Accessibilità e prove di ammissione

Nell’ambito delle politiche inclusive dell’Ateneo e delle traiettorie finalizzate a promuovere il diritto allo studio e l’accessibilità nelle sue diverse componenti, come da documento del Gruppo di lavoro in materia di accessibilità del 7 marzo 2017, e in relazione ai lavori del Settore Inclusione dell'Ufficio Servizi agli Studenti e della Commissione Rettorale dei Referenti per l’Inclusione e la disabilità, particolare attenzione viene data all’accessibilità delle prove di ammissione.

A tal fine, in accordo con la Delegata del Rettore per l’Inclusione e la disabilità, si è costituito per l’a.a. 2019/20 un gruppo di lavoro finalizzato a rendere accessibili le prove di ammissione predisposte in seno all’Ateneo, così come a delineare procedure operative che permettano di attuare le prove TOLC @CASA nel rispetto del diritto allo studio e delle traiettorie inclusive considerate elettive dall’Ateneo. A questo scopo è stata instaurata una collaborazione con il Laboratorio S.Polin dell’Università di Torino.

Fanno parte dei gruppi di lavoro:

Katherine Ackerley, Tatjana Baldovin, Sarah Benato, Mariana Bisset, Natascia Bobbo, Anna Maria Brunati, Giacomo Ciani, Alessandro Dolmella, Daniel Forrer, Elisabetta Ghedin, Barbara Goedeke, Veronica Macchi, Giuseppe Marcolin, Francesco Marzari, Paola Molino, Tatiana Moro, Estella Musacchio, Antonio Paoli, Giorgio Pavesi, Andrea Porzionato, Eugenio Ragazzi, Leonardo Sartori, Federica Tonellotto, Benedetta Zatti (Università di Padova);

Tiziana Armano, Anna Capietto, Cristian Bernareggi, Chiara Magosso (Laboratorio S.Polin).

Gruppo di Lavoro "Accessibilità: riflessioni di un gruppo di esperti dell’Ateneo"

  Vademecum Lettori TOLC@CASA

Il Settore Inclusione dell'Ufficio Servizi agli Studenti ha avviato una collaborazione paritetica con il Laboratorio S. Polin del Dipartimento di Matematica dell'Università degli Studi di Torino, per produrre un Vademecum che aiutasse i lettori di supporto a studenti e studentesse con disabilità e/o difficoltà di apprendimento durante i TOLC @CASA. 

Il Vademecum contiene alcune indicazioni generali sulle modalità di lettura a voce alta più efficaci ed una parte di "glossario" che ha lo scopo di essere di aiuto nella lettura dei quesiti più complessi, che prevedono alcune conoscenze specifiche degli ambiti scientifici proposti nelle domande. 

L'obiettivo del Vademecum è di permettere a tutti i candidati e a tutte le candidate che ne facciano richiesta di avere il supporto di un lettore umano (tutor universitario, familiare, amico, vicino di casa) per affrontare in condizione di pari opportunità i TOLC @CASA, senza incorrere quindi in possibili discriminazioni causate dal diverso livello di istruzione posseduto da familiari o amici che si prestano al ruolo di lettori durante i test di ammissione.

  Linee guida produzione prove di ammissione accessibili

Per garantire l'accessibilità delle prove di ammissione prodotte dal nostro Ateneo, su suggerimento della Delegata del Rettore per l'Inclusione e la Disabilità, la prof.ssa Laura Nota, il Settore Inclusione dell'Ufficio Servizi agli Studenti ha messo in moto una serie di incontri volti alla diffusione e al perfezionamento delle linee guida per la creazione di prove di ammissione accessibili a tutti e tutte. Grazie alla collaborazione dei Presidenti dei Corsi di Laurea coinvolti, dei Referenti per l'Inclusione dei Dipartimenti e alla disponibilità di alcuni professori e alcune professoresse a partecipare al progetto, si sono create quattro équipe di lavoro in particolare: 

  1. Professioni Sanitarie  
  2. Farmacia CTF, Scienze Farmaceutiche applicate 
  3. Scienze della Formazione Primaria e Scienze dell'Educazione e della Formazione 
  4. Scienze Motorie  

Scopo delle quattro équipe di lavoro è quello di collaborare attivamente nella produzione delle prove di ammissione, tenendo in considerazione ogni aspetto che rende un quesito accessibile a tutti i candidati e tutte le candidate, indipendentemente dalla loro vulnerabilità. Le équipe si sono già incontrate per un primo incontro congiunto e inizieranno a breve a collaborare suddivise nei quattro gruppi di lavoro, in modo da discutere con il Settore Inclusione ogni eventuale dubbio sui quesiti da evitare o al contrario da implementare nelle prove di ammissione di competenza.