Riammissione in servizio

Il personale, che ha lavorato con contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato presso l’Università di Padova ed è poi cessato dal servizio, può presentare domanda di riammissione presso l’Ateneo, ai sensi dell'art. 132 del DPR 10 gennaio 1957, n. 3.

La richiesta, sottoscritta in originale e corredata da curriculum vitae aggiornato, deve essere indirizzata al direttore generale dell’Università degli Studi di Padova. Le richieste di riammissione in servizio sono gestite dal Servizio Organizzazione in funzione delle esigenze organizzative dell’Ateneo.

Il personale cessato dal servizio può essere riammesso previo parere favorevole del Consiglio di amministrazione. Il personale riammesso è collocato nel ruolo e nella qualifica cui apparteneva al momento della cessazione dal servizio, con decorrenza di  anzianità nella qualifica stessa dalla data del provvedimento di riammissione.

Vedi Carta dei Servizi: Riammissione in servizio

Servizio Mobilità e valorizzazione del personale

Palazzo Storione,
riviera Tito Livio 6, 35123 Padova,
tel. 049.827 3185/ 3183,
fax 049.8273592,
organizzazione@unipd.it