Comunicazioni

Borse Marie Curie per la ricerca. L’Università di Padova si aggiudica 15 progetti per quasi 3 milioni di euro

06.02.2020

Arrivano all’Università di Padova quasi 3 milioni di euro dall’Europa per la ricerca.

L’Università di Padova si consolida così come polo di attrazione di livello internazionale della ricerca eccellente, condotta all’insegna dell’interdisciplinarità e multidisciplinarità. Il nostro Ateneo, che è al primo posto in Italia nella Valutazione della qualità della ricerca – VQR ANVUR, offre un ampissimo spettro di possibilità per chi voglia intraprendere un’attività di ricerca perseguendo idee innovative.

Le azioni Marie Sklodowska-Curie Individual Fellowships sono borse di ricerca che mirano a supportare la formazione alla ricerca e lo sviluppo di carriera dei ricercatori sostenendone la mobilità internazionale, intersettoriale ed interdisciplinare (quest’anno la Commissione Europea ha stanziato 296.490.000 milioni di euro). Fanno parte del bando Horizon 2020, il più importante programma di finanziamento per la ricerca e l’innovazione europea, destinato a finanziare progetti di ricerca o azioni volti all’innovazione scientifica e tecnologica che portino un significativo impatto sulla vita dei cittadini europei.

In particolare, le Individual Fellowships (MSCA-IF) sono borse individuali della durata compresa tra 12 e 36 mesi, che finanziano la mobilità transnazionale di ricercatrici e ricercatori promettenti.
La Commissione Europea in questi giorni (4 febbraio 2020) ha comunicato ai vincitori gli esiti del bando Horizon 2020, Azione Marie Skłodowska-Curie Individual Fellowships 2019 (H2020-MSCA-IF-2019).

Padova quest’anno ottiene un ottimo risultato con ben 15 progetti che riceveranno il finanziamento europeo per un importo € 2.978.051 (quasi 3 milioni di euro), un numero in costante aumento dalla prima edizione del bando, nel 2014, ad oggi (nel 2018 erano state finanziate 11 borse; nel 2017, 9 borse; nel 2016, 4 borse). Di questi 10 Fellowships European Standard, 1 Career Restart (dedicate a chi riprende la carriera nella ricerca dopo un’interruzione) 1 Reintegration (per chi desidera tornare in Europa dopo aver fatto ricerca in un Paese Terzo) e 3 sono Global Fellowships (prevedono un periodo di 1 a 2 anni presso un ente situato in un Paese terzo).

Il successo ottenuto è testimone di un investimento strategico dell’Ateneo in iniziative a sostegno dell’attrazione a Padova di ricercatori di primo livello, italiani e internazionali, che l’Università supporta nella partecipazione a bandi competitivi europei.

Per il bando Marie Curie (H2020 – MSCA – IF) l’Università di Padova organizza la MaRaThon@Unipd, un training intensivo di tre giorni rivolto ai potenziali candidati alle borse Marie Curie Individual Fellowships che scelgano Padova come sede della ricerca. Ogni primavera i partecipanti selezionati possono incontrare i gruppi di ricerca attivi presso l’Università, conoscere le infrastrutture di ricerca e beneficiare di una formazione specifica sulle modalità più efficaci per la presentazione della propria candidatura.

Oltre ai 15 progetti finanziati, altri 18 progetti hanno ottenuto un punteggio “sopra soglia” (≥ 85/100), sono stati riconosciuti cioè di qualità ottima, ma non finanziabili per esaurimento del budget comunitario disponibile sul programma. A questi 18 progetti la Commissione Europea ha riconosciuto simbolicamente un sigillo di eccellenza denominato “Seal of Excellence – MSC Actions” e l’Università di Padova offrirà un’opportunità di finanziamento alternativo attraverso l’iniziativa MSCA Seal of Excellence@Unipd, la prima del suo genere in Italia. Si tratta di un programma a sostegno della ricerca con elevato potenziale che, tramite apposito bando, assegna un finanziamento pari a 50.000 Euro annui ai progetti che, nelle Call MSCA – IF dal 2017 al 2020 e con l’Ateneo come Host Institution, non siano stati finanziati, ma, per la qualità della loro proposta, abbiano ottenuto il riconoscimento “Seal of Excellence – MSC Actions”. Ai ricercatori che scelgano di presentare un progetto con l’Università di Padova e ricevano il “sigillo”, viene offerto un contratto di assegno di ricerca e un fondo per coprire spese di ricerca, formazione e networking, che incoraggia la partecipazione di ricercatori promettenti al bando MSCA-IF (Marie-Sklodowska-Curie Actions – Individual Fellowships).

Tra i 15 vincitori ci sono 9 partecipanti alla Marathon 2019 (MSCA MARaThoN 2019 -Marie Skłodowska-Curie Actions - MAster your Research and Training Needs). È un risultato eccellente per chi progetta le politiche della ricerca del nostro ateneo e per chi le attua.

L’Ufficio Ricerca Internazionale è a disposizione per supportare tutti i ricercatori e i supervisor interessati a partecipare.
L’Edizione della MSCA MARaThoN@University of Padova 2020 sarà riproposta nel mese di maggio 2020 (13 – 15 maggio).

gruppo ricercatori

Nella foto, il gruppo dei partecipanti all’iniziativa MaRaThon@Unipd 2019 (9 di loro vincitori del bando MSCA – IF)