Tasse, borse di studio e opportunità dottorati

Per la frequenza dei corsi di dottorato può essere assegnata una borsa di studio, che attualmente corrisponde a 13.638,47 euro annui, versate in 12 rate mensili. La borsa è soggetta a trattenute previdenziali secondo la normativa vigente, e se ne può chiedere la sospensione per malattia o per maternità.

Vedi Carta dei Servizi: Erogazione borse di studio

  Tasse dottorandi

Studenti con borsa di studio

Le tasse universitarie sono trattenute dalla borsa di studio.

Per informazioni dettagliate su importi delle tasse, riduzioni, scadenze, esoneri, è necessario consultare il prospetto tasse e contributi.

Studenti senza borsa di studio

Le tasse universitarie vanno pagate con il bollettino MAV scaricabile dalla propria area riservata in Uniweb.

Per informazioni dettagliate su tasse, riduzioni, scadenze, esoneri, è necessario consultare il prospetto tasse e contributi.

  Soggiorni all'estero e maggiorazione della borsa di studio

Tutti i dottorandi, borsisti e non borsisti, devono far pervenire al Servizio Formazione alla ricerca l'autorizzazione a svolgere soggiorni all'estero non inferiori a venti giorni. 

I dottorandi assegnatari di borse di studio possono inoltre richiedere la maggiorazione della borsa, pari al 50% della stessa, per la durata del soggiorno, sempre se non inferiore ai venti giorni.

Riportiamo di seguito le istruzioni relative all'autorizzazione ed alla evantuale maggiorazione della borsa per iscritti alle Scuole ed ai Corsi di dottorato.

Modulo per la richiesta di autorizzazione

Borse di dottorato della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo per candidati stranieri

Avviso di selezione ad evidenza pubblica per 15 borse di dottorato sostenute dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo e riservate a candidati stranieri per l’ammissione  ai corsi di dottorato di ricerca - XXXII ciclo

Altre opportunità

  Bando Vinci - Scadenza 02-02-2017

L’Università Italo Francese ha indetto il nuovo bando 2017 del programma Vinci. L’obiettivo del Bando Vinci è quello di favorire l’integrazione tra i sistemi d’insegnamento universitario dell’Italia e della Francia, contribuendo al processo di armonizzazione della formazione universitaria in Europa.

Il bando si articola in quattro capitoli:

  • Capitolo 1: dedicato al sostegno di corsi universitari di secondo livello (Laurea Magistrale), che prevedano il rilascio di un diploma congiunto o di un doppio diploma (indirizzato ai docenti responsabili di Lauree Magistrali binazionali).
  • Capitolo 2: dedicato al sostegno della mobilità per tesi di Dottorato in cotutela (indirizzato ai Dottorandi iscritti in tesi di Dottorato in cotutela italo-francese).
  • Capitolo 3: prevede il finanziamento di borse triennali di Dottorato in cotutela (indirizzato alle Scuole di Dottorato che hanno un progetto di tesi in cotutela italo-francese).
  • Capitolo 4: si concentra sui cofinanziamenti per assegni di ricerca post-dottorali (indirizzato alle strutture di ricerca che hanno un progetto scientifico italo francese per attivare un assegno di ricerca post-dottorale).
  • L’obiettivo del programma è quello di promuovere la mobilità degli studenti, dei dottorandi e dei docenti, lo scambio di metodologie e esperienze didattiche, nonché l'approfondimento delle conoscenze linguistiche e la costituzione di una rete di eccellenza scientifico-formativa tra i due Paesi.

Programma e bando

  Premio Consiglio d'Europa - Scadenza 31-07-2017

La Delegazione italiana presso l’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa, in collaborazione con la Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le pari opportunità, con il Ministero degli Esteri e della cooperazione internazionale, con la CRUI e il Consiglio d’Europa, ha indetto il “Premio per la migliore tesi di laurea magistrale e di dottorato sul tema del contrasto alla violenza contro le donne” per l’anno 2017.

Il Premio ha ad oggetto le tesi di laurea magistrale e di dottorato discusse presso un’Università italiana, pubblica o privata.

Si tratta di:
- un premio per la miglior tesi di laurea magistrale che consentirà di effettuare un periodo presso il Consiglio d’Europa a Strasburgo, grazie alla corresponsione da parte della CRUI di un premio pari a 5.000 euro
- un premio per la miglior tesi di dottorato che consentirà di effettuare un periodo presso il Consiglio d’Europa a Strasburgo, grazie alla corresponsione da parte del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale di un premio pari a 4.200 euro. E’ inoltre prevista per la vincitrice o il vincitore con tesi di dottorato, un ulteriore premio da parte della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le pari opportunità - pari a 4.200 euro da utilizzare a supporto di un percorso di approfondimento e studio di alcuni temi di interesse del Dipartimento per le pari opportunità.

Bando e modulo di partecipazione

Download

Servizio Formazione alla ricerca - Dottorati di ricerca
via del Risorgimento 9, 35137 Padova
Recapito postale: via 8 febbraio 2, 35122 Padova
tel. 049.8271929
fax 049.8271934
formazione.ricerca@unipd.it
Orario: dal lunedì al venerdì 10.00-12.30, martedì e giovedì anche 15.00-16.30