cyber
Comunicazioni

Campionati europei di Cyber Security: anche ricercatori Unipd sul podio con il team italiano

16.10.2019

Si è svolto dal 9 all’11 ottobre, nel Palazzo del Parlamento di Bucarest, il Campionato europeo di Sicurezza Informatica (European Cyber Security Challenge) nel corso del quale l’Italia si è classificata al secondo posto, seguita subito dopo dal team austriaco. Al primo posto, invece, la Romania.

Nella squadra degli hacker italiani, ragazze e ragazzi provenienti da tante scuole e università italiane ma anche dallo SPRITZ Security and Privacy Research Group del Dipartimento di Matematica dell'Università degli Studi di Padova. Tra questi, Andrea Biondo, nel ruolo di capitano, e Riccardo Bonafede. Le sfide per questa ultima edizione, erano legate alla sicurezza dei domini, come la sicurezza web, la sicurezza mobile, gli enigmi crittografici, il reverse engineering.
Gli italiani che hanno preso parte alla competizione, fanno capo al CyberChallenge.it, il primo programma italiano di addestramento alla cybersecurity per giovani di talento che frequentano le scuole secondarie di secondo grado e l’università.La gara, che si svolge dal 2016, è patrocinata dalla Commissione Europea e dell’Agenzia europea per la sicurezza delle reti dell’informazione (ENISA) e consente la partecipazione di studentesse e studenti, ma anche di chi sia già in possesso di titolo di laurea o professionisti. Il progetto nel 2019 ha visto l'iscrizione di oltre 3.300 studentesse e studenti di università e scuole superiori da tutta Italia.