Tavolo della Ragione - L’inclusione in un'epoca di crisi

Università inclusiva

30 settembre 2016

Il Sole 24 Ore, Nova  - Tavoli della Ragione

Occuparsi di inclusione oggi significa assicurarsi che i contesti siano in grado di garantire ad ogni persona, con le sue unicità, la partecipazione alla vita sociale e civile. Se un contesto, in altri termini, risulta attento e solidale solo nei confronti di alcuni, tende di fatto ad essere poco rispettoso delle differenze e, quindi, non inclusivo. E in epoche di crisi economico-sociali e valoriali come queste, le prospettive per una vita di qualità per tutti sembrano essere sotto scacco, con incrementi di benefici soprattutto per alcuni, spesso vicini al potere decisionale ed amministrativo.

Per fronteggiare ciò, i cambiamenti frequenti, la complessità in cui viviamo, abbiamo bisogno di guardare con ancora maggiore attenzione ai processi inclusivi: l’inclusione richiede modificazioni, non si raggiunge una volta per tutte, è un fenomeno complesso, che necessita di punti di vista diversi, interdisciplinari, rigetta la standardizzazione ed è interessata a tutte le persone.

Così inclusione e innovazione sono due condizioni fra loro interrelate e in grado di supportarsi vicendevolmente. Le persone coinvolte in questo tavolo si propongono di considerare ciò e di portare all’attenzione del gruppo idee e suggerimenti per la costruzione di traiettorie inclusive innovative.

Video della discussione (youtube) 

Coordinatore: Laura Nota, delegata del Rettore per l’Inclusione e la disabilità

Riflessioni proposte da:

  • dott. Emanuele Alecci, presidente del Centro Servizi per il Volontariato della provincia di Padova
  • prof. Bernardo Cortese, Dipartimento di Diritto Pubblico, Internazionale e Comunitario 
  • prof. Marco Mascia, Dipartimento di Scienze Politiche, Giuridiche e Studi Internazionali e Direttore del Centro di Ateneo per i Diritti Umani;
  • prof. Vincenzo Milanesi, Direttore del Dipartimento di Filosofia, Sociologia, Pedagogia e Psicologia Applicata
  • dott. Angelo Righetti, presidente di Impresa a Rete e della Rete dell'Economia Sociale Internazionale RES INT
  • prof. Lorenzo Rocco, dipartimento di Scienze Economiche ed aziendali
  • dott.ssa Francesca Succu, presidente Associazione Amministratore di Sostegno e consigliera nazionale Aifo (Associazione Italiana Amici di Raoul Follereau).
  • prof. Salvatore Soresi esperto in materia di inclusione e co-fondatore del Centro di Ateneo di Servizi e Ricerca per la Disabilità, la Riabilitazione e l’Integrazione