Galileo meraviglia

Galileo e Padova

“Di sera in sera con gusto e maraviglia” Galileo osservava col suo cannocchiale un mondo nuovo. 
Scienziato, ma anche letterato, musicista, uomo dai molti talenti, metodico esploratore dell’ignoto. Nei diciotto anni passati allo Studio di Padova, da lui descritti come “i migliori di tutta la mia età”, Galileo trovò un ambiente liberale e tollerante adatto a ospitare e ad esprimere il suo ingegno. Proprio agli aspetti più inconsueti e meno noti del famoso scienziato, l’Università di Padova dedica Galileo meraviglia, in collaborazione con Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, e nell’ambito della mostra Rivoluzione Galileo.
Agli studenti, al personale docente e al personale tecnico-amministrativo dell'Università di Padova sarà riservata una tariffa preferenziale di 2 euro per il biglietto di ingresso e di 10 euro (ridotto) per un loro accompagnatore. Per usufruire della riduzione occorre presentare il proprio badge.

  Visite guidate al Bo

Per tutti i fine settimana dal 18 novembre 2017 al 18 marzo 2018
Palazzo Bo apre eccezionalmente le sue porte per una visita guidata ai luoghi frequentati da Galileo: l’Aula Magna, dove teneva le sue affollatissime lezioni, la Sala dei Quaranta dove è conservata la sua cattedra, il Teatro anatomico, inaugurato negli stessi anni in cui Galileo insegnava a Padova.

Orari: 
sabato: 14.30 - 15.30 - 16.30 - 17.30 
domenica:  10.30 - 11.30 - 12.30 - 14.30 - 15.30 - 16.30 - 17.30

Chiusura: 2 e 16 dicembre 2017, 24 febbraio 2018

Le prenotazioni sono obbligatorie per gruppi di almeno 10 persone mentre per i visitatori singoli basterà recarsi alla biglietteria 15 minuti prima del tour scelto e acquistare direttamente il biglietto.

Adulti:  7 euro
Bambini / studenti fino a 26 anni: 2 euro
Gruppi: 4 euro   (a partire da 10 persone)
Gratuito per bambini sotto i 6 anni, studenti e dipendenti dell’Università di Padova

Per informazioni e prenotazioni info@padovaguide.com tel. 340 3473772

  Lo spettacolo teatrale

Giancarlo Giannini legge Galileo
16 febbraio 2018 • ore 21 • Sala dei Giganti, Padova

Uno dei maggiori attori italiani, reinterpreta il multiforme ingegno dello scienziato pisano in un'appassionante alternanza di letture e musiche che faranno rivivere i ricordi galileiani dando viva voce alle sue lettere, ai suoi scritti e alle testimonianze dei contemporanei; dalla bella Padova, culla delle arti, lo scienziato, l'artista, il musicista, autore di quei “nuovi scoprimenti di innumerabili stelle” Galileo annunciava quella nuova e assieme meravigliata visione dell'universo che si sarebbe presto sparsa e celebrata nel mondo.

  I concerti

Galileo, figlio del teorico musicale Vincenzo, è al centro di una fitta rete di rapporti musicali. Virtuoso del liuto è anche appassionato di strumenti come la tiorba, il violino e la viola da gamba.

Apollo 5 • Antico futuro
12 dicembre 2017 • ore 21 • Chiesa di San Teonisto, via San Nicolò 31, Treviso
Il percorso musicale proposto dal celebre quintetto vocale inglese Apollo 5 prende avvio dalla ricerca della connessione tra le pagine antiche e quelle contemporanee di un repertorio dedicato alla tradizione popolare e colta. Un viaggio suggestivo, che parte dal Medioevo e approda al pieno contemporaneo, attraversando i secoli con l'occhio di chi osserva lo svilupparsi delle trame musicali da un cannocchiale.

Ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibili. Accesso in sala a partire dalle ore 20.30.
Informazioni: Fondazione Benetton: tel 0422.5121 www.fbsr.it

Bahrami e Martux_m • Frescobaldi Renaissance
12 gennaio 2018 • ore 21 • Sala dei Giganti, Padova
Il pianista iraniano Ramin Bahrami sperimenta e contamina, insieme al gruppo di musica elettronica e sound art Martux_M, le musiche di Girolamo Frescobaldi, contemporaneo ed estimatore di Galileo.

