Lymantria dispar (Lepidoptera Lymantriidae)

Limantria

Piante ospiti: specie estremamente polifaga a carico di latifoglie sia arboree che arbustive (querce, faggio, carpini, ecc.), sebbene nel corso di intense pullulazioni siano noti danni anche a carico di conifere.
Danni e importanza: questo lepidottero è considerato il più importante defogliatore dei boschi di latifoglie dell’Europa e del Nord America. L’attività trofica delle larve è a carico del lembo fogliare di cui risparmia solo la nervatura centrale, sebbene in caso di forti infestazioni coinvolga tutte le parti verdi (germogli e infruttescenze comprese), facendo assumere ai boschi attaccati un precoce aspetto autunnale. Le pullulazioni sono in genere intervallate da lunghi periodi in cui la densità delle popolazioni si mantiene piuttosto bassa.

Immagini: larva

Foto di Larva: Paolo Fontana, Università di Padova

Descrizione e ciclo: L’adulto è una farfalla notturna di medie dimensioni con accentuato dimorfismo sessuale (le femmine sono più grandi e di colore più chiaro rispetto ai maschi). Le larve sono pelose con due serie di tubercoli blu seguiti da due serie di tubercoli rossi. Il lepidottero svolge una sola generazione all’anno. Lo svernamento avviene come uova deposte l’anno precedente. La comparsa schiusa avviene in primavera e le larve neonate vengono facilmente trasportate a distanza dal vento, diffondendo l’infestazione. Alla fine di giugno le larve ormai mature si incrisalidano sulla chioma e gli adulti compaiono dopo un paio di settimane, deponendo le uova in ovature costituite da qualche centinaio di uova coperte da peli giallastri provenienti dall’addome della madre.

Links: maggiori informazioni possono essere trovate nei seguenti siti web (in inglese, francese e italiano)

http://www.inforesta.net/themen/waldschutz/insekten/wsl_schwammspinner_IT
http://www.inra.fr/dpenv/ld.htm
http://www.issg.org/database/species/ecology.asp?si=96&fr=1&sts

torna alla pagina generale dei risultati 2006