Progetto TECO

Rilevazione delle competenze generaliste nei corsi di laurea triennali e a ciclo unico

  Presentazione e contesto del progetto

Dopo la prima edizione sperimentale svoltasi con successo nel 2013, nel periodo dal 20 maggio al 20 giugno 2015 si svolgerà nuovamente presso il nostro Ateneo il test TECO promosso dall’Anvur. Questa tornata riguarderà ben 24 Atenei distribuiti su tutto il territorio nazionale, tra i quali appunto è stato selezionato anche il nostro. Si tratta di un riconoscimento importante per tutti noi, ed è quindi fondamentale aderire in modo compatto all’iniziativa.

Con questo progetto si punta a far emergere, attraverso specifici processi di ricerca, la qualità effettiva degli apprendimenti acquisiti dagli studenti nella formazione universitaria, affrontando la questione delle competenze “generaliste”. Queste competenze si diversificano da quelle disciplinari, vengono identificate in termini di ragionamento analitico, soluzione dei problemi e comunicazione scritta (critical thinking, problem solving, ability to communicate) e, così come dimostrano numerose ricerche, sono particolarmente richieste dal mondo del lavoro, in quanto assumono una funzione determinante per un positivo inserimento professionale futuro del laureato.

  Obiettivi del progetto

Il Progetto TECO, promosso dall’Anvur, prevede la rilevazione delle competenze generaliste ad un campione di studenti meritevoli, attraverso la somministrazione di un test (TECO), con proiezione internazionale, focalizzato su ragionamento analitico, soluzione dei problemi, comunicazione scritta e sono utili per un buon inserimento nel mondo del lavoro, per un buon risultato negli studi universitari e per il miglioramento continuo dell’attività didattica.

L’Università di Padova ha aderito al Progetto per tre fondamentali motivi:

  1. Affrontare il tema della formazione alle competenze generaliste (critical thinking, problem solving, ability to communicate) che sono predittrici rispetto al futuro professionale del neo-laureato e particolarmente richieste dal mondo produttivo
  2. Far emergere la qualità effettiva degli apprendimenti acquisiti dagli studenti e poter riflettere su di essi per migliorare la qualità della formazione erogata dai Corsi di studio
  3. Offrire agli studenti una certificazione ufficiale aggiuntiva che essi possono esibire nel proprio curricolo per dimostrare il possesso di competenze fondamentali per il lavoro.

  Chi può partecipare

Possono partecipare al test gli studenti dei Corsi di laurea triennali e a ciclo unico dell’Ateneo di Padova, solo se in possesso dei requisiti richiesti. Nello specifico:

  • Iscritti all'Anno Accademico 2014/2015
  • Immatricolati nell'Anno Accademico 2012/2013, nello stesso Ateneo
  • Iscritti al 3° anno per la prima volta nell'Anno Accademico 2014/2015 (ovvero che non risultassero già iscritti al 3° anno nel 2012/2013 e/o nel 2013/2014).

Inoltre, sulla base del corso di iscrizione, devono soddisfare uno dei seguenti criteri:

A. Se iscritti ad un corso triennale: devono aver conseguito un numero di CFU in attività di base e caratterizzanti maggiori o uguali al 75% del minimo previsto dal percorso di studi

B. Se iscritti ad un corso a ciclo unico: devono aver conseguito un numero di CFU in attività di base e caratterizzanti maggiore o uguale a 90

  In che cosa consiste il test

Il test TECO è composto di due sezioni: “Prova di prestazione” (performance task) e “Domande a risposta multipla”, entrambe somministrate on line in ambiente sorvegliato. La prova di prestazione contiene un fascicolo documentale e una domanda aperta che richiede di particolare una risposta scritta.

Per le domande a risposta multipla gli studenti devono scegliere la risposta migliore fra 4 proposte, sulla base di informazioni che sono riportate, o si possono dedurre, dalla documentazione fornita.

