Staff Mobility for Teaching

Attraverso il Programma Erasmus+, la Commissione Europea promuove la mobilità internazionale per attività didattica del personale docente degli istituti di istruzione superiore verso Paesi aderenti al Programma (Paesi UE) e Paesi partner (Paesi extra-UE) definita mobilità “outgoing”.

La mobilità definita “incoming” riguarda docenti di istituti di istruzione superiore provenienti da Paesi partner (Paesi extra-UE), invitati per motivi di insegnamento; inoltre, esperti da impresa di Paesi aderenti al Programma (Paesi UE) invitati a svolgere attività di docenza.

  • Pubblicato il bando mobilità con Paesi Programma - per I semestre anno accademico 2017/2018 - (mobilità da svolgere fino 31/08/2018).
    Riapertura del bando: 4–15 settembre 2017 ore 13.

 

 

  Mobilità del personale docente per insegnamento - outgoing verso Paese Programma (2017/2018 - riapertura bando: 4-15 settembre 2017 ore 13; scadenza mobilità 31-01-2018)

Il programma comunitario Erasmus+ mette a disposizione dei docenti universitari dei contributi di mobilità per periodi di docenza all’estero presso Istituzioni di Istruzione Superiore dei Paesi comunitari che partecipano all’iniziativa, a condizione che in precedenza il nostro Ateneo abbia sottoscritto un accordo inter-istituzionale per l'anno di riferimento con l'Istituzione straniera ospitante. La domanda può essere presentata anche dai docenti a contratto.

Il periodo all’estero deve avere una durata minima di 2 giorni di attività e un minimo di 8 ore di insegnamento alla settimana (o per ogni soggiorno più breve), e può essere esteso fino a 2 mesi di durata, escluso il viaggio. La tabella comunitaria prevede un contributo variabile per viaggio (in base alla distanza tra l'Università di Padova e la sede ospitante), e per soggiorno (in base al costo della vita del Paese di destinazione e alla durata della permanenza) che potranno essere integrati dall’Ateneo.

La domanda online per la presente mobilità definita di tipo A e quella di cui al successivo punto B deve essere presentata al Servizio Relazioni Internazionali, ed è valutata da una commissione ad hoc. Viene data precedenza a chi applica per la prima volta e alla mobilità per periodi di docenza standard di una settimana (7 gg. incluso il viaggio).

A seguito dell’accettazione da parte del governo svizzero dei risultati del referendum popolare contro l’immigrazione di massa del 9 febbraio 2014, l’Unione Europea e le autorità svizzere hanno deciso di sospendere i negoziati finalizzati alla partecipazione della Svizzera ad Erasmus+. La Svizzera risulta dunque ineleggibile per le azioni di mobilità di studenti e docenti nell’ambito del programmaErasmus+. E' stata dunque elaborata una soluzione transitoria istituendo il Swiss European Mobility Programme, al quale l’Ateneo ha aderito con accordi che prevedono la mobilità di docenti dell’Università di Padova verso gli atenei svizzeri (per eventuali informazioni rivolgersi al Servizio Relazioni Internazionali - settore mobilità docenti).

 

  Mobilità del personale da impresa straniera per insegnamento – incoming da Paese Programma (2017/2018 - riapertura bando: 4-15 settembre 2017 ore 13; scadenza mobilità 31-01-2018)

Il programma comunitario Erasmus mette a disposizione di esperti, dipendenti di una impresa straniera ubicata in un Paese partecipante al Programma, dei contributi di mobilità per periodi di docenza a Padova su invito da parte di un docente del nostro Ateneo.

Il periodo a Padova deve avere una durata minima di 2 giorni di attività e un minimo di 8 ore di insegnamento alla settimana (o per ogni soggiorno più breve), e può essere esteso fino a 2 mesi di durata, escluso il viaggio. La tabella comunitaria prevede un contributo variabile per viaggio (in base alla distanza tra l'Università di Padova e l’impresa straniera), e per soggiorno (in base al costo della vita in Italia e alla durata della permanenza). La trasferta del docente invitato viene rimborsata dall’Ateneo di Padova, in quanto la gestione dei fondi comunitari spetta solo alle Istituzioni di Istruzione Superiore dei Paesi UE, i quali hanno dunque il compito di rimborsare non solo l’uscita dei propri docenti e/o studenti ma anche l’entrata di docenti da Impresa Straniera.

La domanda online per la mobilità definita di tipo A di cui al precedente paragrafo e per la presente mobilità definita di tipo B deve essere presentata al Servizio Relazioni Internazionali, ed è valutata da una commissione ad hoc. Viene data precedenza a chi viene invitato per la prima volta e alla mobilità per periodi di docenza standard di una settimana (7 giorni incluso il viaggio).

 

Servizio Relazioni internazionali

via 8 febbraio 2, 35122 Padova,
via Roma 38, 35122 Padova,
tel. 049.8273056-3090 (accordi bilaterali),
tel. 049.8273061 (Erasmus+ studio),

relazioni.internazionali@unipd.it

Orario: lunedì-venerdì 10-13, martedì e giovedì anche 15-16.30