Corso di dottorato in

Scienze cliniche e sperimentali

Area tematica Scienze mediche e biomediche
Durata 3 anni
Lingua Italiano
Inglese
Coordinatore del corso Alberto Ferlin

Il Corso di Dottorato in Scienze cliniche e sperimentali propone un programma formativo molto competitivo, fornisce le abilità necessarie per ricerche innovative nelle discipline dei 5 Curriculum

  Approfondimento

Il Corso di Dottorato in Scienze Cliniche e Sperimentali si propone l’obiettivo di creare ricercatori orientati verso la carriera universitaria o l’inserimento in enti di ricerca pubblici/privati o in strutture produttive, tramite l’acquisizione e lo sviluppo di metodi di indagine e ricerca basati su un approccio multidisciplinare e traslazionale alle principali tematiche di ordine bio-medico che caratterizzano i suoi 5 curricula.

L’approccio alle tematiche bio-mediche dei 5 curricula conferisce al percorso profondi aspetti di trasversalità, non solo perché basato su metodologie di ricerca comuni, ma anche perché simili e spesso sovrapponibili sono i suoi obiettivi primari. A titolo esemplificativo, la definizione dei meccanismi dell’infiammazione sistemica e la loro manipolazione a scopo terapeutico rappresenta una tematica trasversale a malattie reumatiche, epatiche e renali. Analogamente, le tematiche inerenti l’insulino resistenza, l’obesità e la steatoepatite sono comuni nell’ approccio metodologico a Scienze endocrino-metaboliche a Scienze Epatologiche/trapiantologiche e alla Medicina dell’esercizio.

Lo sviluppo del piano di ricerca e la formazione di ciascun dottorando si articola nei tre anni del Corso su:
a) un continuo monitoraggio dell’attività di ricerca da parte del supervisore e una verifica annuale da parte di tutto il Collegio docenti, b) cicli d’insegnamento trasversali ai 5 Curricula diretti a fornire a) una formazione teorico-pratica nelle nuove metodologie di ricerca e di bio-imaging, b) una preparazione di tipo biostastico e c) una preparazione adeguata per alcuni aspetti specifici dell’attività di ricerca quali la preparazione di un protocollo di ricerca, la richiesta di un finanziamento, la lettura critica della letteratura scientifica, lo sviluppo di attività collaborative con altri centri, la stesura di un “paper”, e la scelta della rivista scientifica alla quale inviarlo. Tutte queste attività formative si avvarranno del contributo di docenti stranieri e/o del soggiorno, da parte del dottorando, presso qualificati laboratori di ricerca nazionali o internazionali. Il cronoprogramma del Corso prevede due fasi: a) primo anno: l’acquisizione o il consolidamento delle competenze e dell’autonomia nelle metodologie proprie dell’approccio multidisciplinare e traslazionale e b) secondo e terzo anno: l’ideazione e la realizzazione di un progetto di ricerca nell’ambito delle linee di ricerca offerte da ciascun curriculum e che fanno parte di programmi di ricerca nazionali e internazionali

L’acquisizione dell’obiettivo finale da parte di ciascun dottorando sarà valutata attraverso la verifica della sua autonomia investigativa e della sua capacità di redigere e discutere i risultati preliminari/intermedi del progetto di ricerca e la tesi finale di dottorato, sempre in lingua inglese, alla presenza di esperti sia nazionali che internazionali

Conseguito il titolo molti dottori di ricerca sono diventati ricercatori in Dipartimenti di Area Medica, presso enti ed istituzioni di ricerca privati o dirigenti medici presso strutture ospedaliere del territorio e nazionali.

  Curriculum

  • SCIENZE EMATOLOGICHE E GERIATRICHE
  • SCIENZE REUMATOLOGICHE E LABORATORISTICHE
  • SCIENZE EPATOLOGICHE E TRAPIANTOLOGICHE, MALATTIE RARE E AD ALTA COMPLESSITA' BIOTECNOLOGICA
  • SCIENZE ENDOCRINO-METABOLICHE E MEDICINA DI GENERE
  • SCIENZE NEFROLOGICHE, DELL'ESERCIZIO FISICO E DELLA NUTRIZIONE

  Contatti

Referenti Amministrativi:
Domenico Mallardo - Laszlo Rinaldi
Email: postlauream.dimed@unipd.it
tel 0498214375 – 0498216112