ANALISI QUANTITATIVA della FUNZIONE RENALE 


Il concetto di Clearance
Frazione di Estrazione
Funzionalità renale relativa
Misura della VFG e del FPRE

Calcolo con modello bicompartimentale
Calcolo con modello monocompartimentale
Calcolo con prelievo ematico singolo
Calcolo con con gamma-camera, senza prelievi ematici

 

Clearance

La clearance di una sostanza è definita come la quantità di plasma che viene depurata dai reni nell'unità di tempo e può essere espressa dalla funzione:
C = UV / P
dove:

Frazione di estrazione (FE)

La frazione di estrazione è la percentuale di una sostanza presente nel sangue che viene estratta dal rene durante un singolo passaggio ed è uguale al rapporto tra la differenza di concentrazione artero-venosa e la concentrazione arteriosa.
Può essere espressa dalla funzione:
FE = (A-V) / A
dove:

Una sostanza che venga completamente eliminata dal plasma dopo un solo passaggio attraverso il rene ha una Frazione di Estrazione = 1



Misura della Funzionalità Renale Relativa

Con questa definizione si intende la funzionalità (espressa come %) di un rene rispetto alla funzionalità totale.
Può essere calcolata in modo accurato utilizzando le immagini della fase corticale della scintigrafia renale sequenziale o quelle di una scintigrafia renale statica.
Per misurarla vengono tracciate due ROI renali e due perirenali corrispondenti all'attività "di fondo". Il computer calcola quindi i conteggi "netti" all'interno delle ROI renali.
La funzionalità renale relativa viene quindi calcolata come:

% SN = conteggio rene SN / (conteggio rene SN + conteggio rene DX)
% DX = conteggio rene DX / (conteggio rene SN + conteggio rene DX)

Nel caso ci sia una significativa differenza tra la distanza dalla parete posteriore dei due reni, come in presenza di ptosi, ectopia renale o marcata scoliosi, è necessario misurare la distanza di entrambi i reni dalla parete posteriore e correggere i valori per la diversa attenuazione delle radiazioni offerta dai tessuti molli utilizzando la funzione:

conteggio corretto per la profondità = conteggio misurato x e-µp

dove:


Misura della Funzionalità Renale Assoluta

Esistono numerose metodiche che permettono di calcolare la Velocità di Filtrazione Glomerulare (VFG) ed il Flusso Plasmatico Renale Efficace (FPRE), utilizzando rispettivamente radiofarmaci glomerulari o tubulari. Il FPRE è leggermente inferiore al Flusso Plasmatico Renale Totale (FPR) perchè non comprende la piccola parte di sangue che giunge al rene e non perfonde il tessuto renale con attività emuntoria.
Il FPRE ha un notevole valore funzionale perchè è strettamente correlato con la capacità emuntoria. In un rene patologico la riduzione dell'FPRE può essere molto maggiore di quella del FPR; infatti, a causa dell'alterazione dei rapporti tra le strutture renali presente in molte situazioni patologiche, una maggiore frazione di sangue che giunge al rene non subisce il processo di filtrazione e di escrezione.

La clearance di una sostanza che avesse FE = 1 si identificherebbe con il FPRE.
Benchè nessun radiofarmaco vada incontro a completa estrazione renale, si usa identificare la clearance dell'Hippuran con il FPRE.


  • Modello bicompartimentale (tecnica di Sapirstein)


  • Modello monocompartimentale


  • Metodi empirici con singolo prelievo


  • Tecnica di misurazione con gamma-camera
  • Cl Eq (c.p.s./MBq) = ((conteggio renale netto  x  e-µp) x 100) / conteggio dose iniettata


    A cura di:  Prof. Franco Bui,   Dip. di Scienze Medico Diagnostiche e Terapie Speciali
    Medicina Nucleare - Via Giustiniani 2 - P.T. Pad. "Giustinianeo" - 35128 PADOVA    Tel.: +39 49-821.3022   Fax: +39 49-821.3008   email: nucmed@unipd.it