Richiedere il rimborso di una tassa

Le tasse versate, di norma, non sono rimborsabili neanche nel caso in cui lo studente non abbia seguito alcuna attività didattica.

Gli studenti possono però chiedere la restituzione delle tasse in caso di doppi pagamenti o per tasse non dovute.

Inoltre, se si è iscritti ad anni successivi al primo, è previsto il rimborso della prima rata pagata per l'iscrizione ad un nuovo a.a. in caso di domanda di trasferimento ad altro Ateneo presentata entro il 30 settembre. In questo caso il rimborso avviene d'ufficio, senza alcuna richiesta da parte dello studente.

  Come fare domanda

Le istanze vanno presentate all'Ufficio Servizi agli studenti tramite il modulo sottostante, che può essere consegnato personalmente oppure inviato, unitamente alla fotocopia di un documento di identità, tramite fax o posta ai recapiti indicati.

È sempre necessario allegare la fotocopia della ricevuta di pagamento di cui si chiede il rimborso.

È assolutamente indispensabile l’inserimento su Uniweb del codice IBAN relativo ad un conto corrente intestato o cointestato allo studente: in tal modo il pagamento sarà disposto a mezzo bonifico bancario e lo studente non dovrà compiere nessun'altra operazione. Si ricorda che ai sensi del D.L.201/2011, tutti i pagamenti di importo superiore a € 1.000 devono obbligatoriamente essere effettuati a mezzo bonifico bancario. Qualora invece non venga inserito il codice IBAN, i pagamenti saranno effettuati a mezzo cassa (cioè ritiro per contanti) presso una qualsiasi delle filiali della Cassa di Risparmio del Veneto, dove ci si potrà presentare comunicando all’operatore bancario i dati personali necessari per ottenere il rimborso previsto da parte dell'Università di Padova.

Ufficio Servizi agli studenti

via del Portello 31, 35129 Padova,
Call centre tel. 049.8273131,
fax 049.8275030,
benefici.studenti@unipd.it,
Orario: lunedì e mercoledì 10-13,
martedì 10-13 e 15-16.30,
giovedì 10-15,
venerdì 10-13 solo su prenotazione