Servizio momentaneamente sospeso per manutenzione.

Rubrica

Personale Strutture

Qualifica

Ricercatori Legge 240/10 - t.det.

Indirizzo

VIA DEL VESCOVADO, 30 - PADOVA

Telefono

0498278525

Ricercatore a tempo determinato tipo b in Storia medievale presso l'Università degli Studi di Padova, dove tiene gli insegnamenti di "Fonti e metodi per la storia medievale" (CdL in Storia) e di "Documenti e culture documentarie del medioevo europeo" (CdL magistrale in Scienze storiche).

Nel 2013 e nel 2018 ha ottenuto l'abilitazione nazionale alle funzioni di professore di II fascia nel settore concorsuale 11/A4 (Scienze del libro e del documento). Dal 2018 è abilitato anche alle funzioni di professore di II fascia nel settore concorsuale 11/A1 (Storia medievale).

Formazione e principali esperienze
- 1998-2002: Laurea in Lettere e Filosofia presso l'Università degli Studi di Pavia.
- 2004-2007: Dottorato di ricerca in Istituzioni, società, religioni dal tardo antico alla fine del medioevo (XX ciclo), Università di Torino. Tesi in Storia medievale discussa nel febbraio 2008.
- 2008-2010: Assegnista di ricerca presso l'Università degli Studi di Pavia.
- 2012-2014: Postdoctoral Research Associate presso King's College London, nell'ambito del progetto "The Making of Charlemagne's Europe". Visiting Research Fellow dal gennaio 2015.
- 2014-2016: Assegnista di ricerca presso l'Università di Verona nell'ambito del Progetto di ricerca di Rilevante Interesse Nazionale “La medievistica italiana 1880-1940. Nascita e sviluppo di una disciplina”.
- anni accademici 2014-2015 e 2015-2016: Docente a contratto presso l'Università degli Studi di Padova (Corso di LM in Scienze storiche, insegnamento di "Fonti e metodi della ricerca medievistica")
-2016-2017: Assegnista di ricerca presso l'Università degli Studi di Padova.


Ambiti di ricerca
Diplomatica e storia politica dell'alto e del pieno medioevo; testamenti vescovili nell'alto medioevo; pratiche di deliberazione collettiva e storia del principio di maggioranza nei regni post romani e nelle istituzioni comunali; edizioni di fonti documentarie; storia della medievistica tra Otto e Novecento.


Gianmarco De Angelis is Assistant Professor in Medieval History at the University of Padova. In 2013 he has been awarded the National Scientific Qualification as Associate Professor (ASN 2012, competition section 11/A4 – Sciences of Book and Document). Since 2018 he's been also awarded as Associate Professor in Medieval History (ASN 2016, competition section 11/A1).

Formation and experiences
- PhD in Political Institutions, Societies and Religions from Late Antiquity to the end of Middle Ages at the University of Turin (2008).

- Post-doctoral fellowships at the University of Pavia (2008-2010), King's College London (2012-2014), Verona (2014-2016), Padua (1 June 2016-1 November 2017). Visiting Research Fellow at King's College London from January 2015.

Research interests
- Writings and charters in Lombard and Carolingian Italy; testaments of bishops in Early and High Medieval Europe; political councils and practices of collective deliberation in the communal age; critical edition of Medieval written sources; history of historiography, with a particular focus on the editors of medieval legal documents and research methodologies in Palaeography and Diplomatics between 19th and 20th century.

Avvisi

L'orario del corso di "Fonti e metodi per la storia medievale" (LT in Storia), a.a. 2019-2020, è il seguente:

mercoledì 14.30-16.30 AULA L [COMPLESSO MALDURA]
giovedì 14.30-16.30 AULA L [COMPLESSO MALDURA]
venerdì 12.30-14.30 AULA E [COMPLESSO MALDURA]

Nel I semestre dell'a.a. 2019-2020, durante il periodo di lezioni (a partire dal 2 ottobre), il ricevimento è fissato al giovedì mattina, dalle 10 alle 13.00. Il docente, previo appuntamento da concordare via e-mail, è comunque disponibile a fissare colloqui con gli studenti anche al di fuori di tale orario e in giorni diversi (preferibilmente il mercoledì nel tardo pomeriggio o il venerdì mattina dopo lezione).

