Caffè Pedrocchi e Palazzo della Ragione

Via VIII febbraio, detta comunemente Liston, è la via principale del centro di Padova e durante le sessioni di laurea è teatro della lettura dei papiri, componimenti beffardi sulla vita e gli studi dei neolaureati. Un’usanza documentata fin dal XIX secolo ma probabilmente molto più antica, che negli ultimi tempi si è diffusa anche in altre città.

Sulla via si affacciano il Bo, la sede del Comune Palazzo Moroni e il Caffè Pedrocchi, completato nel 1831; qui ci si può fermare a gustare il famoso caffè alla menta, amato da Stendhal, oppure semplicemente a leggere: è infatti tradizione che gli studenti possano sostare nella sala verde – il cosiddetto “Pedrocchino” – senza obbligo di consumazione. Poco distante, nella sala bianca, un foro di pallottola lasciato da un fucile austriaco durante i moti studenteschi del 1848 e riporta alle atmosfere delle origini, quando il Caffè era punto d’incontro di studenti e professori.

Nelle immediate vicinanze sorge il Palazzo della Ragione, innalzato nel 1218. Simbolo di una città orgogliosa e sicura di sé, qui avevano sede i tribunali del Comune: il piano superiore – costituito da un unico enorme ambiente chiamato il Salone – è affrescato con un grandioso ed enigmatico ciclo pittorico, in origine realizzato da Giotto sulla base delle concezioni astrologiche del filosofo e alchimista Pietro d’Abano. Sotto le volte medievali del pianterreno c’è invece l’antico mercato coperto, coi suoi negozi di carni, formaggi e altri prodotti alimentari.


Caffè Pedrocchi
via 8 Febbraio 15
tel. 049.8781231
www.caffepedrocchi.it

 

Palazzo della Ragione
ingresso dalla “Scala delle Erbe”, piazza delle Erbe; ingresso disabili da Palazzo Moroni, via 8 Febbraio
tel. 049.8205006
Sconto con Studiare a Padova Card