Università inclusiva

Manifesto sull'Incusione alla Mostra del Cinema di Venezia

L'Università di Padova è stata presente alla 73a Mostra del Cinema, nell'ambito degli eventi promossi dalla Rete dell'Economia Sociale Internazionale (Res-Int), per sollecitare, anche in quella sede, riflessioni a proposito di un tema, quello dell'inclusione, che sta a cuore a molti di noi.
Il giorno 2 settembre si è discusso a proposito di un progetto, nato all'interno del nostro Ateneo, di stesura di un "Manifesto per l'inclusione" e di alcune iniziative che la nostra Università ha in animo di realizzare.

"Presentazione del 'Manifesto sull'inclusione', a cura di Impresa a Rete, società cooperativa sociale onlus, e inaugurazione dell'imbarcazione Edipo Re. Intervengono all'evento il rettore dell'Università di Padova Rosario Rizzuto e la delegata in materia di disabilità Laura Nota.

Impresa a Rete, tramite la Rete dell'Economia sociale internazionale Res-Int, lavora per sperimentare, alimentare e connettere sistemi complessi e territorializzati che sperimentano paradigmi economici e sociali alternativi al modello economico dominante. Da qui nasce il progetto Edipo Re, storica imbarcazione che Pier Paolo Pasolini ha condiviso con il pittore Giuseppe Zigaina, utilizzandola come luogo di ispirazione. Abbandonata e inutilizzata per decenni, Edipo Re torna ad essere barca, luogo e mezzo di trasporto di persone, merci e idee grazie ad Impresa a Rete, divenutane sua proprietaria. Il progetto parte dunque dall'acquisizione della barca per arrivare a predisporre progetti d'impresa, cultura, turismo accessibili e sostenibili, e sceglie di partecipare alla Mostra del Cinema di Venezia come luogo singolo per veicolare i propri valori.

L'Edipo Re è il simbolo esteso a tutti di godere della bellezza quando per ragioni di disabilità tutto diviene difficile. Durante la Biennale Edipo Re vestirà le bandiere delle organizzazioni della rete come dalla Poesia di Pier Paolo Pasolini: 'le belle bandiere'. Il progetto darà visibilità offrendo i prodotti delle “fattorie sociali” in particolare quelli provenienti dai beni confiscati alla criminalità e quelli immateriali della cultura, dell'arte, del cinema, dei beni artistici e archeologici riqualificati.
Tra gli obiettivi del progetto, vi è l’impegno a favorire la propagazione e la divulgazione di valori territoriali e produttivi nonché l’inclusione sociale e lavorativa dei giovani secondo modelli sostenibili."

Video (youtube)

Dove: area Riva Edipo Re - riva di Corinto - Lido di Venezia
Quando: 2 settembre 2016 - ore 19