Ateneo News

Ateneo News

Unipd e Camerun: si rafforza la collaborazione

21 novembre 2017

Quattro delegazioni camerunesi e una senegalese sono state ospitate quattro giorni dal Dicea, il dipartimento di Ingegneria civile, edile e ambientale dell’ateneo patavino. Si consolida e si allarga così l’impegno dell’università di Padova e del suo dipartimento di ingegneria in Africa. Un impegno culminato con la consegna dei diplomi di laurea magistrale per studenti africani che si è svolta nel 2016 a Yaoundé in Camerun alla presenza del presidente della Repubblica italiana Sergio Mattarella e del rettore Unipd Rosario Rizzuto.

Quattro delegazioni camerunensi dell’università di Douala, dell’Institut des Relations Internationales du Cameroun, dell’Ecole Nationale Supérieure des Travaux Publics, dell’Institut de Formation et de Recherche Démographiques e una delegazione senegalese dell’università Gaston Berger, sono state ospitate dal Dicea da giovedi 16 novembre nell’ambito dell’evento Sustainable Africa Day 2017: la gestione integrata delle risorse idriche e dei rifiuti, una sfida per la cooperazione tra istituti universitari italiani e camerunensi. Riflessioni per sperimentare nuovi percorsi nel Veneto.

Queste giornate di scambio hanno visto la partecipazione di autorità accademiche e docenti padovani, autorità regionali e locali e mondo dell’associazionismo e si sono concluse con l’elaborazione di non meno di 5 accordi.  

“Continua la collaborazione frutto dell’esperienza del nostro dipartimento – ricorda il rettore Rizzuto -. Un lavoro che ci rende orgogliosi e che ha visto, fra i tanti momenti positivi, anche la consegna dei primi diplomi da parte del presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Ora vogliamo espandere un progetto che ci rende sempre più internazionali, continuando a seguire il modello innovativo che ha visto i nostri docenti andare in Africa per rendere concreta ed efficace la formazione”.

Il professor del Dicea Carmelo Maiorana spiega: “Come dipartimento Icea, siamo presenti in Camerun dal 2010 erogando corsi di laurea in Ingegneria civile e Ingegneria ambientale in collaborazione con l’Ecole Nationale Supérieure des Travaux Publics. Con questo progetto europeo, abbiamo acquisito esperienza nella realizzazione di percorsi di studio post-laurea in settori chiave per lo sviluppo del continente africano. Incoraggiati dai Capi di Stato italiano e camerunense, e sostenuti dal nostro ateneo, vogliamo adesso espandere il raggio della nostra cooperazione continuando a sostenere l’offerta formativa dei nostri partner con l’avvio di nuove formazioni di 2° e 3° ciclo in ingegneria civile, ambientale e edile, con il sostegno del corpo docente locale attraverso la mobilità di docenti padovani, o ancora con l’accompagnamento alla professionalizzazione delle formazioni locali attraverso il coinvolgimento di imprese, enti locali e associazioni del territorio. Saremo anche felici che nuovi canali di cooperazione possano aprirsi e coinvolgere altri Dipartimenti come quello di Medicina”.