Chionaspis salicis (Rhynchota Diaspididae)

Cocciniglia bianca dei salici

Piante ospiti: specie polifaga a carico di latifoglie e arbustive, con preferenza per salici, pioppi e maggiociondolo.
Danni e importanza: L’insetto determina sottrazione di linfa e ammassi crostosi di follicoli sui fusti e sui rami, ma non è produttore di melata e anche per questo motivo i danni sono in genere contenuti. Nel caso di forti infestazioni, più comuni nelle zone umide, si può tuttavia verificare l’indebolimento delle piante giovani e il disseccamento di interi rami.

Immagini: follicoli femminili in vari stadi di sviluppo, ramo infestato

Foto di follicoli: Giuseppina Pellizzari
Foto di ramo infestato: Andrea Battisti

Descrizione e ciclo: il corpo è protetto da un follicolo composto da cera e seta bianca. I follicoli femminili sono piriformi e raggiungono la lunghezza di 3 mm, mentre quelli maschili, che compaiono raramente, sono più piccoli e allungati. Le femmine sono immobili a partire dal secondo stadio di sviluppo, mentre i maschi adulti, atteri o alati, sono sempre mobili. Lo svernamento avviene nello stadio di uova protette dal follicolo materno; in primavera si avvia l’unica generazione annua.

Links: per saperne di più visitare il seguente sito web (in inglese):
http://www.sel.barc.usda.gov/scalenet/scalenet.htm