RossoPorpora ensemble • Le nuove & le passate musiche
19 gennaio 2018 • ore 21 • Sala dei Giganti, Padova
Mottetti, madrigali, arie e un combattimento da un tempo di rivoluzione.
Da RossoPorpora ensemble, il collettivo di giovani musicisti diretti da Walter Testolin, un concerto raffinato con musiche da anni in cui scienza, arte e religione erano accomunate da una irrinunciabile esigenza di evoluzione e di rivoluzione. Anni cruciali e determinanti nei quali alla perfettione dell'antica armonia, riflesso terreno di quella universale e divina, si andava sostituendo la necessità di esprimere in maniera tecnicamente più efficace e diretta le istanze dell'uomo, nuovo centro di gravità della creazione artistica. I vecchi Willaert, Zarlino e Artusi superati dai "rinovatori" Rore, Marenzio, Ingegneri, Caccini, Cavalieri, Monetverdi, D'India. Un viaggio musicale tra sottili distinzioni e vertiginosi balzi in avanti.

Jordi Savall • Tous les matins du monde
9 febbraio 2018 • ore 21 • Sala dei Giganti, Padova
Il più grande interprete della viola da gamba, Jordi Savall, compositore e musicologo, nel racconto in musica della relazione maestro-allievo. I protagonisti sono Monsieur de Sainte Colombe (il più importante esecutore alla viola da gamba del suo tempo) e il suo allievo Marin Marais, il quale diverrà, grazie agli insegnamenti appresi, il più importante violista della sua epoca. Una storia tra affetti, dolori, odio e passioni vissute in un non luogo assolutamente unico che è la tastiera della viola da gamba. La musica diventa il terreno in cui si confrontano due opposti mondi e universi.

I concerti in Sala dei Giganti sono aperti al pubblico con prenotazione obbligatoria e fino a esaurimento dei posti disponibili.

  Le conferenze

I molti talenti di Galilei • Leopoldo Benacchio
Noto principalmente per la sfortunata vicenda che lo vide opposto al potere ecclesiastico del tempo, Galileo Galilei aveva molti diversi talenti, sia innati che coltivati. Spesso trascurati dalla divulgazione, sono invece fondamentali per capire come il grande pisano arrivò alla grandi scoperte che fece proprio qui nella nostra città di Padova.
28 novembre 2017 • ore 18

Galileo, la fisica del suono e la «moderna musica» • Antonio Lovato
L’epistolario di Galileo Galilei ci svela la figura di un filosofo della natura che con la pratica musicale aveva una consuetudine costante, acquisita per formazione familiare. Dal carteggio emerge l’originalità del contributo da lui assicurato alla conoscenza delle leggi dell’acustica e dell’organologia che stanno alla base della “seconda pratica”, cioè del recitar cantando, del melodramma e del concerto, i nuovi generi musicali che si affermarono nel XVII secolo
5 dicembre 2017 • ore 18

Galileo Galilei e la Medicina • Maurizio Rippa Bonati
Galileo fu collega e amico di medici con i quali ebbe quotidiane occasioni di confrontarsi e collaborare. Tra gli altri possiamo citare Santorio Santorio, che con Galileo si contense l’invenzione del termometro clinico e lo coinvolse nei suoi esperimenti sulla determinazione della perspiratio insensibilis, che oggi possiamo paragonare alle ricerche sul metabolismo basale. Basta scorrere il suo vastissimo epistolario per entrare in contatto con uno spaccato incredibilmente ampio e vivace di malattie e di cure.
19 dicembre 2017 • ore 18

L’immagine di Galileo Galilei nelle opere d’arte del Novecento a Palazzo Bo • Marta Nezzo
I programmi figurativi e i progetti esecutivi di Gio Ponti per l’aula di Scienze con la pittura murale di Ferruccio Ferrazzi; Galieleo Galilei e le sue scoperte; l’allestimento della Sala dei Quaranta dove fu posizionata la famosa cattedra da cui insegnò Galileo, celebre ai suoi tempi per le affollatissime lezioni.
16 gennaio 2018 • ore 18

I segreti del cielo: la vita extraterrestre • Cesare Barbieri 
L'eredità di Galileo, oggi: lo studio e l'esplorazione dello spazio. I dati raccolti dalla missione Rosetta, nata con l’intento di carpire i segreti più remoti del sistema solare, per capire se i corpi misteriosi delle comete possano aver favorito la nascita della vita sui pianeti: passano infatti sporadicamente all’interno del sistema solare, portando con sé materiale organico.
23 gennaio 2018 • ore 18

Le conferenze si svolgono presso Palazzo del Monte di Pietà, Piazza Duomo 14, Padova.
Per informazioni e prenotazioni: 0425 460093 - info@mostrarivoluzionegalileo.it