Centro Universitario Cinematografico - Cinema Uno

Le attività del Centro universitario cinematografico (CUC) sono iniziate nel 1946 grazie all'interessamento di studenti ed allievi dell'Ateneo patavino. Il Centro si è prefisso fin dall'inizio delle proprie attività di diffondere ed accrescere l'interesse per la cultura cinematografica, utilizzando gli strumenti audiovisivi a scopo educativo ed artistico.

 

Per favorire l'incremento di una conoscenza più completa del mondo del cinema e dei suoi autori ed interpreti, è stata istituita quasi contemporaneamente al Centro la biblioteca del cinema e dello spettacolo. La biblioteca dispone di un patrimonio di oltre tremila volumi e riceve in abbonamento molte riviste specializzate italiane e straniere. 

 

Dalla metà degli anni Settanta, alle attività prettamente teoriche è stato affiancata l'organizzazione e gestione delle rassegne annuali del “Cineclub Cinema Uno” che presenta soprattutto pellicole escluse dai circuiti della grande distribuzione, organizza incontri con personalità di spicco del mondo cinematografico e culturale in genere (ospiti della manifestazione sono stati, tra gli altri, Pier Paolo Pasolini, Gianni Amelio, Marco Ferreri, Tonino Guerra, Assja Djebar, Michel Khleifi, ecc.). 

 

Il Centro è impegnato anche nell'organizzazione e gestione di corsi per le scuole e, nel corso degli anni, ha svolto attività di formazione anche per futuri docenti dell'Università di Padova e registi, tra cui Giorgio Tinazzi e Carlo Mazzacurati.

 

Centro Universitario Cinematografico