Servizio momentaneamente sospeso per manutenzione.

Rubrica

Personale Strutture

MARIA-GUGLIELMINA PELIZZO

Torna alla lista

Vai all organigramma

Qualifica

INSEGNAMENTO A CONTRATTO

Struttura

Indirizzo

Telefono

https://sites.google.com/a/pd.ifn.cnr.it/pelizzo-maria/short-cv

Degree in Physis, 110/110 cum laude, 1996; Ph.D. in Space Science and Technology, 2001.
Fellow of the National Institute for the Physics of the Matter INFM 1996-1997; Visiting Scientist at UC Berkeley, US, Space Sciences Laboratory, 1998-2000; Post-Doc at University of Padova 2001-2002; Researcher at CNR-IFN since 2003. 2010-2016 Member of the Scientific Council of the Institute of Photonics and Nanotechnologies. Since 2008 she is Adjunct Professor at University of Padova. Since 2008 she is member of the School Committee of the Graduate School of Science, Measurements and Spatial Technologies (CISAS). Presently she coordinates the CNR-IFN UOS Padova scientific activity on the development and characterization of advanced materials and thin films for application in sensors and in space components. She is responsible of various scientific research projects and industrial contracts; currently she is scientific responsible for the European Space Agency GSTP project "Radiation testing of optical coatings for space". She is also Co-I of different ESA space instruments and involved in their realization. Review panelist for NASA and H2020. Reviewer for different scientific institutions. Reviewer for various journals in the field of optics, instrumentation and material science. Co-author of more than 120 publications, 2 international issued patents, 1 international patent application.

Avvisi

Orari di ricevimento

  • Il Lunedi' dalle 12:00 alle 13:00
    presso Padova, via Trasea 7, Istituto di Fotonica e Nanotecnologie
    Il docente riceve in diverso orario da concordarsi via email

Pubblicazioni

https://sites.google.com/a/pd.ifn.cnr.it/i-tecs/publications

Area di ricerca

- Interazione ioni/elettroni e materiali/componenti ottici nello spazio. Realizzazione di esperimenti a terra tramite utilizzo di acceleratori per riprodurre le condizioni nello spazio. Applicazioni a future missioni dell'ESA quali JUICE. L'attività è inserita in diverse collaborazioni nazionali e internazionali, inclusa l'Agenzia Spaziale Italiana e soggetti industriali.
- Sviluppo di sensori ottici e plasmonici. Studio della risposta ottica di chips plasmomici. Realizzazione di chips metallici per diverse applicazioni. Realizzazione di nuovi sistemi ottici di trasduzione Surface Plasmon Resonance. Studio della risposta ottica di materiali per gas sensing, in particolare idrogeno. Le attività sono svolte in collaborazione con altri gruppi nazionali del CNR e dell'Università di Padova.
- Sviluppo di dispositivi ad ottica adattiva per applicazioni nell'estremo ultravioletto. Le attività sono svolte in collaborazione con Tongji University, Shanghai
- Sviluppo di strumentazione spaziale per progetti ASI e ESA. Le attività si svolgono in collaborazione con enti ed istituti europei.

http://i-tecs.pd.ifn.cnr.it/home

Tesi proposte

Le tesi sono rivolte a studenti di laurea triennale e magistrale di ingegneria, fisica e scienze dei materiali.
Possono essere a carattere compilativo (esclusivamente per la laurea triennale), teorico o sperimentale.
Gli studenti dei corsi di laurea triennale possono proporre approfondire argomenti legati ai corsi di ottica seguiti.
Gli argomenti di ricerca proposti dal docente sono:
- Sviluppo di sensori ottici e plasmonici. Studio della risposta ottica di chips plasmomici. Realizzazione di chips metallici per diverse applicazioni. Realizzazione di nuovi sistemi ottici di trasduzione Surface Plasmon Resonance. Studio della risposta ottica di materiali per gas sensing, in particolare idrogeno. Le attività sono svolte in collaborazione con altri gruppi nazionali del CNR e dell'Università di Padova. In particolare si ricercano studenti di laurea triennale/magistrale per simulazioni e supporto alle attività di caratterizzazione ottica di materiali catalici e sensori. Gli studenti di laurea magistrale possono essere coinvolti nella realizzazione e test di dispositivi.
- Interazione ioni/elettroni e materiali/componenti ottici nello spazio. Realizzazione di esperimenti a terra tramite utilizzo di acceleratori per riprodurre le condizioni nello spazio. Applicazioni a future missioni dell'ESA quali JUICE. L'attività è inserita in diverse collaborazioni nazionali e internazionali, inclusa l'Agenzia Spaziale Italiana e soggetti industriali. In particolare si ricercano studenti di laurea triennale/magistrale per simulazioni e riduzione dati. Gli studenti di laurea magistrale possono essere coinvolti anche in attività sperimentali.
- Sviluppo di dispositivi ad ottica adattiva per applicazioni nell'estremo ultravioletto. Collaborazione internazionale con Tongji University, Shanghai. In particolare si ricercano studenti per la realizzazione del sistema di controllo dei piezoelettrici.