Dopo il dottorato

Dopo il conseguimento del dottorato, è possibile continuare le attività di ricerca con contratti di collaborazione e borse di studio bandite dall'Ateneo o dai Dipartimenti. Durata e importo variano a seconda del tipo di collaborazione.

Bandi di selezione per assegni di ricerca

Collaborazioni di ricerca

Altre opportunità

  Premio Consiglio d'Europa - scadenza 31-07-2017

La Delegazione italiana presso l’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa, in collaborazione con la Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le pari opportunità, con il Ministero degli Esteri e della cooperazione internazionale, con la CRUI e il Consiglio d’Europa, ha indetto il “Premio per la migliore tesi di laurea magistrale e di dottorato sul tema del contrasto alla violenza contro le donne” per l’anno 2017.

Il Premio ha ad oggetto le tesi di laurea magistrale e di dottorato discusse presso un’Università italiana, pubblica o privata.

Si tratta di:
- un premio per la miglior tesi di laurea magistrale che consentirà di effettuare un periodo presso il Consiglio d’Europa a Strasburgo, grazie alla corresponsione da parte della CRUI di un premio pari a 5.000 euro
- un premio per la miglior tesi di dottorato che consentirà di effettuare un periodo presso il Consiglio d’Europa a Strasburgo, grazie alla corresponsione da parte del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale di un premio pari a 4.200 euro. E’ inoltre prevista per la vincitrice o il vincitore con tesi di dottorato, un ulteriore premio da parte della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le pari opportunità - pari a 4.200 euro da utilizzare a supporto di un percorso di approfondimento e studio di alcuni temi di interesse del Dipartimento per le pari opportunità.

Bando e modulo di partecipazione

  Borse di studio post doc per ricerche nel campo dell’Umanesimo e del Rinascimento - scadenza: 31-05-2017

L’Istituto Nazionale di Studi sul Rinascimento bandisce due borse di studio post doc, con il contributo della Regione Toscana e della Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze, per l’anno 2017-2018 per ricerche nel campo dell’Umanesimo e del Rinascimento.

Sono bandite per studiosi di età inferiore a 38 anni alla data di scadenza del bando, che abbiano conseguito il titolo di dottore di ricerca o titolo equipollente in ambito storico-filosofico, storico-artistico, letterario-filologico, archivistico-bibliografico-storia del libro.

Le borse sono intitolate a Eugenio Garin e Cesare Vasoli, già presidenti dell’Istituto.

Bando e informazioni