Accoglienza studenti stranieri

Qualunque sia il programma di mobilità per il quale si arriva a Padova, il primo ufficio presso il quale recarsi è il Sassa service: qui si troverà supporto nella ricerca di un alloggio, e si dovranno compilare le carte necessarie per l'iscrizione all'Università, per ricevere il badge e il "blue folder".
Il passaggio successivo è recarsi al Servizio Relazioni internazionali con il "blue folder" e al momento dell'appuntamento fissato dal Sassa. Per sbrogliare le pratiche relative al permesso di soggiorno, è poi disponibile il Servizio Accoglienza Ospiti Stranieri.

Informazioni dettagliate su tempi e documenti da presentare all'arrivo per i principali programmi internazionali si trovano nelle pagine dedicate all'arrivo degli studenti Erasmus ed Erasmus Mundus.

Se invece si è straniero e si arriva a Padova per immatricolarsi, sono disponibili on line le istruzioni per  la procedura.

  L'Università di Padova

L’Università di Padova è un’università statale, come la maggior parte delle università italiane. Ci sono quasi 60.000 studenti su un totale di 300.000 abitanti. Non dispone di un campus universitario. 
Le nostre relazioni con le altre istituzioni accademiche e i centri di ricerca in tutto il mondo, dagli Stati Uniti alla Cina e all’Australia, sono molto attive grazie agli scambi di studenti, docenti, informazioni e pubblicazioni.

A partire dall’anno accademico 2001-2002, è stato introdotto in Italia un nuovo Sistema Didattico Universitario che include un corso di laurea triennale (180 CFU), un corso di laurea magistrale (120 CFU) e un Dottorato di Ricerca della durata di tre anni.

La novità più importante è rappresentata dal fatto che, mentre in passato esisteva un unico percorso costituito da una laurea singola di durata pari a quattro o cinque anni seguita dal dottorato, ora il sistema si articola in tre cicli. Inoltre, con il nuovo sistema, le università sono in grado di offrire qualificazioni alternative: brevi corsi di specializzazione pensati per i laureati triennali e la loro formazione professionale (almeno 60 CFU), brevi corsi di specializzazione per chi possiede una laurea magistrale, anch’essi in grado di offrire una formazione professionale (almeno 60 CFU), brevi corsi di specializzazione per chi possiede un diploma di laurea sia triennale che magistrale, in grado di offrire una formazione accademica (generalmente inferiore a 60 CFU) e corsi di specializzazione di lunga durata per fini formativi professionali (min. 2 max. 5 anni).

Questa riforma ha anche adottato la nozione di credito accademico o formativo, noto come ECTS, promosso e supportato dall’UE. Il credito è una misura delle ore che gli studenti dedicano allo studio, che comprende le attività didattiche frontali, pratiche, individuali e altre attività. Secondo la nostra legislazione, ogni credito corrisponde a 25 ore di studio, 10 delle quali sono didattica frontale e pratica. Ad ogni anno di corso vengono corrisposti in tutto 60 crediti, perfettamente in accordo con il sistema ECTS. Oltre ai crediti, ognuna delle unità del corso, che insieme formano un corso di laurea, è anche caratterizzata dal tipo di contenuto, poiché deve essere inserita in uno dei settori scientifico disciplinari (ossia i gruppi disciplinari, circa 350), che dovrebbero coprire tutta la conoscenza accademica.

Storia dell'Università di Padova

Scoprire la città

Arrivare a Padova

  Informazioni generali sull'università italiana

Calendario accademico
Le lezioni sono organizzate in semestri o in trimestri, a seconda di quanto viene stabilito dal regolamento del singolo corso di studio. Ogni singola lezione può iniziare o concludersi in date differenti entro intervalli di tempo comuni. Si prega di rivolgersi allo staff di ciascun dipartimento per istruzioni precise in merito. Nel Calendario accademico sono fissate alcune date comuni.

Carico di lavoro ed esami
Agli studenti viene lasciata grande libertà di gestione del proprio percorso accademico. Il sistema di tutorato è stato proposto solo di recente e in alcuni corsi di laurea deve ancora essere reso effettivo. Lezioni e laboratori terranno occupati gli studenti per circa 10 ore a settimana (la frequenza potrebbe variare in base al corso di laurea). Gli studenti devono studiare per conto proprio per preparare gli esami. Gli esami possono essere sia scritti che orali e si danno solitamente in tre periodi dell’anno.  

Crediti ECTS
Secondo la legge italiana e la decisione del Senato Accademico, 1 CFU (Credito Formativo Universitario) equivale ad 1 credito ECTS (European Credits Transfer System). 1 CFU corrisponde solitamente a 25 ore di carico di lavoro, compreso il tempo per lo studio individuale.
Il carico di lavoro medio di uno studente a tempo pieno viene convenzionalmente fissato a 60 CFU annui. Il sistema di valutazione va dal 18 al 30. La massima votazione è il 30 e lode. Alcuni moduli ed attività vengono valutati con il giudizio positivo di “Idoneità”; ciò significa che il modulo/esame è stato superato. 

Frequentazione dei corsi
Gli studenti sono cortesemente invitati a presentarsi ai docenti responsabili dei moduli che hanno scelto di frequentare. Sono pregati di farlo il prima possibile, in modo da mettere i docenti nelle condizioni di dare loro eventuali suggerimenti e aiuti utili. In particolare, sono tenuti ad informare il loro tutor in merito a problematiche legate al loro vita studentesca a Padova.  

Corsi in lingua inglese
I corsi tenuti in lingua inglese sono elencati, suddivisi per settore di studio, nel sito in inglese.