Ateneo News

Ateneo News

Sisma, il Mibact premia il consorzio Reluis

11 ottobre 2017

“Per aver operato con competenza, abnegazione e onore per la salvaguardia del Patrimonio culturale danneggiato dagli eventi sismici del Centro Italia”.

Con questa motivazione il ministro per i Beni culturali, Dario Franceschini, ha premiato il Consorzio Reluis, la Rete dei laboratori universitari di Ingegneria sismica, per il lavoro svolto dopo le violente scosse di terremoto che hanno colpito le regioni del Centro Italia tra il 2016 e il 2017.

Si tratta di un riconoscimento che premia “tutti i soggetti – si legge dal sito del Mibact – che hanno messo in moto una macchina che negli ultimi 14 mesi non ha smesso di funzionare. Sono persone che sono state presenti sul campo, mettendo a disposizione, talento, passione, competenza e spirito di sacrificio per il recupero del patrimonio culturale nelle aree colpite dal sisma”. “Esprimo – spiega infine Dario Franceschini – sincero apprezzamento per il lavoro che ha permesso di preservare l’anima stessa di intere comunità”.

Il riconoscimento investe anche l’università di Padova, che collabora all’interno di Reluis con i dipartimenti di Ingegneria civile, edile e ambientale e dei Beni culturali.

Il gruppo di Padova - formato dalle professoresse Francesca da Porto e Maria Rosa Valluzzi - ha svolto, da solo, 956 sopralluoghi per 925 beni rilevati, comprendenti chiese ed edifici monumentali, tra i 5.000 beni totali presenti e colpiti all’interno del vasto territorio interessato dal sisma. Nelle attività post-sisma era impegnato invece il professor Gilberto Artioli.

L’ateneo di Padova sta tuttora operando sul campo a supporto delle operazioni di ricostruzione.