Corso di laurea in

Scienza dei materiali

Classe: L-27 - Scienze e tecnologie chimiche

Classe L-27 - Scienze e tecnologie chimiche
Durata 3 anni
Sede Padova
Lingua Italiano
Avviso di ammissione Download
Contributi e borse
Presidente del corso ALBERTA FERRARINI
Accesso Programmato (60)

Sito del corso

Il corso si contraddistingue per una natura spiccatamente interdisciplinare che spazia tra la chimica e la fisica e che è una delle caratteristiche più richieste dai settori tecnologici avanzati. Ti concentrerai sulle funzioni dei materiali sviluppati, più che sulle loro caratteristiche meccaniche e strutturali o sui loro processi produttivi, oggetto invece di studio dell’ingegneria dei materiali. Ti formerai prima sulle discipline chimiche generali, inorganiche e organiche, sulla fisica classica e sulla matematica e poi sulle discipline specifiche della scienza dei materiali (fisica e chimica quantistica, fisica dello stato solido, cristallografia, struttura dei solidi, biochimica, classi di materiali, tecnologie e processi produttivi). Potrai lavorare come tecnico di alto livello nell'industria microelettronica, meccanica, delle materie plastiche, ottica e aerospaziale.

  Approfondimento

Caratteristiche e finalità
Il Corso fornisce una preparazione con forti caratteristiche di interdisciplinarità fra le discipline chimiche e quelle fisiche che sono richieste oggi dalle più moderne applicazioni dei materiali in un numero sempre crescente di settori tecnologici avanzati.
In particolare chi si laurea sarà in grado di utilizzare e di contribuire allo sviluppo di materiali caratterizzati da specifiche funzioni. In questo senso la preparazione di laureate e laureati in Scienza dei materiali si differenzia da quella in Ingegneria dei materiali maggiormente rivolta, invece, alla padronanza dei processi produttivi e di impiego di materiali che presentino specifiche proprietà meccaniche e strutturali.
Il percorso formativo si presenta suddiviso in due fasi. La prima è dedicata alla preparazione di base nelle discipline chimiche generali, inorganiche e organiche, nella fisica classica e nella matematica. La seconda, invece, è rivolta all'insegnamento delle discipline specifiche della scienza dei materiali, con particolare riferimento alla fisica e alla chimica quantistica, alla fisica dello stato solido, alla cristallografia e alla struttura dei solidi, alla chimica dello stato solido e a quella organica con elementi introduttivi di biochimica. In questa fase si concentra la maggior parte delle attività di laboratorio, che costituiscono parte fondamentale della preparazione di scienziate e scienziate dei materiali.
Il Corso, inoltre, introduce alle principali classi di materiali (metalli, semiconduttori, materiali polimerici, vetri, ceramici…) e alla conoscenza delle tecnologie e dei processi produttivi specifici.

Ambiti occupazionali
Chi consegue il diploma di laurea in Scienza dei materiali può svolgere attività di tecnico di alto livello presso industrie anche con elevato contenuto tecnologico. I materiali con specifiche proprietà trovano, infatti, impiego nell'industria microelettronica come in quella meccanica o delle materie plastiche, in quella aerospaziale come in quella ottica e perfino nei trattamenti delle superfici di materiali per la gioielleria. In tutti questi campi la solda conoscenza della chimica e della fisica della materia consente a chi si laurea di svolgere compiti di gestione e di ottimizzazione dei processi e di identificazione di nuove possibili soluzioni ai problemi di sviluppo di prodotto.

Dalla triennale alla magistrale
Il Corso dà accesso al corso di laurea magistrale in Scienza dei materiali, secondo le modalità che saranno indicate nello specifico avviso di ammissione.

  Elenco insegnamenti

I Anno TECNICHE PER IL VUOTO E FILM SOTTILI CRISTALLOCHIMICA E PROPRIETA' DI MATERIALI INDUSTRIALI [ GILBERTO ARTIOLI ] SICUREZZA NEI LABORATORI CHIMICA GENERALE E INORGANICA [ GIAN-ANDREA RIZZI ] CHIMICA ORGANICA 1 [ MICHELE MAGGINI ] FISICA GENERALE 1 [ ENRICO NAPOLITANI ] MATEMATICA [ FRANCESCO BALDASSARRI ] MATEMATICA 2 [ SILVANA BAZZONI ] COMPLEMENTI DI CHIMICA ORGANICA [ FABRIZIO MANCIN ] LINGUA INGLESE B2 (ABILITA' RICETTIVE) [ VINCENZO AMENDOLA ] PROVA FINALE II Anno STRUTTURA DEI SOLIDI [ GILBERTO ARTIOLI ] FONDAMENTI DI SCIENZA DEI MATERIALI LABORATORIO DI FISICA [ TIZIANA CESCA ] FISICA QUANTISTICA [ ANTONIO TROVATO ] FISICA GENERALE 2 [ CATERINA BRAGGIO ] CHIMICA FISICA 1 [ ALBERTA FERRARINI ] CHIMICA ORGANICA 2 [ FABRIZIO MANCIN ] III Anno LABORATORIO DI FISICA DEI MATERIALI 1 [ FILIPPO ROMANATO ] SCIENZA DEI POLIMERI FORMAZIONE PER LE SCELTE PROFESSIONALI [ SAVERIO SANTI ] FISICA DELLO STATO SOLIDO [ GIOVANNI MATTEI ] CHIMICA ANALITICA DEI MATERIALI CON LABORATORIO DI PREPARAZIONE E CARATTERIZZAZIONE DEI MATERIALI [ STEFANO AGNOLI ] CHIMICA FISICA 2 [ MORENO MENEGHETTI ] CHIMICA INORGANICA E DELLO STATO SOLIDO [ STEFANO AGNOLI ]

News

Selezione per i corsi di laurea con Tolc@casa

Per i corsi di laurea che prevedono l’utilizzo dei test Tolc per l'ammissione

Leggi

Corsi per comprendere le domande dei test d'ingresso

Durante l'estate, incontri in videoconferenza per chi desidera esercitarsi

Leggi

Le date delle prove per i corsi di laurea con il numero programmato nazionale

Quando si terranno i test d'ingresso per l’anno accademico 2020/21? La nota del Miur

Leggi