatura, visionabile tramite SSO al seguente indirizzo: www.unipd.it/rotazionebreve

 

  Mobilità esterna

Ci sono tre tipi di mobilità esterna: la mobilità da altra pubblica amministrazione, la mobilità ad altra pubblica amministrazione e la mobilità compensativa.

Mobilità da altra pubblica amministrazione. I dipendenti di altre pubbliche amministrazioni interessati a lavorare presso l’Università di Padova possono trovare nella parte del sito relativa ai concorsi gli avvisi di mobilità volontaria in corso. Ogni avviso indica il profilo professionale ricercati dall’Ateneo, i requisiti richiesti e le modalità per candidarsi.

Mobilità ad altra pubblica amministrazione. I dipendenti dell’Università possono autonomamente presentare richiesta di mobilità ad altre pubbliche amministrazioni, secondo le modalità stabilite dall’ente di interesse. In un’apposita pagina è possibile visualizzare gli avvisi di mobilità pervenuti dagli altri atenei italiani (ai sensi dell’art 57 del CCNL e dell’art. 30 del D. Lgs 165/2001 in corso). La mobilità ad altra pubblica amministrazione è possibile esclusivamente dopo il rilascio del nulla osta da parte dell’Università di Padova.

Mobilità compensativa. Due dipendenti appartenenti a diverse pubbliche amministrazioni possono richiedere di trasferirsi e ricoprire l’uno la posizione organizzativa dell’altro, attraverso la presentazione di una domanda congiunta di mobilità. La mobilità compensativa è possibile solo previo nulla osta del Ministero. L’Ateneo supporta le procedure di mobilità compensativa attraverso il Servizio Organizzazione, individuando le eventuali corrispondenze tra le esigenze manifestate dai dipendenti dell’Ateneo e quelle dei dipendenti di altri enti pubblici.

I dipendenti di altre pubbliche amministrazioni interessati al trasferimento presso l’Università di Padova possono segnalare la loro disponibilità compilando l’apposito modulo on line.

Ufficio Personale tecnico amministrativo

Palazzo Storione,
riviera Tito Livio 6, 35123 Padova,

per mobilità interna
tel. 049.8273835
fax 049.8273590
mobilita.pta@unipd.it

per mobilità esterna
tel. 049.8273183
fax 049.8273590
reclutamento.pta@unipd.it