Scienze forestali e ambientali

LM-73 - Classe delle lauree magistrali in Scienze e tecnologie forestali ed ambientali

Accesso con requisiti curriculari

Sede Legnaro (PD)

Caratteristiche e finalità
Il corso fornisce le basi conoscitive più avanzate nel campo delle discipline che si rivolgono all’analisi, all’interpretazione e alla comprensione delle interazioni tra le componenti dei sistemi e tra i diversi sistemi territoriali, con l’intento di formare, su tali basi, ottime capacità professionali che poggino sia su un corpo disciplinare tecnico appositamente calibrato, sia sull’autonomo sviluppo, da parte dello studente, della capacità di elaborare appropriate soluzioni a fronte di specifici problemi di indole forestale ed ambientale. Il laureato magistrale sa sviluppare, attraverso la sintesi delle conoscenze di base con il sapere biologico-naturalistico, tecnico ed economico, una piena consapevolezza della complessità dei sistemi naturali o prossimo naturali e dei relativi variegati problemi che si generano dalla necessità di coniugare la gestione delle risorse e la loro tutela. Gli ambiti di attività sono quindi riconducibili a quelli che danno significato all’uso sostenibile del territorio, delle risorse naturali e alla tutela della biodiversità, con una specifica attenzione agli ecosistemi di foresta, di prateria, alle acque, soprattutto in territorio montano. L’obiettivo di conferire ai differenti aspetti della gestione la necessaria compatibilità con la stabilità del territorio e con la tutela dell’ambiente porta inoltre il laureato magistrale alla continua ricerca delle più appropriate tecniche di riqualificazione ambientale e di progettazione del paesaggio. È prevista l’articolazione nei seguenti piani di studio: Scienze forestali e ambientali (SFA); Gestione dell'ambiente e della biodiversità (GAB); Progettazione e gestione delle aree verdi (PGAV); Protezione del territorio (PT); Valutazione produttiva delle risorse pastorali e forestali (VPRPF).

Settori di approfondimento
Biologia, ecologia, gestione forestale, economia, ingegneria applicata, pianificazione e difesa del territorio; processi territoriali e sistemi naturali; tecniche di intervento e di gestione capaci di garantire un appropriato equilibrio ecosistemico, in obbedienza ai principi della sostenibilità ecologica e ambientale, dell’economia e delle azioni umane.

Ambiti occupazionali
Il laureato magistrale è preparato a svolgere compiti di pianificazione, progettazione, gestione, controllo, coordinamento e formazione in strutture pubbliche e private che operano a diversa scala nella pianificazione e difesa del territorio, nella gestione sostenibile delle risorse naturali e forestali, nella protezione dell'ambiente e della natura, nel ripristino ambientale e nella cura del verde urbano e del paesaggio.

Dalla triennale alla magistrale
Accesso diretto da:
università di Udine
Laurea in Scienze e tecnologie per l’ambiente e la natura, classe delle lauree 27 (DM 509/1999)
università di Milano
Laurea in Scienze e tecnologie per l’ambiente e la natura, classe delle lauree 32 (DM 270/2004)
Laurea in Valorizzazione e tutela dell’ambiente e del territorio montano, classe delle lauree 20 (DM 509/1999)
Valorizzazione e tutela dell’ambiente e del territorio montano, classe delle lauree 25 (DM 270/2004)
università di Padova
Laurea in Tecnologie forestali e ambientali, classe delle lauree 20 (DM 509/1999)
Laurea in Tecnologie forestali e ambientali, classe delle lauree L-25 (DM 270/2004)
Laurea in Scienze e tecnologie agrarie, classe delle lauree 20 (DM 509/1999)
Laurea in Scienze e tecnologie agrarie, classe delle lauree L-25 (DM 270/2004)
Laurea in Tutela e manutenzione del territorio, classe delle lauree 20 (DM 509/1999)
Laurea in Paesaggio, parchi e giardini, classe delle lauree 20 (DM 509/1999)
Laurea in Industrie del legno, classe delle lauree 20 (DM 509/1999)