Corso di laurea magistrale in

Ingegneria dell'automazione

Classe: LM-25 - Ingegneria dell'automazione

Classe LM-25 - Ingegneria dell'automazione
Durata 2 anni
Sede Padova
Lingua Italiano
Avviso di ammissione Download
Contributi e borse
Presidente del corso AUGUSTO FERRANTE
Accesso Accesso libero con requisiti
Strutture di riferimento Dipartimento di ingegneria dell'informazione - dei, Scuola di ingegneria

Il corso in breve

Caratteristiche e finalità
Il Corso forma una figura professionista di alto livello, capace di modellizzare, identificare, progettare e gestire apparati e sistemi per l'automazione, seriamente informata circa le problematiche dell'ingegneria industriale e che vanti una solida conoscenza delle caratteristiche dei vari processi tecnologici per i quali dovrà progettare le leggi di controllo, l'architettura del sistema di automazione e le parti componenti dello stesso.
Gli obiettivi formativi del Corso si distinguono per uno spiccato carattere scientifico, legato all'acquisizione di conoscenze metodologiche estese e approfondite nel settore fisico-matematico, nelle aree dell'informazione e particolarmente in quella dell'automatica:
Questo percorso formativo conferisce anche a chi studia, capacità progettuali negli ambiti tecnologici più innovativi, basate sull'impiego degli strumenti più moderni.
Chi consegue il titolo di laurea magistrale in Ingegneria dell'automazione sarà in grado di: adeguarsi alla rapida innovazione tecnologica nelle diverse branche dell'ingegneria dell'informazione assimilando prontamente nuovi metodi e strumenti di progettazione e di gestione che incontrerà nel corso della vita professionale; interfacciarsi con altri settori dell'ingegneria, in particolare quelli dell'ingegneria elettrica, meccanica e di processo; ideare, pianificare e gestire processi e servizi complessi e/o innovativi; utilizzare fluentemente, in forma scritta e orale, la lingua inglese, e possibilmente altre dell'Unione europea oltre l'italiano, con riferimento soprattutto ai lessici disciplinari dell'Ingegneria dell'informazione.

Ambiti occupazionali
Gli ambiti professionali tipici sono quelli dell'innovazione e dello sviluppo della produzione, della progettazione avanzata, della pianificazione e della programmazione, della gestione di sistemi complessi, sia nella libera professione sia nelle imprese manifatturiere o di servizi che nelle amministrazioni pubbliche. Laureate e laureati magistrali potranno trovare occupazione presso imprese elettroniche, elettromeccaniche, chimiche, aeronautiche e aerospaziali in cui sono sviluppate funzioni di dimensionamento e realizzazione di architetture complesse, di sistemi automatici, di processi e di impianti per l'automazione che integrino componenti informatici, apparati di misura, trasmissione e attuazione.

News

Incontrare e conoscere Unipd alle fiere

In programma, fino alla fine dell'anno, le fiere di Verona (Job&Orienta), Milano (OrientaLombardia) e Bari (Salone dello studente)

Leggi

La Scienza al Cinema, una iniziativa per le scuole

9 film per 9 ambiti scientifici: un cineforum gratuito dedicato alle scuole

Leggi

Percorso My Opportunities per ragazze e ragazzi delle superiori

Da gennaio 2020, un percorso di orientamento in sei incontri gratuiti, su iscrizione

Leggi