Servizio momentaneamente sospeso per manutenzione.

Rubrica

Personale Strutture

Qualifica

Professoressa Associata

Indirizzo

VIA VENEZIA, 14 - PADOVA

Telefono

0498276646

Ines Testoni è Professoressa Associata di Psicologia Sociale (M-PSI/05), presso il Dipartimento FISPPA (Università di Padova) - Psicologa e Psicoterapeuta e research fellow at the Emili Sagol Creative Arts Therapies Research Center, University of Haifa, Israel. È membro di molte associazioni e reti scientifiche, tra cui: l'Associazione Italiana di Psicologia (AIP); il Centro Interdipartimentale di Ricerca CIRSG (Università di Padova); l'International Council of Psychologists (ICP); World Association of Cultural Psychiatry (WACP); Associazione Italiana di Psicologia della Religione (SIPR), Centro Studi Servizi Umani (CISSPE), Fepto Research Committee (The Federation of European Psychodrama Training Organisations). E' membro del direttivo ASES (Associazione di Studi di Emanuele Severino) e del BNE (Bereavement Network in Europe).
E' stata direttore scientifico di 10 conferenze internazionali. Dal 2008 è direttrice e coordinatrice del Master post-laurea: "Studi sulla morte e la fine della vita: Studi sulla morte e sul morire". ha insegnato nel corso internazionale “How to enhance group interaction” Local Development, Coimbra network. E' stata visiting Professor all'Universidade De Caxias do Sul (UCS), Rio Grande do Sul, Brazil e all'Institute of Behavioural Sciences, Semmelweis University, Budapest. E' referee di numerose riviste scientifiche nazionali ed internazionali, co-editor in chief della rivista "Gli Argonauti". E' stata presidente o membro di giuria per 30 concorsi universitari. Ha condotto molti progetti nazionali, ha fatto parte di un progetto internazionale tra Italia e Brasile, è stata coordinatrice e direttrice scientifica di due progetti europei (Daphne III, Justice e Grundtvig-Lifelong Learning).
I campi di ricerca sono i seguenti. Prima area - Studi sulla Morte: psicologia sociale della salute e psico-thanatologia - educazione alla morte - lutto anticipatorio; teoria dell'attaccamento degli adulti ed elaborazione del lutto/grief; consulenza e terapia per l'elaborazione del dolore; costrutti sociali della rappresentazione della morte; rappresentazioni della morte e costrutti sociali delle dinamiche dei comportamenti autolesionistici dei giovani: tossicodipendenza, anoressia e suicidio; fattori psicosociali del suicidio; Terror Management Thoery, Near Death Experiences. Seconda area - Studi di genere e violenza di genere: violenza domestica, supporto alle vittime di violenza. Terza area - Psicodramma e sociodramma: intervento e sostegno per far fronte alla morte e ai decessi e per far fronte alla violenza domestica; psicodramma e pratiche educative di prevenzione contro la violenza di genere; psicodramma e death education.
E' autrice di numerose opere nazionali e internazionali: circa 100 articoli, 30 contributi in libri collettivi, 10 volumi e ha curato 10 volumi.

Avvisi

Care Studentesse e cari Studenti,
quest'anno il corso di "Psicologia delle relazioni di fine-vita, perdita, morte" si terrà per un certo periodo a distanza, ovvero rispettando le indicazioni del Magnifico Rettore e quindi in forma telematica.
Sto già impostando le lezioni che dalla settimana prossima troverete su Moodle. Vi prego, per piacere, di guardare bene le seguenti indicazioni:
a) non è necessario utilizzare alcuna chiave di accesso a Moodle, quindi potrete usufruire di tutto il materiale liberamente. Le iscrizioni possono avvenire da subito. Le lezioni inizieranno mercoledì 12 marzo. Nel periodo di tempo in cui esse si terranno in forma telematica, saranno caricate la sera del mercoledì e del giovedì. Saranno registrate e quindi potranno essere seguite in modo asincrono.
b) Anche quest'anno comunque prevedo un percorso differente per frequentanti e non frequentanti, quindi coloro che volessero rendersi riconoscibili come frequentanti (venendo così distinti dai non frequentanti) devono iscriversi alla pagina Moodle del mio corso, compilare la pagina del profilo personale corredandola anche di una fotografia. Inoltre: valuteremo le frequenze che devono essere almeno del 70% sulla base dei vostri accessi; ciò che avrete fatto nella pagina sulla base delle indicazioni didattiche; la realizzazione di un paper relativo a un tema a scelta da una lista che verrà pubblicata il primo giorno di lezione su Moodle.
c) i libri che tutti devono portare all'esame sono i seguenti:
- Ines Testoni "L'ultima nascita: Psicologia del morire e death education" (Bollati Boringhieri)
- Ines Testoni "Psicologia palliativa: Intorno all'ultimo compito evolutivo" (Bollati Boringhieri)
Attenzione: Ai frequentanti verranno indicate le parti dei due libri da portare all'esame l'ultimo giorno di lezione (alcuni capitoli saranno esclusi solo per loro dal programma d'esame).
I non frequentanti dovranno portare i libri integralmente e studiare anche i seguenti capitoli del libro "Dopo la notizia peggiore": Parte prima (Capitoli 1; 2; 4; 6; 12); Parte seconda (Capitoli: 14; 20).
d) per qualsiasi informazione vi prego di rivolgervi ai due tutor del corso. Sono due bravissim* borsisti che lavorano con me per rendere questo corso davvero importante, dato che offre la possibilità di entrare in un universo di lavoro ancora scoperto: la dott.ssa Erika Iacona (erika.iacona@unipd.it) e il dott. Gianmarco Biancalani (gianmarco.biancalani@unipd.it). Conviene che li contattiate attraverso la piattaforma Moodle, ma saranno disponibili anche a supportarvi in caso li contattaste semplicemente tramite email.
A presto!
Ines Testoni