Nei mesi di gennaio e febbraio 2020 il docente riceve solo su appuntamento, da concordare via e-mail.

Orari di ricevimento

  • Il Giovedi' dalle 10:00 alle 13:00
    presso Studio del docente (02.44 - I piano, via del Vescovado 30)
    Nel I semestre dell'a.a. 2019-2020, durante il periodo di lezioni (a partire dal 2 ottobre), il ricevimento è fissato al giovedì mattina, dalle 10.00 alle 13.00. Il docente, previo appuntamento da concordare via e-mail, è comunque disponibile a fissare colloqui con gli studenti anche al di fuori di tale orario e in giorni diversi (preferibilmente il mercoledì nel tardo pomeriggio o il venerdì dopo lezione). Nei mesi di gennaio e febbraio 2020 il docente riceve solo su appuntamento, da concordare via e-mail.

Pubblicazioni

Principali pubblicazioni

Monografie ed Edizioni di fonti

1. (con C. Mantegna e L. Pani) Chartae Latinae Antiquiores, second series, vol. XCIX, Italy 71 (Brescia, Cremona, Udine, Venezia), Dietikon-Zürich 2018

2. “Raccogliere, pubblicare, illustrare carte”. Editori ed edizioni di documenti medievali in Lombardia tra Otto e Novecento, Firenze 2017

3. Astino. Monastero della città. Collana per il 750° anno di fondazione della Congregazione della Misericordia Maggiore di Bergamo, dir. A. Bartoli Langeli, vol. 1, Bergamo 2015

4. (con P. Cavalieri) Le terre della MIA. Proprietà urbane e rurali. Collana per il 750° anno di fondazione della Congregazione della Misericordia Maggiore di Bergamo, dir. A. Bartoli Langeli, vol. 9, Bergamo 2015

5. Le carte del monastero di S. Sepolcro di Astino, I (1101-1117), in Codice diplomatico della Lombardia medievale (secoli VIII-XII), Università di Pavia 2010

6. Poteri cittadini e intellettuali di potere. Scrittura, documentazione, politica a Bergamo nei secoli IX-XII, Milano 2009


Saggi in volume

1. La tradizione in copia dei diplomi regi e imperiali per la chiesa vescovile di Bergamo (secoli IX-XI), in Originale – Fälschungen – Kopien / Originali – Falsi – Copie. Kaiser- und Königsurkunden für Empfänger in Deutschland und Italien (9.-11. Jahrhundert) und ihre Nachwirkungen im Hoch- und Spätmittelalter (bis ca. 1500) / Documenti imperiali e regi per destinatari tedeschi e italiani (secc. IX-XI) e i loro effetti nel Medioevo e nella prima età moderna (fino al 1500 circa), Atti del Convegno italo-tedesco di diplomatica, Universität Leipzig, 4-6 giugno 2015, a cura di N. D'Acunto-W. Huschner-S. Roebert, Leipzig 2018 (Italia regia 3), pp. 171-189

2. Cittadini prima della cittadinanza. Alcune osservazioni sulle carte altomedievali di area lombarda, in Urban identities in Northern Italy (800-1100 ca.), V Seminario internazionale SCISAM – Centro interuniversitario per la storia e l'archeologia dell'alto medioevo (Padova, 17-19 ottobre 2013), edited by Cristina La Rocca and Piero Majocchi, Turnhout 2015, pp. 169-189

3. Un diploma imperiale e tre carte vescovili. Origini e primi sviluppi dei possedimenti della cattedrale di Bobbio: una rilettura, in La diocesi di Bobbio. Formazione e sviluppi di un’istituzione millenaria, a cura di E. Destefanis, P. Guglielmotti, Firenze 2015, pp. 149-178

4. Il monastero di S. Maria di Cairate dalle origini al Quattrocento, in Un monastero nei secoli. Santa Maria Assunta di Cairate. Scavi e ricerche, a cura di V. Mariotti, Mantova 2014 (Documenti di archeologia, 57), pp. 213-236.

