Thaumetopoea processionea (Lepidoptera Thaumetopeidae)

Processionaria della quercia

Piante ospiti: querce a foglia caduca.
Danni e importanza: L’insetto può provocare gravi defogliazioni nei popolamenti di querce a foglia caduca, in particolare la farnia, e causare problemi per la salute pubblica a causa della presenza di peli fortemente urticani.

Immagini: larve, processione, nido

Foto di Michele Zampini SFR Veneto

Descrizione e ciclo: gli adulti sono farfalle notturne molto simili alla processionaria del pino; le larve sono di colore grigiastro e fornite di peli urticanti a partire dalla terza età. Le larve compaiono in aprile, hanno abitudini crepuscolari-notturne e si spostano per alimentarsi formando processioni irregolari. Durante il giorno le larve si riparano entro nidi appiattiti costruiti sui grossi rami o alla base del fusto; tali nidi sono abbandonati a ogni muta. Alla fine dello sviluppo larvale avviene l’incrisalidamento entro un nido definitivo, di solito posto lungo il tronco della pianta ospite. I nuovi adulti compaiono tra luglio e settembre. Il lepidottero compie una sola generazione all’anno e sverna come uovo sui rametti dell’ospite, in ovature allungate costituite da circa 200 elementi.