Le prove sono concepite per valutare le capacità di ragionamento analitico, soluzione di problemi e comunicazione scritta, indipendentemente dal cursus accademico dello studente. Per rispondere bene non sono necessarie conoscenze specifiche in alcuna particolare disciplina. Anzi, per il loro corretto svolgimento è necessario tenere conto solo delle informazioni contenute nei fascicoli documentali forniti in sede di verifica e non di eventuali altre che provenissero da ulteriori fonti esterne.

Il test si svolgerà in modalità on-line presso aule informatiche della nostra sede, secondo il calendario riportato sotto.

Il test durerà per tutti 120 minuti:
- 60 minuti per le domande a risposta aperta,
- 30 minuti per quelle a risposta chiusa.

Inoltre solo per gli studenti appartenenti ai corsi di studio delle Classi di Fisica, Ingegneria Civile o Scienze della Terra (vedi elenco di seguito) verrà proposto a seguire un ulteriore test disciplinare della durata di ulteriori 30 minuti.

I corsi di studio coinvolti in questo ulteriore test disciplinare sono i seguenti:

Classe di Fisica:
- FISICA (Cod.SC1158)
- OTTICA E OPTOMETRIA (Cod.SC1168)
- ASTRONOMIA (Cod.SC1160)

Classe di Ingegneria civile:
- INGEGNERIA CIVILE (Cod.IN0505)
- INGEGNERIA PER L'AMBIENTE E IL TERRITORIO (Cod.IN0510)

Classe di Scienze della terra:
- SCIENZE E TECNOLOGIE PER L'AMBIENTE (Cod.IF0320)
- SCIENZE NATURALI (Cod.SC1161)
- SCIENZE GEOLOGICHE (Cod.SC1162)

Agli studenti iscritti a questi corsi di studio sono state riservate delle sessioni di test della durata maggiore, chiediamo quindi agli studenti coinvolti di scegliere una delle sessioni a loro riservate.

  Cosa fare per accedere al test

Ogni studente in possesso dei requisiti richiesti riceverà dall’Ateneo una mail informativa. Per accedere al test lo studente dovrà completare l’iscrizione collegandosi al sito http://www.universitaly.it/teco.php e compilando il relativo formulario di iscrizione. (vedi fac simile nella sezione sotto Documenti utili)

Successivamente potrà scegliere in quale sessione di test tra quelle disponibili svolgere il test. Per ogni sessione viene indicata data, ora e aula di svolgimento.

Raccomandiamo di rispettare l’indicazione relativa ai turni riservati ai corsi di studio delle aree citate al punto precedente.

  Perché partecipare

Partecipando al test lo studente potrà autovalutare il proprio livello nel campo delle competenze generaliste, offrirà inoltre un contributo fondamentale per innalzare ulteriormente la qualità della formazione nella sua Università e per rendere il proprio diploma di laurea un titolo maggiormente appetibile sul piano nazionale e internazionale.

In sede di test ogni studente riceverà l'attestato di partecipazione e successivamente potrà richiedere all’ANVUR il certificato di profitto che costituirà un'utile credenziale da esibire in futuro per l’accesso al mondo del lavoro.

Inoltre a seguito della partecipazione al test potrà essere contattato da alcune imprese potenzialmente interessate a selezionare candidati per il lavoro. Questa attività si realizza nell’ambito del progetto Career connect dell’ANVUR e nel nostro Ateneo sarò realizzato in stretta collaborazione con il servizio career service.