Orari di ricevimento

  • Il Mercoledi' dalle 16:00 alle 18:00
    presso Studio 007, Via Venezia 14, terzo piano - Padova
    A causa delle iniziative per contenere il contagio del "Coronavirus", per disposizioni del Magnifico Rettore, i ricevimenti si terrano unicamente a distanza: ines.testoni@unipd.it. Attenzione: per il corso "Psicologia delle relazioni di fine-vita, perdita, morte" vi prego di leggere attentamente quanto indicato nella sezione "Avvisi e altre informazioni". Inoltre, vi prego di fare attenzione perché è stata modificata la bibliografia per l'esame. Trovate anche l'indicazione di questo cambiamentonella sezione: "Avvisi e altre informazioni". Per le tesi, vi ricordo che accetto preferenzialmente coloro ceh partecipano a ricerche in atto e che quindi abbiano superato bene l'esame con me (ciò che viene insegnato nel corso è fondamentale per affrontare il tema della morte e del morire).

Pubblicazioni

Testoni I., Milo V., Ronconi L., Feltrin A., Zamperini A., Rodelli M. Cillo U., and Germani G. (2017). Courage and representations of death in patients who are waiting for a liver transplantation, Cogent Psychology, eprint, http://www.tandfonline.com/doi/pdf/10.1080/23311908.2017.1294333

Testoni, I., De Cataldo, L., Ronconi, L. & Zamperini, A. (2017). Pet loss and representations of death, attachment, depression, and euthanasia, Anthrozoös, 30:1, 135-148, DOI: 10.1080/08927936.2017.1270599

Facco, E., Testoni, I., Ronconi, L., Casiglia, E., Zanette, & G., Spiegel, D. (2017). Psychological features of hypnotizability: a first step towards its empirical definition, International Journal of Clinical and Experimental Hypnosis, 65 (1-2), 98-119. DOI: 10.1080/00207144.2017.1246881

Testoni, I., Parise, G., Visintin, E.P., Zamperini, A., & Ronconi, L. (2016). Literary plastination: From body's objectification to the ontological representation of death, differences between sick-literature and tales by amateur writers, TPM - Testing, Psychometrics, Methodology in Applied Psychology, 23 (2), 247-263. DOI: 10.4473/TPM23.2.8

Testoni, I., Visintin, E.P., Capozza, D., Carlucci, & M.C., Shams, M. (2016). The implicit image of God: God as reality and psychological well-being, Journal for the Scientific Study of Religion, 55 (1), 174-184. DOI: 10.1111/jssr.12252

Testoni, I. (2016). Psicologia del lutto e del morire: Dal lavoro clinico alla death education [The psychology of death and mourning: From clinical work to death education], Psicoterapia e Scienze Umane, 50 (2): 229-252. DOI: 10.3280/PU2016-002004

Testoni, I., Falletti, S., Visintin, E.P., Ronconi, L., & Zamperini, A. (2016). Volunteering in palliative care: Religiosity, explicit representations of death and implicit representations of God between dehumanization and burnout [Il volontariato nelle cure palliative: Religiosità, rappresentazioni esplicite della morte e implicite di Dio tra deumanizzazione e burnout], Psicologia della Salute, (2), 27-42. DOI: 10.3280/PDS2016-002002