5. Scrivere documenti a Pavia in età longobarda, in I Longobardi e Pavia. Miti, realtà, prospettive di ricerca, Atti della Giornata di studio (Pavia, 10 aprile 2013), a cura di G. Micieli, G . Mazzoli, S. Beretta, G. M. Centinaio, Milano 2014, pp. 139-157


Articoli

1. «Omnes simul aut quot plures habere potero». Rappresentazioni delle collettività e decisioni a maggioranza nei comuni italiani del XII secolo, in «Reti Medievali – Rivista», 12, 2 (2011)

2. Profilo di Edoardo Ruffini, in «Reti Medievali – Rivista», 11, 1 (2010)

3. (con F. Bargigia) Scrivere in guerra. I notai negli eserciti dell'Italia comunale (secoli XII-XIV), in «Scrineum – Rivista», 5 (2008)

4. Aganone vescovo e la scrittura carolina a Bergamo alla metà del IX secolo: dinamiche ed eredità di un'innovazione culturale, in «Scrineum – Rivista», 4 (2006-2007)

Area di ricerca

I testamenti vescovili nell'alto medioevo (secoli VI-X)

Documentazione scritta e preminenza sociale (secoli VIII-X)

Mobilità e controllo politico nell'Italia longobarda: fonti normative e riflessi documentari

I documenti longobardi tra erudizione e storiografia

Attività documentaria delle chiese vescovili nell'alto medioevo

La documentazione protocomunale: soggetti, forme, funzioni

Le deliberazioni collettive dall'alto medioevo alla prima età comunale

Il principio di maggioranza nelle istituzioni comunali

Storia della medievistica fra Otto e Novecento

Storia della metodologia paleografico-diplomatistica

Epistolari di eruditi e di storici del medioevo fra Otto e Novecento

Edizioni di fonti documentarie (secoli IX-XIII)

Tesi proposte

In generale, il docente è disponibile a valutare tutte le proposte di tesi che gli studenti, sulla base di interessi specifici e curiosità personali, intendano elaborare a partire da letture, temi, problemi affrontati a lezione o autonomamente messi a fuoco.

In particolare, si accolgono proposte di tesi legate alle seguenti aree di ricerca:
- Vescovi e poteri vescovili nell'alto medioevo: profili, culture, produzione documentaria, iniziativa politica
- I diplomi imperiali per destinatari italiani nell'età di Lotario I: studi sulla rappresentazione del potere e sui linguaggi della comunicazione politica.
- Berengario I nelle fonti contemporanee e nella storiografia ottocentesca.
- Carte e archivi d'Italia nell'alto medioevo: forme e strutture della documentazione; valori e uso della scrittura in ambito giudiziario; rapporti fra produzione documentaria ed egemonie politiche e sociali; attività documentaria di chiese vescovili e monasteri.
- Identità urbane nell'Italia centro-settentrionale (secoli VI-XI): vocabolari della cittadinanza, ceti dirigenti, partecipazione politica.
- Storia del medioevo e della medievistica fra Otto e Novecento: temi, problemi, profili di studiosi, ricerca ed edizione di fonti epistolari.
- Edizione critica di fonti d'archivio (secoli X-XIV).

Supervisione di tesi di Dottorato:
Matteo R. Bagarolo, Il potere episcopale nel regnum Italiae carolingio. Ideologia e pratiche di potere. Corso di Dottorato in Studi Storici, Geografici, Antropologici, XXXIV ciclo (Padova, Ca' Foscari Venezia, Verona). Cotutela: Prof. Dr. S. Patzold (Tübingen).

Supervisione di tesi di laurea:

Le leggi e le carte. Tradizione edittale e ricezione della normativa carolingia nella documentazione italica dei secoli VII-IX

Questioni longobarde: fonti e studi per la storia del territorio vicentino

L'episcopato longobardo nello specchio della "Historia" di Paolo Diacono

Storia e memoria di un monastero vallombrosano. Materiali per un’edizione del calendario obituario del Santo Sepolcro di Astino

Gli eserciti veronesi di età comunale nelle fonti narrative e nella più antica legislazione statutaria (1136-1276).

Chiese e monasteri rurali in Toscana meridionale fra Longobardi e Carolingi: evidenze archeologico-documentarie e analisi GIS.

Per una biografia di Berengario I (888-924). Contesti, fonti, memoria.
(correlazione)

La falsificazione del passato carolingio attraverso i diplomi imperiali. Francia, Germania, Italia a confronto
(correlazione)