Dopo il dottorato

Dopo il conseguimento del dottorato, è possibile continuare le attività di ricerca con contratti di collaborazione e borse di studio bandite dall'Ateneo o dai Dipartimenti. Durata e importo variano a seconda del tipo di collaborazione.

Bandi di selezione per assegni di ricerca

Collaborazioni di ricerca

Altre opportunità

  American Academy a Roma: Italian fellowship - scadenza 01-02-2017

L’American Academy a Roma propone la seconda edizione della borsa di studio dedicata agli studi umanistici e rivolta ai giovani italiani, con una open call per i dottori di ricerca.

A tutti coloro che abbiano conseguito un dottorato dal 2012 in poi, che vantino anche un’ottima conoscenza dell’inglese, l’American Academy mette a disposizione sei borse di studio.
Per l’anno accademico 2017-18 saranno prese in considerazione le candidature di studiosi nelle discipline relative ad archeologia e studi classici (età del bronzo - tarda antichità) e agli studi sulla prima età moderna e sul Rinascimento e nelle seguenti aree di studio: archeologia, filologia classica, storia, storia dell’arte e dell’architettura, storia della letteratura, musicologia, studi religiosi e studi antropologici.

I giovani studiosi selezionati avranno la possibilità di trascorrere circa cinque mesi di ricerca presso l’American Academy a Roma e beneficeranno di una borsa di studio.

Informazioni e partecipazione

  Bando Vinci - Scadenza 02-02-2017

L’Università Italo Francese ha indetto il nuovo bando 2017 del programma Vinci. L’obiettivo del Bando Vinci è quello di favorire l’integrazione tra i sistemi d’insegnamento universitario dell’Italia e della Francia, contribuendo al processo di armonizzazione della formazione universitaria in Europa.

Il bando si articola in quattro capitoli:

  • Capitolo 1: dedicato al sostegno di corsi universitari di secondo livello (Laurea Magistrale), che prevedano il rilascio di un diploma congiunto o di un doppio diploma (indirizzato ai docenti responsabili di Lauree Magistrali binazionali).
  • Capitolo 2: dedicato al sostegno della mobilità per tesi di Dottorato in cotutela (indirizzato ai Dottorandi iscritti in tesi di Dottorato in cotutela italo-francese).
  • Capitolo 3: prevede il finanziamento di borse triennali di Dottorato in cotutela (indirizzato alle Scuole di Dottorato che hanno un progetto di tesi in cotutela italo-francese).
  • Capitolo 4: si concentra sui cofinanziamenti per assegni di ricerca post-dottorali (indirizzato alle strutture di ricerca che hanno un progetto scientifico italo francese per attivare un assegno di ricerca post-dottorale).
  • L’obiettivo del programma è quello di promuovere la mobilità degli studenti, dei dottorandi e dei docenti, lo scambio di metodologie e esperienze didattiche, nonché l'approfondimento delle conoscenze linguistiche e la costituzione di una rete di eccellenza scientifico-formativa tra i due Paesi.

Programma e bando

  Premio Consiglio d'Europa - Scadenza 31-07-2017

La Delegazione italiana presso l’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa, in collaborazione con la Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le pari opportunità, con il Ministero degli Esteri e della cooperazione internazionale, con la CRUI e il Consiglio d’Europa, ha indetto il “Premio per la migliore tesi di laurea magistrale e di dottorato sul tema del contrasto alla violenza contro le donne” per l’anno 2017.

Il Premio ha ad oggetto le tesi di laurea magistrale e di dottorato discusse presso un’Università italiana, pubblica o privata.

Si tratta di:
- un premio per la miglior tesi di laurea magistrale che consentirà di effettuare un periodo presso il Consiglio d’Europa a Strasburgo, grazie alla corresponsione da parte della CRUI di un premio pari a 5.000 euro
- un premio per la miglior tesi di dottorato che consentirà di effettuare un periodo presso il Consiglio d’Europa a Strasburgo, grazie alla corresponsione da parte del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale di un premio pari a 4.200 euro. E’ inoltre prevista per la vincitrice o il vincitore con tesi di dottorato, un ulteriore premio da parte della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le pari opportunità - pari a 4.200 euro da utilizzare a supporto di un percorso di approfondimento e studio di alcuni temi di interesse del Dipartimento per le pari opportunità.

Bando e modulo di partecipazione