Accordi Erasmus+ con istituzioni extra-europee (KA107)

Erasmus+ International Credit Mobility – KA107 

L’azione KA107 del programma Erasmus+ permette di istituire accordi con istituzioni in Paesi partner di altri continenti, al fine di consentire la mobilità in ingresso e in uscita di studenti e studentesse, dottorandi e dottorande, personale docente e amministrativo. L’obiettivo è sia quello di favorire la mobilità verso le università europee, sostenendole nella competizione con il mercato mondiale dell’istruzione superiore, sia quello di ampliare il raggio di destinazioni possibili per il personale e il corpo studentesco delle università europee.

  Attività possibili

Gli accordi possono prevedere le seguenti tipologie di attività:

  • studio: mobilità studentesca per attività di studio (corsi con esami), ed eventualmente tesi. Durata mobilità: minimo 3 – massimo 12 mesi.
  • tirocinio: mobilità studentesca per attività di tirocinio all’estero presso un’impresa o un altro posto di lavoro pertinente. Durata mobilità: minimo 2 – massimo 12 mesi.
  • insegnamento (Staff Mobility for Teaching): attività di didattica dei docenti. Durata mobilità: minimo 5 giorni (viaggio incluso) – massimo 2 mesi (minimo 8h/settimana di docenza)
  • formazione (Staff Mobility for Training): attività di sviluppo professionale rivolta al personale docente e tecnico amministrativo di istituti di istruzione superiore (IIS). Può assumere la forma di eventi di formazione all’estero (escluse conferenze) e periodi di job shadowing/osservazione/formazione presso un l’università partner. Durata mobilità: minimo 5 giorni (viaggio incluso) – massimo 2 mesi.

  Durata

Da 24 a 36 mesi. L’inizio delle mobilità è normalmente fissato al 1° agosto.

 

  Istituzioni Partner

Nell’ambito dell’Azione KA107 è possibile proporre accordi con istituzioni di Paesi extra-UE, ad eccezione di Ex-Repubblica jugoslava di Macedonia, Islanda, Liechtenstein, Norvegia, Turchia, Serbia e dei Paesi appartenenti alle regioni 5 e 12

  Come attivare un accordo

La stipula di un accordo Erasmus+ KA107 prevede i seguenti passaggi: 

  1. il/la docente referente deve partecipare alla Call interna dell’Università di Padova, solitamente fissata nel mese di novembre di ogni anno ma suscettibile di variazioni alla base della programmazione del Programma Erasmus+. 
  2. L’Area Relazioni Internazionali comunica l’apertura del bando a tutti i docenti tramite e-mail all’indirizzo istituzionale. Il/la docente deve presentare un breve progetto che risponda ai seguenti criteri: pertinenza della strategia; qualità degli accordi di cooperazione; qualità della progettazione e dell'attuazione dell'attività; impatto e diffusione. Al progetto vanno allegate la lettera di intenti siglata dai referenti di flusso delle Istituzioni partner e una proposta di budget, nella quale vanno indicate il tipo, la quantità e la durata delle mobilità richieste. Per le azioni Erasmus+ KA107 esistono delle limitazioni alla mobilità studentesca outgoing verso alcuni Paesi (v. Tabella 2 a fondo pagina).
  3. Selezione interna UniPD: le manifestazioni di interesse pervenute da docenti/Dipartimenti sono valutate da un’apposita commissione composta da Prorettore alle Relazioni Internazionali, docenti rappresentanti di area, staff dell’Area Relazioni Internazionali e dell’Ufficio Career Service. Gli esiti vengono comunicati nel mese di dicembre.
  4. Selezione da parte dell’Agenzia Nazionale Erasmus+ INDIRE: sulla base delle candidature selezionate, l'Area Relazioni Internazionali redige la candidatura di Ateneo e si riserva di poter rimodulare i flussi approvati dalla commissione se ciò risulta funzionale al budget di Ateneo. La candidatura di Ateneo viene quindi trasmessa all'Agenzia Nazionale Erasmus+ INDIRE per la valutazione finale. Solo i progetti che superano quest’ultima selezione possono ricevere il finanziamento e procedere all’attivazione dell’accordo inter-istituzionale e delle relative mobilità. 
  5. L’Agenzia Nazionale solitamente comunica gli esiti della selezione intorno al mese di agosto.
  6. L’Area Relazioni Internazionali si occupa di redigere gli accordi inter-istituzionali con i partner selezionati. Le mobilità previste possono iniziare solo una volta che gli accordi sono stati firmati da entrambe le parti.

 

  Chi può attivare un accordo

La proposta e l’eventuale successiva attivazione di un nuovo accordo bilaterale nell'ambito del programma Erasmus+ KA107 avviene su richiesta di personale docente strutturato dell'Ateneo che ne sarà referente didattico (responsabile di flusso).

Il supporto richiesto al/alla responsabile di flusso riguarda sia la mobilità studentesca in uscita (outgoing) sia quella in entrata (incoming), se previste dall’accordo.

L'attivazione dell'accordo presuppone una fase preparatoria di contatti preliminari tra docenti di Padova e coordinatori/coordinatrici Erasmus+ dell'istituzione partner.

Sulla base delle linee-guida dell’Erasmus Charter for Higher Education (Annotated Guidelines - ECHE 2014/2020, pagg. 6-7), un accordo Erasmus deve poggiare su una conoscenza reciproca e una compatibilità di profili accademici tra le due istituzioni partner. Le figure responsabili coinvolte devono impegnarsi attivamente a rispettare le condizioni dell’accordo stipulato e a seguire gli aspetti didattici dello scambio, promuovendo uno scambio attivo e bilanciato di studentesse e studenti sia in entrata che in uscita.

Projects and Mobility Office - Settore Projects and Partnerships

Area Relazioni Internazionali

Palazzo Anselmi,
lungargine del Piovego 1, piano II - 35131 Padova
tel. 049.8277405
international.projects@unipd.it