Storie per studenti e laureati

LUIGI NALINI e CROCETTA PIANETTI

Finanziamento di Luigi Nalini e di Crocetta Pianetti per il sostegno alla formazione scientifica degli iscritti al primo anno dell’Università di Padova, con una donazione di 500 mila euro.

  nel dettaglio

 

Grazie al finanziamento di Luigi Nalini e di Crocetta Pianetti e in collaborazione con le associazioni Amici e Alumni dell’Università degli Studi di Padova, L'Università di Padova ha bandito un concorso per l’assegnazione di premi di sostegno finanziario, destinati a studentesse e studenti meritevoli e privi di mezzi adeguati, fino a € 100.000 annui, per un periodo di cinque anni.

Luigi Nalini, vicepresidente di Carel s.p.a., sostiene la formazione scientifica degli iscritti al primo anno dell’Università di Padova con una donazione di 500 mila euro. Premi di studio in denaro a favore di studenti iscritti al primo anno dell’a.a. 2020-21 alle scuole di Scienze, Ingegneria, Medicina, Economia e Veterinaria.

RENZO PIANO

Renzo Piano dona 20 mila euro a favore di giovani laureati in Ingegneria.

  nel dettaglio

Renzo Piano 

L’architetto italiano più famoso del mondo sa quanto conti studiare, mettersi in gioco e imparare a lavorare affrontando quotidianamente situazioni critiche. È proprio per questo che ha deciso di contribuire in maniera concreta con una donazione di circa 20 mila euro a favore di giovani ingegneri protagonisti del G124, il programma pluriennale che coinvolge anche l’Ateneo patavino. Renzo Piano ha preso la straordinaria decisione di utilizzare la sua indennità da Senatore a vita e donarla a sostegno dei giovani laureati che contribuiranno con le loro conoscenze e il loro operato allo sviluppo di un progetto di rigenerazione delle periferie padovane. Piano chiede ai giovani di essere “come gocce d’olio nel mare”, capaci cioè di creare tensione e di essere contagiosi ed “inquinanti” nel senso buono del temine, siamo certi che gli studenti dell’Università di Padova saranno all’altezza delle aspettative.

La donazione di Renzo Piano è un gesto di fiducia verso i nostri studenti e di lungimiranza nel futuro