Corso di laurea in

Ingegneria dell'innovazione del prodotto

Classe: L-9 - Ingegneria industriale

Classe L-9 - Ingegneria industriale
Durata 3 anni
Sede Vicenza
Lingua Italiano
Avviso di ammissione Download
Contributi e borse
Presidente del corso ALBERTO TREVISANI
Accesso Accesso libero con prova
Strutture di riferimento Dipartimento di tecnica e gestione dei sistemi industriali - dtg, Scuola di ingegneria

Il corso in breve

Caratteristiche e finalità
Con la laurea in Ingegneria dell'innovazione del prodotto si acquisiscono conoscenze di base di matematica, fisica, informatica e ingegneria industriale (soprattutto per quanto riguarda la scienza dei materiali metallici e non metallici, la progettazione meccanica strutturale, funzionale e dinamica delle macchine, la tecnologia e l'impiantistica meccanica, i processi e i sistemi di produzione, i sistemi energetici, le macchine elettriche e a fluido).
Grazie a queste conoscenze, si avrà la capacità di studiare, modellare, progettare e realizzare nuovi prodotti, processi e impianti industriali utilizzando materiali tradizionali e innovativi. Ma anche di apprendere le tecniche di progettazione meccanica (statiche, a fatica e dinamiche) che permettono alle industrie di essere competitive e contemporaneamente attente alla sostenibilità economica dei prodotti.
Chi si laurea diventerà pertanto ingegnere o ingegnera con acquisite conoscenze nell'ambito dell'innovazione nei materiali, nelle tecniche di progettazione, anche assistita al calcolatore, e nei processi e impianti produttivi; quegli aspetti, cioè, che oggi determinano il successo di un prodotto.

Ambiti occupazionali
Chi si laurea diviene progettista di prodotti (realizzati sia con materiali tradizionali che innovativi), di processi produttivi e di sistemi di produzione e impianti meccanici, con l'opportunità di trovare impiego come figura addetta alla programmazione e supervisione delle attività produttive o all'installazione e alla conduzione di macchine e impianti meccanici avanzati.
Con questa laurea si acquisiscono competenze da spendere, come dipendente o in regime di autonomia, soprattutto nei settori della meccanica di precisione, della siderurgia e metallurgia, delle materie plastiche, dell'impiantistica meccanica, degli apparati biomedicali, e nelle PMI attive nel campo termotecnico, alimentare, orafo, tessile, del cuoio e del packaging industriale.

Dalla triennale alla magistrale
Il corso permette l'accesso al corso di laurea magistrale in Ingegneria dell'innovazione del prodotto e ai corsi di laurea magistrale in Ingegneria gestionale e Ingegneria dei materiali secondo le modalità che saranno indicate negli specifici avvisi di ammissione.
Le caratteristiche del percorso formativo agevolano anche l'accesso ad altri corsi di laurea magistrale dell'area dell'ingegneria industriale e, in particolare, alla laurea magistrale in Ingegneria meccanica, secondo le modalità che saranno indicate negli specifici avvisi di ammissione.

Informazioni dettagliate (sito web del dipartimento)

News

Nuovo test TOLC-E CISIA per alcuni corsi, il 24 settembre

L’iscrizione al test è da farsi entro il 18 settembre 2019

Leggi

Un benvenuto alle matricole con Università Porte Aperte

Il calendario degli incontri: per introdurre al nuovo ciclo di studi i neoiscritti, presentare l'organizzazione della didattica, i servizi e le opportunità

Leggi

Percorso My Opportunities per ragazze e ragazzi delle superiori

Da ottobre, un percorso di orientamento in sei incontri gratuiti, su iscrizione

Leggi