Coronavirus - Gli aggiornamenti

Da agosto esami in presenza e online, da settembre didattica mista in presenza e online. Attività di ricerca, biblioteche e musei aperti con protocolli di sicurezza

 

 

Aggiornamento del 24 settembre,  ore 10.00

Con Decreto del Rettore 24 settembre 2020 è stato aggiornato il protocollo per il contrasto e il contenimento del virus SARS COV-2.

 


Aggiornamento del 16 settembre,  ore 10.00

Dal 15 settembre il lavoro agile non è più la modalità ordinaria di lavoro nella PA: ecco le nuove regole
Autorizzazioni al lavoro agile dal 15 settembre 2020 al 31 dicembre 2020 (Rep. 16/2020 - Prot. n.0385667 del 9 settembre 2020)
Istruzioni operative (Prot. n.0387176 dell'11 settembre 2020)

 


Aggiornamento del 4 settembre, ore 15.00 

Con Decreto del Rettore rep. 2896 del 4 settembre 2020 è stato modificato il protocollo per il contrasto e il contenimento del virus SARS COV-2 al paragrafo Spostamenti interni e riunioni, seminari ed eventi.


  

Aggiornamento dell'8 agosto, ore 16.40 

È pubblicato un estratto del DPCM 7 agosto 2020.

L'allegato 18 del DCPM  "Linee guida concernenti la completa ripresa delle ordinarie attività nelle istituzioni della formazione superiore per l’anno accademico 2020/2" contiene le misure per le attività didattiche e curriculari delle università declinate per per il nostro Ateneo con le misure di prevenzione e contenimento del contagio.


 

Aggiornamento del 7 agosto, ore 19.20 

Sono pubblicate le Misure di prevenzione e conteni4l contagio da sars-cov-2 nella ripresa della didattica in presenza– fase 3


 

Aggiornamento del 22 luglio, ore 8.30

È stato pubblicato un aggiornamento del protocollo per il contrasto e il contenimento del virus SARS COV-2 nel quale vengono fornite indicazioni, aggiornate a quanto previsto dalla normativa statale e regionale, sulle procedure di base da seguire nelle strutture di Ateneo in modo da preservare la salute di lavoratori e lavoratrici e contenere, anche per il tramite della salubrità e sicurezza degli ambienti di lavoro e delle modalità lavorative, il rischio di contagio da SARS-CoV-2 nel rispetto dei principi di precauzione, proporzionalità e ragionevolezza.