Servizio momentaneamente sospeso per manutenzione.

Rubrica

Personale Strutture

Qualifica

Professori Associati

Indirizzo

PIAZZA CAPITANIATO, 7 - PALAZZO LIVIANO - PADOVA

Telefono

0498274665

Paola Dessì, dopo gli studi classici, si laurea con lode in DAMS-Musica all’Università di Bologna dove consegue il titolo di Dottore di ricerca in Musicologia e Beni musicali. È inoltre musicista diplomata in Organo e composizione organistica e in Clavicembalo, nonché archivista diplomata alla scuola di Archivistica, Paleografia e Diplomatica dell'Archivio di Stato di Modena.
È Professoressa associata di Musicologia e Storia della musica ed è titolare degli insegnamenti di Storia della Musica medievale e rinascimentale (LT), Storiografia musicale (LM) e di Forme della poesia per musica (LT), corso tenuto come docente a contratto dall’a.a. 2011-2012 all'a.a. 2016-2017. È Presidente del CdS in Discipline delle Arti, della Musica e dello Spettacolo (LT) e del CdS in Scienze dello spettacolo e produzione multimediale (LM). È delegata del Rettore a partecipare al tavolo tecnico della CRUI sull’attività delle orchestre e dei cori universitari. È delegata del Direttore del Dipartimento dei Beni Culturali, in cui è incardinata, per il Comitato direttivo del CIRFIM, Centro Interdipartimentale di Ricerca di Filosofia Medievale.
Ha svolto servizi di formazione, tutoraggio e ricerca all’Archivio storico dell’Università di Bologna; ha svolto attività didattica universitaria di I e II livello all’Università di Padova e di Bologna e di III livello per i dottorati di ricerca in “Storia e critica dei beni artistici musicali e dello spettacolo” (Università di Padova) e di “Musicologia e Beni Musicali” e “Archeologia” (Università di Bologna).
Collabora al coordinamento di gruppi di ricerca nazionali e internazionali per l’organizzazione di convegni e giornate di studio, anche in qualità di componente del comitato scientifico; è membro del Comitato scientifico per l’Octavii Vernitii Opera, edizione critica della produzione mottettistica del musicista; è membro del comitato scientifico della rivista «Musica e Figura»; contribuisce stabilmente con schede bibliografiche e recensioni a «Medioevo musicale. Bollettino bibliografico della musica medievale» (Sismel) e collabora con altre riviste musicologiche in qualità di reviewer.
Ha pubblicato studi in prevalenza sulla musica medievale e tardoantica, in particolare sui seguenti temi: il canto monodico e il canto piano, i repertori polifonici compresi il canto fratto e le polifonie semplici, la tradizione del canto gregoriano. Si è occupata anche di temi e questioni di iconografia musicale e del rapporto tra musica e politica indagato dall’epoca tolemaica al Rinascimento, soprattutto in relazione all’arte organaria e organistica. Si occupa di testi per musica presenti nelle fonti letterarie (dalla Commedia dantesca al Decameron di Boccaccio); di produzione della poesia medievale; di produzione mottettistica (ed. critica dell’Armonia ecclesiasticorum concertuum 1604 di Ottavio Vernizzi). In qualità di organista e clavicembalista ha pubblicato studi sulla “cognitione delle dita”, il sapere sulla diteggiatura nella musica antica per tastiera. Ha svolto attività di ricerca in diverse università italiane partecipando a differenti PRIN (1996-1998; 2002-2004; 2004-2006; 2006-2008) e a molteplici progetti ex-60% tra i quali, per l’Università di Padova, Scuole di grammatica e canto nel territorio padovano (2010-1015).

Avvisi

ATTENZIONE!!!
MERCOLEDI' 16 ottobre il ricevimento è SOSPESO per Lauree Triennali. Riprenderà la prossima settimana con solito orario 12.00.14.00




La richiesta di tesi di laurea va rivolta al docente con il dovuto anticipo.


