Dryocosmus kuriphilus (Hymenoptera Cynipidae)

Questo imenottero cinipide è originario della Cina. Diffusosi negli anni ‘60 in Giappone e Corea, dove ha causato gravi danni causati alle coltivazioni di castagno da frutto, attraverso il materiale vivaistico l’insetto è stato introdotto in Nord America. Nell’anno 2002 la specie, che non risultava ancora segnalata in Europa, ha fatto la sua comparsa in un’area pedemontana a sud di Cuneo; è plausibile temere la rapida propagazione dell’infestazione alle altre Regioni castanicole dell’Italia ed europee con prevedibili danni sia agli impianti di produzione da frutto sia alle formazioni naturali di castagno.

Descrizione e ciclo: Dryocosmus kuriphilus presenta una sola generazione all’anno ed è caratterizzata dalla presenza di sole femmine che si riproducono per partenogenesi e sfarfallano tra giugno e luglio.

Piante ospiti: Castagno europeo (Castanea sativa) selvatico o innestato, come pure le altre specie (C. crenata, C. mollissima, C. dentata) e gli ibridi da esse ottenuti.

Danni: Dryocosmus kuriphilus è un insetto galligeno, capace cioé di indurre la formazione di ingrossamenti tondeggianti (galle) su germogli e foglie all’interno dei quali si compie il ciclo vitale delle larve. La formazione della galla può coinvolgere i germogli inglobando una parte delle giovani foglie e delle infiorescenze, determinando l’arresto dello sviluppo vegetativo dei getti colpiti e la riduzione della fruttificazione per la mancata produzione dei fiori femminili e degli amenti maschili. A volte le galle sono confinate sulle foglie lungo la nervatura centrale.
Forti infestazioni riducono la vigoria delle piante che si presentano con la chioma molto diradata e possono causarne la morte.
L’entità del danno è legata al numero di galle per pianta che, con ogni probabilità, dipende, oltre che da una differente sensibilità delle cultivar, spiccata in quelle euro-giapponesi, anche dall’epoca di insediamento più o meno recente del parassita nel territorio.

Controllo: si informa che la lotta all'introduzione e alla diffusione della Vespa delle galle del Castagno è regolamentata su tutto il territorio nazionale dal Decreto Ministeriale 30 ottobre 2007 “Misure d'emergenza provvisorie per impedire la diffusione del cinipide del castagno Dryocosmus kuriphilus Yasumatsu, nel territorio della Repubblica Italiana. Recepimento della decisione della Commissione 2006/464/CE. " (pubbl. sulla G.U. n. 42 del 19/02/2008).

Lotta biologica al cinipede del castagno

Puoi trovare l'ultima versione di Adobe Acrobat Reader al sito dell'Adobe (http://www.adobe.com)

Immagini: Femmina adulta, larve in galla aperta, galle, galle su germoglio, galle sulla nervatura centrale di una foglia

Foto di larve e di galle: Jerry A. Payne USDA ARS - http://www.forestryimages.org/
Foto di femmina adulta e galle su ramoscello e foglia: Giovanni Bosio e Gianfranco Brussino del Settore Fitosanitario Regionale, Piemonte

Links: per saperne di più visitare i seguenti siti web:

http://www.regione.piemonte.it/montagna/foreste/pian_gest/cinipide.htm
http://www.inspection.gc.ca/english/sci/surv/data/anoglae.shtml
http://www.icserv.com/nnga/chstwasp.htm
http://www.gacaps.org/

Scheda del parassita realizzata dai Servizi Fitosanitari della Regione Veneto

Puoi trovare l'ultima versione di Adobe Acrobat Reader al sito dell'Adobe (http://www.adobe.com)

Ulteriori informazioni sono disponibili presso il sito web dei Servizi Fitosanitari della Regione Veneto

 

 

 

Vespa delle galle del Castagno