Università degli Studi di Padova - Archivio Generale di Ateneo - ARCHIVIO ANTICO

 

 

[G. Giomo, L’Archivio Antico, cit., pp. 48-52]

Germanica: [Estremi cronologici: 1545-1807]
[Unità: 23; nn. 459-481]

Oltremarina [Estremi cronologici: 1656-1797]
[Unità: 5; nn. 482-486]

Polacca [Estremi cronologici: 1592-1745]
[Unità: 2; nn. 487-488]

Ciascuna università era composta da un numero indeterminato di scolari che costituitisi in corpi separati formavano varii gruppi divisi secondo le varie nazioni di origine degli scolari medesimi. Non tutte due però le Università erano come si è detto composte di egual numero di nazioni, 22 ne aveva l’università giurista cioè l’alemanna, la boema, l’ungherese, la provenzale, la burgonda e la spagnuola che formavano un gruppo principale, od il Convento degli Oltramontani, questi nominavano i proprii consiglieri che eleggevano dal corpo, di ciascuna nazione. La polacca, l’inglese, e la scozzese pur soggette al convento degli oltramontani, aveano diritto di sostituire in dette nazioni i consiglieri fuori delle stesse quando non vi fossero connazionali; a completare il numero delle 22 concorrevano l’oltremarina, la romana, la siciliana, la marchigiana, la lombarda, la milanese, la toscana, la veneta, la trevigiana, la friulana, la dalmata, la piemontese e la genovese.

L’università artista ne contava sei l’oltremontana, l’oltremarina, la lombarda, la trevigiana, la romana e l’anconitana: l’oltremontana però era divisa come il convento degli oltramontani giuristi in nove nazioni.

Ciascuna nazione aveva diritto di nominare un consigliere per la giurista ed uno per la artista, i quali tutti concorrevano a formare i consigli delle Università per la nomina dei rettori e dei sindaci, e per trattare tutti gli atti relativi all’azienda ed all’amministrazione delle Università stesse.

La nazione che godeva maggiori privilegii era la Alemanna governata da un consigliere, un sindaco, due procuratori e sei assessori, aveva matricola propria, atti proprii per ciascuna università, erano ad essa inscritti tutti i tedeschi propriamente detti, i danesi, gli svizzeri, i prussiani, i livoni, i boemi, gli ungheresi, i transilvani, i moravi, gli svizzeri ed i reti, dovevano pagar certe tasse ed osservare lo statuto.

Di questa nazione, della oltremarina e della polacca si conservano atti.

 


Università degli Studi di Padova - Archivio Generale di Ateneo
Palazzo Bo - Via 8 febbraio 1848, n. 2 - 35122 - PADOVA
Tel. + 39 49 827 3525  6 - 7 -8   TeleFax + 39 49 827 3529   mail archivio@unipd.it

 

    Ultimo aggiornamento: 20  novembre 2007