***********************
PERCORSI 24 CFU A.A. 2019-20
************************
Di seguito gli insegnamenti per i settori L-ART/07 e L-ART/08 declinati in prospettiva metodologica, secondo quanto previsto dal D.M 616/2017, utili per l'acquisizione dei 24 CFU per la formazione degli insegnanti della scuola secondaria:

Insegnamenti offerti dal CdS in DISCIPLINE DELLE ARTI, DELLA MUSICA E DELLO SPETTACOLO (Ord. 2017) (LE0606 2017)
ETNOMUSICOLOGIA, TEMI E METODOLOGIE (https://www.didattica.unipd.it/off/2017/LT/SU/LE0606/000ZZ/LE07102764/N0)

Insegnamenti offerti dal CdS in DISCIPLINE DELLE ARTI, DELLA MUSICA E DELLO SPETTACOLO (Ord. 2018) (LE0606 2018)
FONDAMENTI DELLA COMUNICAZIONE MUSICALE (https://www.didattica.unipd.it/off/2019/LT/SU/LE0606/000ZZ/LE11103337/N0)

Insegnamenti offerti dal CdS in STORIA E TUTELA DEI BENI ARTISTICI E MUSICALI (LE1855 2011)
METODOLOGIE PER LA DIDATTICA DI STORIA DELLA MUSICA (https://didattica.unipd.it/off/2018/LT/SU/LE1855/000ZZ/SUP8083097/N0)

Insegnamenti offerti dal CdS in STORIA E TUTELA DEI BENI ARTISTICI E MUSICALI (LE1855 2011)
TEORIE MUSICALI
(https://www.didattica.unipd.it/off/2018/LT/SU/LE1855/000ZZ/LEO2044679/N0)



Orari di ricevimento

  • Il Mercoledi' dalle 12:00 alle 14:00
    presso Palazzo Liviano, Piazza Capitaniato 7, studio docente (piano terra)
    Su appuntamento da chiedere via email (paola.dessi@unipd.it). LEGGERE SEMPRE GLI AVVISI.

Insegnamenti

Pubblicazioni

PRINCIPALI PUBBLICAZIONI:

MONOGRAFIE:
- L’organo tardoantico. Storie di sovranità e diplomazia, Padova, Cleup, 2008.
- Cantantibus organis: musica per i francescani di Ravenna nei secoli XIII-XIV, Bologna, Clueb, 2002.
- Ipotesi di ricostruzione storica della diteggiatura antica, Bergamo, Carrara, 1996.

EDIZIONI CRITICHE:
- Ottavio Vernizzi, Armonia ecclesiasticorum concertuum: mottetti a 2, 3 e 4 voci con basso continuo, op. 2, Venezia 1604, Padova, Cleup, 2016 (2a ed. rivista e aggiornata)

ARTICOLI CLASSE A:
- Oltre il Mediterraneo: le polifonie semplici della «terra australis incognita» nei diari di James Burney, «Itineraria», 16, 2017, pp. 153-159.
- L’organaria bresciana al servizio delle corti: le commissioni principesche a Facchetti e Antegnati, «Philomusica on-line», 15/1, 2016, pp. 811-827.
- Organi orologi e automi musicali: oggetti sonori per il potere , «Acta musicologica», 82/1, 2010, pp. 21-47.
- L’organo a palazzo nell’impero di Nerone, «Philomusica», VII/2, 2008, pp. 63-71.

Area di ricerca

LINEE DI RICERCA
Il lavoro di ricerca si caratterizza per l’impianto storico e l’approccio interdisciplinare finalizzato a studiare la storia della musica come espressione della storia culturale e a comprendere gli eventi sonori e musicali in relazione agli altri fenomeni culturali a loro coevi, in un arco cronologico che va dalla Tarda Antichità al Rinascimento con particolare attenzione al periodo Medievale. Le ricerche, condotte con particolare attenzione all’impiego di strumenti filologici, paleografici e linguistici, un’ecdotica applicata anche alle edizioni critiche musicali, seguono un approccio multidisciplinare per lo studio comparatistico delle fonti musicali, testuali, documentarie e iconografiche secondo una metodologia degli studi non solo musicologica ma anche storico-antropologica e storico-religiosa.

----------

PROGETTI di RICERCA
Scuole di grammatica e canto nel territorio padovano
Il progetto di ricerca si propone di studiare l'organizzazione e il funzionamento delle scuole di grammatica e canto, quindi dell'istruzione primaria impartita nel territorio padovano tra Rinascimento ...