Software antiplagio

Il progetto antiplagio, attivo in via sperimentale in accordo con il prorettore alla didattica, Daniela Mapelli, ha l'obiettivo di supportare i docenti nell'attività di correzione di tesi di laurea, tesine e paper, al fine di garantire l'originalità dei documenti prodotti dagli studenti dell'Università di Padova. Il controllo effettuato non ha finalità punitiva, ma di accompagnamento degli studenti nel lavoro di preparazione di elaborati di qualità e nell'acquisizione di competenze spendibili anche dopo la laurea.

Il controllo antiplagio si realizza attraverso l'utilizzo del software presente on line all'indirizzo https://epoq.compilatio.net/shibboleth, per accedere al quale i docenti possono utilizzare le credenziali già in loro possesso per l'accesso all'area riservata con Single Sign On (SSO).

Il software supporta file di dimensione non superiore a 20 MB, nei seguenti formati: .txt, .doc, .docx, .xls, .xlsx, .odt, .pdf, .ppt, .pptx, .rtf, .tex.

Qualora, attraverso il report prodotto dal software, il docente ravvisi un uso scorretto delle citazioni o una soglia di similitudine troppo elevata, può contattare lo studente e  invitarlo a riformulare il contenuto.

Si segnala che  non è opportuno utilizzare il software antiplagio per tesi con contenuto brevettuale.

Per richieste di assistenza, di informazioni e suggerimenti per il miglioramento del sistema, è possibile rivolgersi al Servizio Segreterie studenti all'indirizzo: antiplagio@unipd.it