Corso di laurea magistrale in

Psicologia clinico-dinamica

Classe: LM-51 - Psicologia

Classe LM-51 - Psicologia
Durata 2 anni
Sede Padova
Lingua Italiano
Avviso di ammissione Download
Contributi e borse
Presidente del corso STEFANIA MANNARINI
Accesso Programmato (161)
Strutture di riferimento Dipartimento di filosofia, sociologia, pedagogia e psicologia applicata (fisppa), Scuola di psicologia

Il corso in breve

Caratteristiche e finalità
Il corso di laurea magistrale in Psicologia clinico dinamica forma chi studia alla complessità del lavoro clinico in vari contesti: nell'incontro con la persona, la famiglia, i gruppi e le istituzioni. I campi di applicazione comprendono: la diagnosi, la prevenzione del disagio, la promozione della salute e del benessere, la cura psicoterapeutica, l'intercultura e la devianza sociale. Le lezioni favoriscono un continuo scambio tra docente e studente mentre l'apprendimento dei costrutti teorici viene consolidato nell'interazione e sperimentato con diversificate esercitazioni d'aula. La formazione pertiene ai seguenti ambiti: metodologia della ricerca; modelli teorici rivolti alla comprensione della persona e al suo funzionamento sul piano cognitivo, affettivo, sociale e relazionale; strumenti per la valutazione psicodiagnostica, valutazione delle relazioni interpersonali e familiari, valutazione della sofferenza psichica.
La solida formazione del personale docente offre la possibilità a studentesse e studenti di orientarsi in tre prospettive: psicodinamica, costruttivista/interazionista e psicoanalitica. Chi studia ha la possibiiltà di approfondire le competenze cliniche e di ricerca all'interno del Dipartimento (laboratori e centri di ricerca) e all'esterno nelle strutture pubbliche e private convenzionate (ULSS, ospedali, comunità, centri di ricerca) così da costruirsi buone basi per affrontare il futuro lavoro di psicologo/a e la formazione specialistica successiva.

Ambiti occupazionali
Possibili ambiti occupazioni sono: nella psicologia clinica (con possibilità di svolgere la professione psicoterapeutica dopo ulteriore corso di specializzazione); all'interno del Servizio Sanitario Nazionale in strutture come, ad esempio, i servizi di neuropsichiatria infantile, nei consultori familiari, nei SerD e in tutti quei servizi nei quali è possibile attivare una relazione terapeutica e di sostegno individuale; nei Dipartimenti di prevenzione o nei Servizi di salute pubblica e nelle strutture che prevedono progetti in ambito preventivo; nei servizi psicosociali, socio-sanitari, consultori familiari, nelle strutture territoriali di salute mentale, presso enti e associazioni pubblici, privato-sociali o privati con funzioni di assistenza, ricerca e/o di promozione sociale. Altri possibili sbocchi occupazionali sono quelli della libera professione come psicoterapeuta e/o come consulente per servizi e amministrazioni locali.

News

Un benvenuto alle matricole con Università Porte Aperte

Il calendario degli incontri: per introdurre al nuovo ciclo di studi i neoiscritti, presentare l'organizzazione della didattica, i servizi e le opportunità

Leggi

Certificazioni linguistiche al Centro linguistico di Ateneo

Al CLA corsi e certificazioni di russo TORFL, di tedesco TestDaF, di italiano CILS, di inglese IELTS

Leggi

Percorso My Opportunities per ragazze e ragazzi delle superiori

Da ottobre, un percorso di orientamento in sei incontri gratuiti, su iscrizione

Leggi