  Sessioni di TEST attualmente disponibili

giovedi 21 maggio

dalle 09:00 alle 11:30 – Aula: LabP140 - II piano, Edificio Paolotti

dalle 12:30 alle 14:30 – Aula: LabP140 - II piano, Edificio Paolotti

dalle 15:00 alle 18:00 – Aula: LabP140 - II piano, Edificio Paolotti 

 

giovedi 28 maggio

dalle 09:00 alle 11:30 – Aula: LabP140 - II piano, Edificio Paolotti

dalle 12:30 alle 14:30 – Aula: LabP140 - II piano, Edificio Paolotti

**dalle 15:00 alle 18:00 – Aula: LabP140 - II piano, Edificio Paolotti 

** Turno riservata agli studenti di Fisica, Ingegneria Civile e Scienze della Terra

 

giovedi 4 giugno    

dalle 09:00 alle 11:30 – Aula:  LabP140 - II piano, Edificio Paolotti

dalle 12:30 alle 14:30 – Aula:  LabP140 - II piano, Edificio Paolotti

dalle 15:00 alle 18:00 – Aula:  LabP140 - II piano, Edificio Paolotti 

 

lunedi 8 giugno      

dalle 09:00 alle 11:30 – Aula:  LabP140 - II piano, Edificio Paolotti

dalle 12:30 alle 14:30 – Aula:  LabP140 - II piano, Edificio Paolotti

**dalle 15:00 alle 18:00 – Aula:  LabP140 - II piano, Edificio Paolotti 

** Turno riservata agli studenti di Fisica, Ingegneria Civile e Scienze della Terra

 

mercoledi 10 giugno

dalle 09:00 alle 11:30 – Aula:  LabP140 - II piano, Edificio Paolotti

dalle 12:30 alle 14:30 – Aula:  LabP140 - II piano, Edificio Paolotti

dalle 15:00 alle 18:00 – Aula:  LabP140 - II piano, Edificio Paolotti 

 

giovedi 11 giugno

dalle 09:00 alle 11:30 – Aula:  LabP140 - II piano, Edificio Paolotti

dalle 12:30 alle 14:30 – Aula:  LabP140 - II piano, Edificio Paolotti

dalle 15:00 alle 18:00 – Aula:  LabP140 - II piano, Edificio Paolotti 

 

 lunedi 15 giugno

dalle 13.30 alle 16.00 - Aula Didattica Taliercio - via Venezia, 13

 

giovedi 18 giugno

**dalle 13.00 alle 16.00 - Aula Didattica Taliercio - via Venezia, 13

** Turno riservata agli studenti di Fisica, Ingegneria Civile e Scienze della Terra

 

martedi 9 giugno

dalle 14:30 alle 17:30 - Aula 22 - Edificio Pentagono (Legnaro)

 

mercoledi 10 giugno

dalle 09:45 alle 12:00 – Aula:  Laboratorio Informatica 1 - Complesso S. Nicola - Stradella S. Nicola 3 (Vicenza)

dalle 09:45 alle 12:00 – Aula:  Laboratorio Informatica 2 - Complesso Barche - Contrà della Piarda 9 (Vicenza)

 

giovedi' 10 giugno

dalle 09:45 alle 12:00 – Aula:  Laboratorio Informatica 1 - Complesso S. Nicola - Stradella S. Nicola 3 (Vicenza)

dalle 09:45 alle 12:00 – Aula:  Laboratorio Informatica 2 - Complesso Barche - Contrà della Piarda 9 (Vicenza)

 

** I corsi di studio delle aule riservate sono i seguenti:

Classe di Fisica:

  • FISICA (Cod.SC1158)
  • OTTICA E OPTOMETRIA (Cod.SC1168)
  • ASTRONOMIA (Cod.SC1160)

Classe di Ingegneria civile:

  • INGEGNERIA CIVILE (Cod.IN0505)
  • INGEGNERIA PER L'AMBIENTE E IL TERRITORIO (Cod.IN0510)

Classe di Scienze della terra:

  • SCIENZE E TECNOLOGIE PER L'AMBIENTE (Cod.IF0320)
  • SCIENZE NATURALI (Cod.SC1161)
  • SCIENZE GEOLOGICHE (Cod.SC1162)

 


Progetto TECO

email: indagine.didattica@unipd.it,
tel: 049 827 15 32.