Zamperini, A., Testoni, I., Primo, D., Prandelli, M., & Monti, C. (2016). Because Moms Say So: Narratives of Lesbian Mothers in Italy, Journal of GLBT Family Studies, 12 (1), pp. 91-110. DOI: 10.1080/1550428X.2015.1102669

Testoni, I., Parise, G., Zamperini, A., Visintin, E.P., Toniolo, E., Vicentini, S. & De Leo, D. (2016). The “sick-lit” question and the death education answer. Papageno versus werther effects in adolescent suicide prevention, Human Affairs, 26 (2), pp. 153-166. DOI: 10.1515/humaff-2016-0016

Zamperini, A., Paoloni, C. &Testoni, I. (2015). The emotional labor of nursing: Critical incidents and coping strategies [Il lavoro emozionale dell’assistenza infermieristica: Incidenti critici e strategie di coping], Assistenza Infermieristica e Ricerca, 34 (3), pp. 142-148. DOI: 10.1702/2038.22142

Testoni, I., Ancona, D. & Ronconi, L. (2015).The ontological representation of death: A scale to measure the idea of annihilation versus passage, Omega (United States), 71 (1), pp. 60-81. DOI: 10.1177/0030222814568289

Capozza, D., Visintin, E.P., Falvo, R. & Testoni, I. (2015). Dehumanization of the cancer patient in medical contexts [Deumanizzazione del paziente oncologico nei contesti medici], Salute e Societa, (2), pp. 74-86. DOI: 10.3280/SES2015-002006

Area di ricerca

Death Studies, Psicologia sociale culturale della religione e della tanatologia:
- Rapporti tra filosofia e psicologia rispetto al concetto di angoscia e sofferenza psichica - Cambiamento di paradigma a partire dal pensiero di Emanuele Severino e ricerca scientifica relativa alle rappresentazioni ontologiche della morte;
- Storia delle rappresentazioni sociali della morte e della salvezza;
- Psicologia delle relazioni di fine vita, lutto, perdita, morte;
- Rappresentazioni ontologiche della morte e sofferenza individuale;
- Dinamiche sociali e gestione dell'angoscia di morte;
- Spiritualità e religiosità come rimedio all'angoscia di morte e implicazioni;
- Religioni e relazioni sociali;
- Angoscia di morte e autolesionismo;
- Suicidio;
- Death education nel ciclo di vita, nei contesti educativi e lavorativi;
- Dignity therapy e gestione della relazione tra comunità curante, famiglia e morente;
- Terror Management Theory.

Psicologia sociale della violenza di genere:
- Costruzione sociale delle differenze di genere
- Fattori che intervengono nella relazione violenta intrafamiliare contro la donna
- Violenza domestica e incesto
- Help seeking - costruzione di uno strumento qualitativo per la rilevazione dei bisogni delle vittime
- Violenza di genere e violenza domestica
- Rappresentazioni della morte, religione e subordinazione femminile
- Contrasto sociale alle violenza di genere e diritti umani
- Educazione al rispetto delle differenze di genere nel ciclo di vita, nei contesti educativi e lavorativi.

Psicodramma e tecniche attive:
- Psicodramma e sociodramma per l'elaborazione del lutto e dell'angoscia di morte;
- Psicodramma e tecniche attive per la gestione del trauma legato alla violenza domestica;
- Psicodramma e narrazione nelle dinamiche di prevenzione primaria, secondaria e terziaria delle relazioni vittima-carnefice;
- Psicodramma e narazione nei contesti sanitari per la promozione delle Medical Humanities (narrative medicine)

Tesi proposte

Gli argomenti principali sono i seguenti:

a) rappresentazioni ontologiche della morte in vari contesti di sofferenza e variabili associate;
b) death education nel ciclo di vita, nei diversi contesti formativi e professionali;
c) Agire fotografico e dignity therapy: interventi di narrazione biografica supportata da documentazione fotografica nel fine-vita;
d) nichilismo e violenza di genere (ricerche in carcere - attenzione per il tirocinio interno);
e) storia delle rappresentazioni della morte (tesi solo triennali bibliografiche);
f) psicodramma e art therapy



Nota 1: Coloro che fossero interessati a questi temi saranno chiamati dalla docente a collaborare nella ricerca di enti o istituzioni cui appoggiarsi per la realizzazione dell'eventuale indagine; è altresì auspicabile che nella stessa struttura si possa svolgere in parte il tirocinio pre-laurea.

Nota 2: Bisogna sapere bene l'inglese!