Unità di ricerca e fasi di intervento di Prodid

Unità di ricerca

Il Gruppo di Progetto è chiamato a sviluppare, in forma organica e integrata, linee di ricerca e intervento su quattro aree tematiche, riferibili a peculiari Unità di Ricerca (UR).

  UR1, Metodologie di formazione per l'insegnamento-apprendimento

Area chiamata a predisporre i percorsi di formazione, di riflessione e scambio tra pari riguardanti la didattica e i metodi di insegnamento.

  UR2, Innovazione didattica e tecnologie

Area con il compito di concretizzare la messa a punto dei processi di innovazione della didattica con particolare riferimento all’impiego di tecnologie per la didattica.

  UR3, Ricerca valutativa nel campo della didattica

Area focalizzata sulla ricerca in ambito valutativo, sulle pratiche di valutazione realizzate in ateneo e ad un proficuo utilizzo dei risultati nei contesti di insegnamento.

  UR4, Modelli organizzativo-gestionali per la qualità della didattica

Area orientata a predisporre uno studio del contesto in cui si realizzano efficaci interventi didattici, sulla base di una analisi del sistema e del campo organizzativo-strutturale che supportano la didattica e  la formazione erogata.

  Comitato dei Saggi

Comitato composto da studiosi nazionali e internazionali di chiara fama, esperti delle tematiche oggetto d’indagine e di intervento, che avrà il compito di svolgere azioni di stimolo, riflessione e proposta rispetto al Gruppo di Ricerca, contribuendo in tal modo alla qualificazione delle scelte adottate in sede di sviluppo progettuale.

Il Comitato dei Saggi è composto da:

  • Alessandro Cavalli, Centro Studi e Ricerche sui Sistemi di Istruzione Superiore dell'Università di Pavia
  • Joellen Coryell, Texas State University
  • Alessandro Schiesaro, Università Roma La sapienza e High Level Group on the Modernisation of Higher Education
  • Francesca Soramel, Università di Padova
  • Robert Wagenaar, International Tuning Academy, University of Groningen
  • Vincenzo Zara, Università del Salento e CRUI.

  Gruppo di progetto

  • RU 1: Ettore Felisatti (coordinatore), Monica Fedeli, Michelangelo Vianello, Anna Serbati, Fiona Dalziel
  • RU 2: Luigi Castelli e Marina De Rossi (coordinatori), Claudio Riva, Mario Giampaolo, Dario Da Re, Cecilia Dal Bon, Angelo Calò, Cinzia Ferranti.
  • RU 3: Gianpiero Dalla Zuanna e Renata Clerici (coordinatori), Massimo Castagnaro, Omar Paccagnella, Adriano Paggiaro, Debora Aquario, Cristina Mazzucco, Sabrina Martinoia, Cristina Stocco, Valentina Grion
  • RU 4: Paolo Gubitta (coordinatore), Enzo Menna, Martina Gianecchini

Fasi di intervento e risultati attesi

  FASE I: Dalla rilevazione dei bisogni all’elaborazione del piano formativo (settembre 2013 - settembre 2014)

Nel corso dell'annualità è prevista l'analisi e l'approfondimento della letteratura e delle buone pratiche di riferimento del progetto, in rapporto anche a ciascuna unità di ricerca, con l'intento di delineare in forma esaustiva lo stato dell'arte della formazione della docenza in ambito accademico. È prevista la creazione di un network internazionale con cui dialogare nel corso dell'intero progetto.
Si realizzerà inoltre un'analisi quantitativa e qualitativa del contesto patavino (bisogni e rappresentazioni dei docenti) e individuazione di buone pratiche di insegnamento-apprendimento che possono costituire un contesto privilegiato per lo sviluppo di azioni formative innovative, in accordo con organismi di riferimento per la didattica. Con gli elementi emersi dall'indagine, verrà predisposta una proposta di intervento formativo.

  FASE II: L’avvio del piano formativo (ottobre 2014 – ottobre 2015)

È prevista l’implementazione del percorso formativo progettato nella prima fase (momenti d’aula tenuti da esperti, esperienze laboratoriali, attività di simulazione e di scambio tra pari, allo scopo di costruire un “teaching commons”) e la costituzione in via sperimentale di un pool di esperti (Learning Teaching Designers-LTD) nel campo della progettazione e gestione della didattica, che, attraverso uno specifico percorso formativo, verranno preparati ad esercitare verso i docenti giovani (e per i docenti che lo desiderino) funzioni di mentoring e supporto al miglioramento.  

Si realizzerà un’azione sperimentale di assistenza ad alcuni corsi di laurea per migliorare e innovare l’offerta didattica, le strategie di insegnamento e apprendimento, l’uso delle tecnologie e l’attivazione di processi di valutazione; ciò avverrà anche attraverso la promozione di uno strumento di auto-valutazione  della pratica docente e delle linee guida per il miglioramento per fornire alla docenza dell’ateneo uno strumento agevole di consultazione e orientamento per sostenere un’azione di insegnamento efficace.

PROGETTO PRODID

Responsabile scientifico: prof. Ettore Felisatti

Coordinatrice: dott.ssa Anna Serbati

Email: progetto.prodid@unipd.it

Tel: +39 049 827 1724